Paroldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
(PMS)

«Paròd tut còs a vëggh lo gòd.»

(IT)

«Paroldo tutto quello che vede lo gode.»

(Tradizionale proverbio piemontese)
Paroldo
comune
Paroldo – Stemma
Paroldo – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.svg Cuneo
Amministrazione
SindacoPietro Carlo Adami (lista civica) dall'8-6-2009 (3º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate44°26′N 8°04′E / 44.433333°N 8.066667°E44.433333; 8.066667 (Paroldo)
Altitudine640 m s.l.m.
Superficie12,43 km²
Abitanti201[1] (31-8-2020)
Densità16,17 ab./km²
Comuni confinantiCeva, Mombarcaro, Murazzano, Roascio, Sale San Giovanni, Torresina
Altre informazioni
Cod. postale12070
Prefisso0174
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004160
Cod. catastaleG339
TargaCN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 109 GG[3]
Nome abitantiparoldesi
PatronoBeata Vergine Addolorata
Giorno festivo15 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Paroldo
Paroldo
Paroldo – Mappa
Posizione di Paroldo nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Paroldo (Paròd in piemontese) è un comune italiano di 201 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del Comune di Paroldo è stato concesso con decreto del presidente della Repubblica del 28 settembre 2007.[4]

«Di azzurro, al castello d'oro, murato di nero, torricellato di tre, la torre centrale più alta e più larga, merlate alla guelfa ognuna di tre, finestrato di sei, di nero, tre finestre in fascia nel corpo del castello, tre nelle torri, esso castello chiuso di nero, fondato in punta, sormontato da tre bisanti d'oro, male ordinati. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo di giallo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il municipio

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
25 giugno 1985 5 giugno 1990 Vittorio Rizzo - Sindaco [6]
5 giugno 1990 24 aprile 1995 Pietro Carlo Adami lista civica Sindaco [6]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Pietro Carlo Adami centro Sindaco [6]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Pietro Carlo Adami lista civica Sindaco [6]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Liliana Muratore lista civica Sindaco [6]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Pietro Carlo Adami lista civica Sindaco [6]
26 maggio 2014 27 maggio 2019 Pietro Carlo Adami lista civica Paroldo unica Sindaco [6]
27 maggio 2019 in carica Pietro Carlo Adami lista civica Paroldo unica Sindaco [6]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune apparteneva alla Comunità montana Alta Langa e Langa delle Valli Bormida e Uzzone[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Paroldo (Cuneo) D.P.R. 28.09.2007 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 26 settembre 2021.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/
  7. ^ Statuto della Comunità Montana Alta Langa, su altalanga.cn.it. URL consultato il 22 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo