Comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese
comunità montana
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Capoluogo Ceva
Presidente Renato Sicca
Data di istituzione 1º gennaio 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°23′N 8°02′E / 44.383333°N 8.033333°E44.383333; 8.033333 (Comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese)Coordinate: 44°23′N 8°02′E / 44.383333°N 8.033333°E44.383333; 8.033333 (Comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese)
Superficie 1 018,37 km²
Abitanti
Comuni Alto, Bagnasco, Battifollo, Briga Alta, Briaglia, Caprauna, Castellino Tanaro, Castelnuovo di Ceva, Ceva, Cigliè, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Garessio, Lesegno, Lisio, Marsaglia, Mombasiglio, Monastero di Vasco, Monasterolo Casotto, Montaldo di Mondovì, Montezemolo, Niella Tanaro, Nucetto, Ormea, Pamparato, Perlo, Priero, Priola, Roascio, Roburent, Rocca Cigliè, Roccaforte Mondovì, Sale delle Langhe, Sale San Giovanni, San Michele Mondovì, Scagnello, Torre Mondovì, Torresina, Vicoforte, Villanova Mondovì, Viola
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Sito istituzionale

La comunità montana Alto Tanaro Cebano Monregalese era una delle sei comunità montane della provincia di Cuneo[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nata il 1º gennaio 2011 dall'accorpamento in un unico ente di tre diverse comunità montane, copriva un'area di 1018,37 km2, fornendo servizi a più di 27000 cittadini[2].

L'ente è stato soppresso, insieme alle altre comunità montane del Piemonte, con la Legge regionale 28 settembre 2012, n. 11[3].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il logo dell'ente

Sul totale di 1.018,37 km2, 947,33 km2 di territorio facente capo a questa comunità montana è classificato come superficie montana, mentre 375,78 km2 come superficie svantaggiata.

La quota minima si ha a Niella Tanaro, con 305 m s.l.m. mentre la massima a Briga Alta, con 2651 m s.l.m. Essendo notevole l'escursione altimetrica, si distinguono tre diverse tipologie di territorio: fondovalle, media valle ed alta valle, ognuna con caratteristiche peculiari[2].

Sono presenti inoltre due parchi di una certa rilevanza: la Riserva naturale speciale delle Sorgenti del Belbo[4] e il Parco naturale del Marguareis[5].

Le comunità accorpate[modifica | modifica wikitesto]

Prima della fondazione di questo, il territorio era suddiviso fra tre diversi enti, aventi sede a Ceva, Vicoforte e Garessio. Nella prima è rimasta la sede legale dell'attuale comunità montana, mentre le altre due sono divenute sedi periferiche fino a luglio 2011[6].

Comunità montana Valli Mongia, Cevetta e Langa Cebana[modifica | modifica wikitesto]

Ubicata nella parte orientale della provincia, era composta fin dalla nascita da venti comuni, per una superficie complessiva di 240,71 km2 e una popolazione di circa 11000 abitanti (censiti nel 2001)[7]. aveva sede a Ceva e vi facevano capo i comuni di Battifollo, Castellino Tanaro, Castelnuovo di Ceva, Ceva, Cigliè, Igliano, Lesegno, Lisio, Marsaglia, Mombasiglio, Montezemolo, Paroldo, Priero, Roascio, Rocca Cigliè, Sale delle Langhe, Sale San Giovanni, Scagnello, Torresina e Viola.

Comunità montana Alta Valle Tanaro[modifica | modifica wikitesto]

Posta sul confine fra provincia di Cuneo, Provincia di Imperia e provincia di Savona, aveva sede a Garessio. Comprendeva i comuni di Bagnasco, Briga Alta, Garessio, Nucetto, Ormea, Perlo, Priola in alta val Tanaro e i due comuni di Alto e Caprauna in val Pennavaira sul versante ligure.

Comunità montana Valli Monregalesi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Comunità montana Valli Monregalesi.

Estesa su una superficie di 396,73 km2, interessava una popolazione di circa 20.000 abitanti[8]. Riuniva i territori delle valli delle Alpi Liguri e della collina tra Langhe ed Alpi a sud di Mondovì. Aveva sede a Vicoforte, e vi facevano parte i comuni di Briaglia, Frabosa Soprana, Frabosa Sottana, Monastero di Vasco, Monasterolo Casotto, Montaldo di Mondovì, Niella Tanaro, Pamparato, Roburent, Roccaforte Mondovì, San Michele Mondovì, Torre Mondovì, Vicoforte e Villanova Mondovì.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunità montane, provincia.cuneo.it. URL consultato il 9 maggio 2011.
  2. ^ a b Il territorio, vallinrete.org. URL consultato il 9 maggio 2011.
  3. ^ Regione Piemonte - Disposizioni organiche in materia di enti locali
  4. ^ Il territorio - Riserva naturale Speciale delle Sorgenti del Belbo, vallinrete.org. URL consultato il 9 maggio 2011.
  5. ^ Il territorio - Il Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro, vallinrete.org. URL consultato il 9 maggio 2011.
  6. ^ Sergio Rizzo, La Comunità Montana chiude le sedi di Garessio e Vicoforte, in Provincia Granda, 22 luglio 2011, p. 20.
  7. ^ Scheda statistica CSI Piemonte, webgis.csi.it. URL consultato il marzo 2008.
  8. ^ CSI - Statistiche della comunità, webgis.csi.it. URL consultato il ottobre 2008.
Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte