Grinzane Cavour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grinzane Cavour
comune
Grinzane Cavour – Stemma
Grinzane Cavour – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Franco Sampò (lista civica) dal 16/05/2011 ( 2º mandato )
Territorio
Coordinate 44°40′N 7°59′E / 44.666667°N 7.983333°E44.666667; 7.983333 (Grinzane Cavour)Coordinate: 44°40′N 7°59′E / 44.666667°N 7.983333°E44.666667; 7.983333 (Grinzane Cavour)
Altitudine 195 m s.l.m.
Superficie 3,81 km²
Abitanti 1 928[1] (31-12-2010)
Densità 506,04 ab./km²
Frazioni Borzone, Gallo, Giacco
Comuni confinanti Alba, Diano d'Alba
Altre informazioni
Cod. postale 12060
Prefisso 0173
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004100
Cod. catastale E182
Targa CN
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti grinzanesi o gallesi
Patrono Nostra Signora del Monte Carmelo
Giorno festivo 16 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Grinzane Cavour
Grinzane Cavour
Sito istituzionale

Grinzane Cavour (Grinsane in piemontese) è un comune italiano di 1.903 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte.

Il nome del piccolo borgo rende omaggio dal 1916[2] allo statista risorgimentale Camillo Benso conte di Cavour, che di Grinzane fu sindaco per diciassette anni: nominato tale nel maggio 1832, a ventidue anni, mantenne la carica fino al febbraio 1849.

Il paese è dominato dall'imponente castello medievale sede dell'enoteca regionale e già centro della tenuta agricola di proprietà della famiglia Cavour, dove trovava sede anche l'omonimo premio letterario.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2 agosto 1985 25 maggio 1990 Giovanni Grimaldi - Sindaco [3]
25 maggio 1990 13 febbraio 1993 Franco Sampò - Sindaco [3]
13 febbraio 1993 1º marzo 1993 Bruno D'Alfonso Comm. pref. [3]
1º marzo 1993 13 maggio 1993 Tancredi Bruno Di Clarafond Comm. pref. [3]
13 maggio 1993 7 giugno 1993 Maria Antonietta Bambagiotti Comm. straordinario [3]
7 giugno 1993 28 aprile 1997 Franco Sampò - Sindaco [3]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Luigi Cabutto - Sindaco [3]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Luigi Gabutto - Sindaco [3]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Franco Sampò lista civica Sindaco [3]
16 maggio 2011 in carica Franco Sampò lista civica: gallo su promontorio con sole Sindaco [3]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Grinzane Cavour è gemellata con:

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il castello[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Castello di Grinzane Cavour.

I cru del Barolo (menzioni geografiche aggiuntive)[modifica | modifica wikitesto]

Le menzioni geografiche aggiuntive della denominazione Barolo che sono localizzate nel territorio comunale sono: Bablino, Borzone, Canova, Castello, Garretti, Gustava, La Corte, Raviole.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Centrostudibeppefenoglio.it
  3. ^ a b c d e f g h i j http://amministratori.interno.it/
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN249427933
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo