Valdieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valdieri
comune
Valdieri – Stemma Valdieri – Bandiera
Valdieri – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Giacomo Luigi Gaiotti (lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 44°17′N 7°24′E / 44.283333°N 7.4°E44.283333; 7.4 (Valdieri)Coordinate: 44°17′N 7°24′E / 44.283333°N 7.4°E44.283333; 7.4 (Valdieri)
Altitudine 774 m s.l.m.
Superficie 153,32 km²
Abitanti 949[1] (31-12-2010)
Densità 6,19 ab./km²
Frazioni Andonno, Sant'Anna di Valdieri, Terme di Valdieri
Comuni confinanti Aisone, Borgo San Dalmazzo, Demonte, Entracque, Isola (FR-06), Moiola, Roaschia, Roccavione, Saint-Martin-Vésubie (FR-06), Valdeblore (FR-06), Vinadio
Altre informazioni
Cod. postale 12010
Prefisso 0171
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004233
Cod. catastale L558
Targa CN
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti valdieresi
Patrono san Martino
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valdieri
Valdieri
Sito istituzionale

Valdieri (Vaudiè o Vodiar in piemontese, Vudìer in occitano) è un comune italiano di 958 abitanti[2] della provincia di Cuneo, in Piemonte. Comprende parte del Parco delle Alpi Marittime.

Andonno, frazione di Valdieri, è un'importante meta per scalatori: infatti vi è una delle più grandi falesie del paese, dove è stato aperto il primo 8c+ d'Italia.[3]

Il territorio comunale, prevalentemente montano e tuttora molto esteso, dal 1861 al 1947 comprendeva anche la valle del torrente Molliera, situata oltre lo spartiacque, fino alla sua confluenza nel Tinea, con le due frazioni di Molliera e Perablancia, oggi in Francia.

Il paese è conosciuto per la presenza di cave di marmo, i cui tipi, bardiglio, bianco, cipolino sono stati utilizzati in diversi monumenti, chiese ed edifici piemontesi Chiesa Spirito Santo Torino; Banca d'Italia,Torino; Politecnico di Torino ecc.) Nel territorio del Comune si trovano le rinomate Terme di Valdieri, aperte da maggio a settembre.

Fa parte della comunità montana delle Alpi del Mare[4].

Una delle sue frazioni, Sant'Anna, ospitò fino al 1943 numerosi sovrani di Casa Savoia, tra cui Vittorio Emanuele II, Umberto I e Vittorio Emanuele III, che in compagnia della regina Elena, vi trascorse interrottamente una parte delle proprie vacanze, dal 1905 al 1942. A Sant'Anna si possono, infatti, ancora scorgere sulla riva opposta del torrente Gesso, rispetto a quella in cui si trova il paese, alcune delle semplici palazzine un tempo abitate dalla famiglia reale. Altri edifici furono demoliti dopo la fine della Seconda guerra mondiale dai proprietari subentrati ai discendenti di Casa Savoia. Le palazzine superstiti sono tutt'oggi di proprietà privata.

Palestra di arrampicata nei pressi della frazione di Andonno

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
5 settembre 1988 7 giugno 1993 Agostino Forneris Partito Repubblicano Italiano Sindaco [6]
7 giugno 1993 28 aprile 1997 Battista Bluotto Democrazia Cristiana Sindaco [6]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Ivano Di Giambattista Partito Democratico della Sinistra Sindaco [6]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Ivano Di Giambattista lista civica Sindaco [6]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Emanuel Parracone lista civica Sindaco [6]
16 maggio 2011 in carica Emanuel Parracone lista civica: continuare per crescere Sindaco [6]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Bilancio Demografico Mensile 2009 - ISTAT
  3. ^ [1] Curriculum Vitae di S. Scassa.
  4. ^ Statuto della comunità montana delle Alpi del Mare (PDF), cmalpidelmare.org. URL consultato il 22 luglio 2011.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b c d e f http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN244350203
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo