Montanera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Montanera
comune
Montanera – Stemma Montanera – Bandiera
Montanera – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
SindacoTommaso Masera (lista civica) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate44°28′N 7°40′E / 44.466667°N 7.666667°E44.466667; 7.666667 (Montanera)Coordinate: 44°28′N 7°40′E / 44.466667°N 7.666667°E44.466667; 7.666667 (Montanera)
Altitudine427 m s.l.m.
Superficie11,63 km²
Abitanti716[1] (21-06-2021)
Densità61,56 ab./km²
Comuni confinantiCastelletto Stura, Centallo, Fossano, Morozzo, Sant'Albano Stura
Altre informazioni
Cod. postale12040
Prefisso0171
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004136
Cod. catastaleF424
TargaCN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 879 GG[3]
Nome abitantimontaneresi
Patronosan Magno
Giorno festivoprima domenica di agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montanera
Montanera
Montanera – Mappa
Posizione di Montanera nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Montanera (Montanera in piemontese) è un comune italiano di 716 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte.[4] È situata a circa 15 chilometri da Cuneo e 14 chilometri da Fossano. L'altitudine media del comune è di 427 metri s.l.m.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Montanera fu fondata dai monaci di Valcasotto all'inizio del 1200. Il primo nucleo di case circondava la preesistente cappella di Madonna Assunta, popolarmente chiamata Madonna Lunga. Il nome del paese è presente in alcuni documenti datati 1240-1241 della Certosa di Valcasotto associato alla dicitura Locus dicitur praedialis, che significa "raggruppamento di cascine". Intorno agli anni 1360 fu distrutta da una banda di soldati di ventura, detta Compagnia Bianca, che invase tutti i territori circostanti. Nel 1424 il paese tornava in vita su volontà di Cuneo. Il nuovo centro abitato sorse nell'area poi chiamata "Villa", un luogo più sicuro e facile da difendere in quanto a ridosso del fiume Stura.[6]

Tra gli anni 1619 e 1621 Montanera fu affidata in feudo, insieme alla vicina Castelletto Stura, ad Amedeo Ponte Conte di Scarnafigi dal Duca di Savoia Carlo Emanuele I.[7]

Insieme a Cuneo e le zone vicine, il paese nel 1796 finì sotto giurisdizione francese con al potere Napoleone.[8]

Dal 1851 era presente una scuola femminile e maschile. Dal 1865 fu offerto un servizio giornaliero di vettura a cavalli verso Cuneo, rendendo possibili gli spostamenti della popolazione, successivamente fu ampliato aggiungendo come mete anche Fossano e Mondovì. Per quanto riguarda i trasporti fluviali, per raggiungere Murazzo, situato sulla riva opposta del fiume, il comune nel 1813 ricevette un traghetto dal governo francese.[9]

Da un atto parlamentare della Camera dei Deputati della XVI Legislatura risalente al 6 febbraio 1890 sotto la presidenza di Bancheri si evince che si discusse sulle condizioni del paese, minacciato dall'azione del fiume Stura che corrodeva lentamente le rive su cui era situata Montanera, descritta in "Condizioni disgraziate".[10] Il rapporto tra il paese e il fiume è sempre stato di odio e amore, tanto che se si confronta una mappa delle abitazioni del 1786 con quella attuale, si nota che sono scomparse 20 case a causa delle frane provocate da Stura.[11]

Gli ultimi marchesi di Montanera furono i Tapparelli d'Azeglio, tra i quali va menzionato il grande letterato Massimo d'Azeglio.[7]

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Monumento ai caduti in Nassiriya[modifica | modifica wikitesto]

Monumento ai caduti di Nassiriya

Nei giorni 2-3 maggio 2015 Montanera ha festeggiato il 100º anniversario della Prima Guerra Mondiale e il 70º anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale, ospitando un raduno degli Alpini di Mondovì, per inaugurare il Monumento ai caduti di Nassiriya, un’opera scultorea dell'artista Michelangelo Tallone di Paesana, per ricordare gli ultimi caduti in missione di Pace a Nassiriya.[12][13]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[14]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Montanera sono 101[15], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[16]:

  1. Marocco, 25
  2. Egitto, 24

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
8 luglio 1985 21 maggio 1990 Luigi Mondino - Sindaco [17]
21 maggio 1990 24 aprile 1995 Luigi Mondino - Sindaco [17]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Luigi Mondino lista civica Sindaco [17]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Tommaso Masera - Sindaco [17]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Tommaso Masera lista civica Sindaco [17]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Francesco Dadone lista civica Sindaco [17]
26 maggio 2014 in carica Tommaso Masera lista civica: progettoMontanera.com Sindaco [17]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Festa sotto la tiglia Napoleonica, l'albero della libertà"[18]. Il 14 luglio 2016, giorno dell'anniversario della Presa della Bastiglia francese, Montanera ha festeggiato intorno all' "Albero della libertà" piantato nel 1799, quando il paese era sotto dominio francese. Gli Alberi della Libertà erano stati un'idea dei rivoluzionari, continuata e diffusa in Europa dalle truppe napoleoniche.[19]
  • Per celebrare Giuseppe Filippi (operatore Lumière), nato a Montanera, si sono tenuti diversi eventi in suo onore: "Il Cinematografo" nel quale in tre serate il 22/06, 29/06 e 06/07/2017 erano stati presentati numerosi film e cortometraggi anche internazionali;[20] "La serata dedicata a Giuseppe Filippi, pioniere del cinema" del 23/12/2017, quando Giancarlo Baudena presentò il suo documentario sulla vita di Filippi[21][22] e la seconda edizione de "Il Cinematografo International Film Festival" tenutosi il in sei serate a giugno e luglio 2018.[23]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://dati.istat.it/Index.aspx?QueryId=18540# (dato stimato)
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Dato stimato popolazione al 01/01/2021, su dati.istat.it. URL consultato il 21 giugno 2021.
  5. ^ Montanera: Clima e Dati Geografici, su comuni-italiani.it. URL consultato il 22/06/2021.
  6. ^ Dalmasso, Masera, 2007, pp. 7-8, 21, 23-24, 33.
  7. ^ a b Cenni storici, su comune.montanera.cn.it. URL consultato il 15/06/2021.
  8. ^ Dalmasso, Masera, 2007, p. 21.
  9. ^ Dalmasso, Masera, 2007, pp. 23-24, 33.
  10. ^ Atti Parlamentari della Camera dei Deputati (PDF), su storia.camera.it, 06/02/1890. URL consultato il 16/06/2021.
  11. ^ Dalmasso, Masera, 2007 p. 33. .
  12. ^ MONTANERA 2-3 MAGGIO 2015, su comune.montanera.cn.it. URL consultato il 22/06/2021.
  13. ^ D.M., Montanera, l’adunata degli Alpini si… regala un monumento ai Caduti di Nassiriya, in TargatoCn, 03/05/2015. URL consultato il 22/06/2021.
  14. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  15. ^ Dato Istat al 31/12/2017, su demo.istat.it. URL consultato il 22 agosto 2018.
  16. ^ Dati superiori alle 20 unità
  17. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/
  18. ^ FESTA SOTTO IL GRANDE TIGLIO "L'ALBERO DELLA LIBERTA'" - 14 LUGLIO 2016 (PDF), su comune.montanera.cn.it. URL consultato il 16/06/2021.
  19. ^ Dadone Piero, Da Montanera l’invito a ballare attorno all’Albero della Libertà, in La Stampa, 19/06/2016. URL consultato il 16/06/2021.
  20. ^ "IL CINEMATOGRAFO" FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA DEDICATO A GIUSEPPE FILIPPI, su comune.montanera.cn.it. URL consultato il 16/06/2021.
  21. ^ SERATA DEDICATA A GIUSEPPE FILIPPI PIONIERE DEL CINEMA NATO A MONTANERA, su comune.montanera.cn.it. URL consultato il 16/06/2021.
  22. ^ Rizzo Giovanni, Vi racconto com’è nato il cinema – “Cercando il Cinema”: Giuseppe Filippi, in Unione Monregalese, 12/05/2018. URL consultato il 16/06/2021.
  23. ^ "IL CINEMATOGRAFO" INTERNATIONAL FILM FESTIVAL DEDICATO A GIUSEPPE FILIPPI PIONIERE DEL CINEMA, su comune.montanera.cn.it. URL consultato il 16/06/2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuela Dalmasso e Tommaso Masera, A l'umbra ‘dla tiglia, s'le rive de Stura : memorie storiche di Montanera, Comune di Montanera, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN240134625
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo