Vinadio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vinadio
comune
Vinadio – Stemma Vinadio – Bandiera
Vinadio – Veduta
Il centro abitato
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
SindacoAngelo Pietro Giverso (indipendente) dal 30-5-2006
Territorio
Coordinate44°18′N 7°10′E / 44.3°N 7.166667°E44.3; 7.166667 (Vinadio)Coordinate: 44°18′N 7°10′E / 44.3°N 7.166667°E44.3; 7.166667 (Vinadio)
Altitudine904 (min 800 - max 3,010) m s.l.m.
Superficie183,17 km²
Abitanti630[1] (30-11-2017)
Densità3,44 ab./km²
FrazioniBagni di Vinadio, Castellar delle Vigne, Goletta, Neraissa, Pianche, Podio Soprano, Podio Sottano, Pratolungo, Roviera, Sagna, Santuario di Sant'Anna
Comuni confinantiAisone, Demonte, Isola (FR-06), Pietraporzio, Saint-Etienne-de-Tinée (FR-06), Sambuco, Valdieri
Altre informazioni
Cod. postale12010
Prefisso0171
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004248
Cod. catastaleM055
TargaCN
Cl. sismicazona 3A (sismicità bassa)
Nome abitantivinadiesi
PatronoMadonna del Vallone, S. Fiorenzo
Giorno festivoseconda domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vinadio
Vinadio
Sito istituzionale

Vinadio (Vinaj in piemontese, Vinai in occitano) è un comune italiano di 630 abitanti[1] della provincia di Cuneo in Piemonte.

Fa parte della Comunità montana Valle Stura[2].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

È situato nella Valle Stura di Demonte (Alpi Marittime), lungo il fiume Stura, ed è - assieme alle vicine cittadine di Demonte e Pietraporzio - uno dei comuni occitani del Piemonte. Il territorio comunale di Vinadio è molto esteso, basti pensare che è il secondo, in Piemonte, dopo quello della città di Alessandria.[3]. Raggiunge il suo punto più elevato nella vetta della cima di Corborant (3.010 m). Fino al 1947 il territorio comunale comprendeva anche l'alta val di Ciastiglione, poi passata alla Francia.

È località turistica e località termale (Bagni di Vinadio, a quota 1.305 m s.l.m.). Nella frazione di Sant'Anna di Vinadio sorge un santuario - il Santuario di Sant'Anna - che è il luogo di culto cristiano posizionato alla maggiore altitudine in Europa (2.035 metri).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
10 giugno 1988 7 giugno 1993 Angelo Pietro Giverso Democrazia Cristiana Sindaco [4]
7 giugno 1993 28 aprile 1997 Angelo Pietro Giverso Democrazia Cristiana Sindaco [4]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Angelo Pietro Giverso Centro Cristiano Democratico Sindaco [4]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Riccardo Ambrogio lista civica Sindaco [4]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Angelo Pietro Giverso - Sindaco [4]
16 maggio 2011 in carica Angelo Pietro Giverso lista civica: insieme per Vinadio Sindaco [4]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La cittadina era stata designata come teatro d'arrivo della diciottesima tappa del Giro d'Italia 2001: tuttavia, in seguito ad una perquisizione effettuata la notte precedente dai NAS negli alberghi dei ciclisti, questi ultimi hanno deciso di non disputare la tappa in segno di protesta. Quindici anni dopo il paesino ospitò un altro arrivo di tappa, la ventesima del Giro d'Italia 2016: vinse in solitaria l'estone Rein Taaramäe, mentre conquistò la maglia rosa Vincenzo Nibali.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Forte Albertino[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Forte di Vinadio.

Le fortificazioni sono tra i più significativi esempi di architettura militare dell'arco alpino. Lo sviluppo longitudinale del forte è di 1200 metri su tre livelli con circa 10 km di percorsi interni. Nel corso dell'ultima guerra, il Forte fu oggetto di diversi bombardamenti Angloamericani; le sue mura ne portano ancora i segni. Eretto da Casa Savoia al tempo del Regno di Sardegna. Il restauro è stato completato negli anni duemila ed è sede di visite turistiche e manifestazioni culturali.

Comunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Cippo di confine tra l'Italia e la Francia

Vinadio è raggiungibile da Borgo San Dalmazzo (provincia di Cuneo) attraverso la strada statale n. 21 per il Colle della Maddalena (confine di stato con la Francia).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Industria[modifica | modifica wikitesto]

A Vinadio è stata fondata l'azienda Fonti di Vinadio S.p.A. che produce l'Acqua minerale naturale Sant'Anna di Vinadio proveniente dalla fonte "P. Migliorello", nella località Besmorello.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017.
  2. ^ Statuto della comunità montana Valle Stura (PDF), su vallestura.net. URL consultato il 1º luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2012).
  3. ^ Fonte: Comuni-italiani.it
  4. ^ a b c d e f http://amministratori.interno.it/
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN241210836
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte