Frabosa Soprana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frabosa Soprana
comune
Frabosa Soprana – Stemma Frabosa Soprana – Bandiera
Frabosa Soprana – Veduta
Impianti di risalita a Frabosa Soprana
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.svg Cuneo
Amministrazione
SindacoIole Caramello (lista civica) dal 7-5-2012
Territorio
Coordinate44°17′14.03″N 7°48′25.09″E / 44.287231°N 7.806969°E44.287231; 7.806969 (Frabosa Soprana)
Altitudine891 m s.l.m.
Superficie47,14 km²
Abitanti747[1] (31-8-2020)
Densità15,85 ab./km²
FrazioniBassi, Bossea, Botteri, Corsaglia, Fontane, Forneri, Lanza Serra, Mondagnola, San Martino, Seccata, Straluzzo
Comuni confinantiFrabosa Sottana, Magliano Alpi, Monastero di Vasco, Montaldo di Mondovì, Ormea, Roburent
Altre informazioni
Cod. postale12082
Prefisso0174
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004090
Cod. catastaleD751
TargaCN
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 420 GG[3]
Nome abitantifrabosani
PatronoMaria SS. Addolorata
Giorno festivo17 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Frabosa Soprana
Frabosa Soprana
Frabosa Soprana – Mappa
Posizione di Frabosa Soprana nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Frabosa Soprana (Frabosa Sovrana o Frabosa dë Dzora in piemontese, Frabouza Soubrana in occitano) è un comune italiano di 747 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte. Faceva parte della Unione Montana del Mondolè.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Situata alle pendici del Monte Moro, si trova ad una quota di 900 metri circa tra la val Maudagna e la Val Corsaglia.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Monte Malanotte.

Frazione Fontane[modifica | modifica wikitesto]

Frazione Fontane: la chiesa di San Bartolomeo

Tra le frazioni di Frabosa Soprana quella di Fontane è significativa a livello linguistico in quanto è uno dei pochi luoghi dove si parla il kje. [4] La frazione ebbe anche una certa rilevanza a cavallo tra XVIII e XIX secolo perché fu il paese natale del brigante Michele Mamino, la cui banda controllò vaste zone del territorio a cavallo tra il Regno di Savoia e la Repubblica di Genova; [5] il brigante venne tradito da alcuni conoscenti che lo avvellenarono in località Scarrone, a poche centinaia di metri di distanza da Fontane. A Fontane è presente la chiesa di San Bartolomeo, rifacimento di una preesistente cappella del XVII secolo ed eretta in parrocchia il 14 novembre 1793.[6]

La stazione sciistica[modifica | modifica wikitesto]

È una località sciistica, nel periodo a cavallo tra gli anni sessanta e gli anni settanta fu la seconda stazione per importanza, dopo Limone Piemonte, della provincia di Cuneo disponendo di una cabinovia (la Malanotte, una delle prime in Italia con l'agganciamento automatico) due seggiovie e numerosi skilift.

Negli anni seguenti la concorrenza delle moderne stazioni vicine di Artesina e Prato Nevoso, la bassa quota media delle piste e la loro difficoltà tecnica e la scarsità dell'innevamento naturale ne avevano decretato una crisi che sembrava irreversibile.

Negli ultimi anni, però, la razionalizzazione e l'ammodernamento degli impianti e soprattutto con la costruzione della seggiovia di collegamento con Prato Nevoso, che ne ha permesso l'ingresso del comprensorio sciistico del Mondolè Ski, hanno dato un nuovo impulso alla località.

È da segnalare anche la crescente attività turistica estiva.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Frabosa Soprana sono 62[8], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[9]:

  1. Romania, 28

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
22 novembre 1985 2 giugno 1990 Guido Caramello Partito Liberale Italiano Sindaco [10]
2 giugno 1990 24 aprile 1995 Guido Caramello Partito Liberale Italiano Sindaco [10]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Guido Caramello centro Sindaco [10]
14 giugno 1999 23 agosto 2001 Edoardo Basso - Sindaco [10]
23 agosto 2001 28 maggio 2002 Roberto Naccarato Comm. straordinario [10]
28 maggio 2002 29 maggio 2007 Guido Caramello lista civica Sindaco [10]
29 maggio 2007 7 maggio 2012 Pierangelo Giordanengo lista civica Sindaco [10]
7 maggio 2012 in carica Iole Caramello lista civica: montagna che vive Sindaco [10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Riccardo Regis e Nicola Duberti, Inquadramento geografico, in Standardizzazione toponomastica in aree di confine, Academia, p. 1. URL consultato il 22 novembre 2021.
  5. ^ Carlo Angelo Bianco, Idoneità dell'Italia penisola alla guerra per bande, in Della guerra nazionale d'insurrezione per bande, applicata all'Italia: Trattato dedicato ai buoni Italiani da un amico del Paese, edizione digitale Good Press (anno 2020), 1830. URL consultato il 19 novembre 2021.
  6. ^ Fontane - Parrocchia di San Bartolomeo, su comune.frabosasoprana.cn.it, Comune di Frabosa Soprana. URL consultato il 22 novembre 2021.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Dato Istat al 31/12/2017, su demo.istat.it. URL consultato il 22 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  9. ^ Dati superiori alle 20 unità
  10. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242333285
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo