Vezza d'Alba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Vezza d'Alba
comune
Vezza d'Alba – Stemma
Vezza d'Alba – Bandiera
Vezza d'Alba – Veduta
Vezza d'Alba – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Piemonte
Provincia Cuneo
Amministrazione
SindacoGrasso Enrico (lista civica) dal 15-5-2023
Territorio
Coordinate44°46′N 8°00′E / 44.766667°N 8°E44.766667; 8 (Vezza d'Alba)
Altitudine353 m s.l.m.
Superficie14,07 km²
Abitanti2 352[1] (31-1-2024)
Densità167,16 ab./km²
FrazioniBorbore, Borgonuovo, Cascinotto, Cerrati, Madernassa, Riassolo, Sanche, Socco, Valmaggiore
Comuni confinantiCanale, Castagnito, Castellinaldo d'Alba, Corneliano d'Alba, Guarene, Montaldo Roero, Monteu Roero
Altre informazioni
Cod. postale12040
Prefisso0173
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004241
Cod. catastaleL817
TargaCN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[2]
Cl. climaticazona E, 2 753 GG[3]
Nome abitantivezzesi
Patronosan Martino
Giorno festivo11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vezza d'Alba
Vezza d'Alba
Vezza d'Alba – Mappa
Vezza d'Alba – Mappa
Posizione di Vezza d'Alba nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Vezza d'Alba (Vëssa in piemontese) è un comune italiano di 2352 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte. Fa parte del territorio del Roero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

«Stemma d'azzurro, al leone d'oro, rivoltato, tenente nelle branche anteriori un ramo d'alloro di verde, accompagnato nel cantone destro del capo da un'ape pure d’oro, al volo spiegato. Ornamenti esteriori da Comune.[4]»

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2017, i cittadini stranieri residenti a Vezza d'Alba sono 177[7], così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[8]:

  1. Romania, 69
  2. Marocco, 24

Tradizioni e folclore[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno vi si svolge la Fiera Regionale del Tartufo Bianco d'Alba e dei Vini del Roero.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Un'attività importante è la coltivazione di vite e pesche; un prodotto tipico è la pera madernassa, mentre i vini tipici sono il Roero Arneis e la Favorita.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
22 luglio 1985 5 giugno 1990 Vincenzo Troia lista civica Sindaco [9]
5 giugno 1990 24 aprile 1995 Claudio Rista lista civica Sindaco [9]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Claudio Rista Partito Popolare Italiano Sindaco [9]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Antonello Borlengo - Sindaco [9]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Gian Piero Costa lista civica Sindaco [9]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Carla Bonino lista civica Sindaco [9]
26 maggio 2014 27 maggio 2019 Carla Bonino lista civica Insieme per Vezza Sindaco [9]
27 maggio 2019 14 dicembre 2022 Carla Bonino lista civica Insieme per Vezza Sindaco [9]
15 dicembre 2022 15 maggio 2023 Francesco D’Angelo Commissario prefettizio Sindaco [9]
16 maggio 2023 in carica Enrico Grasso lista civica Progetto per Vezza d'Alba Sindaco [9]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 gennaio 2024 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Vezza d'Alba, su araldicacivica.it. URL consultato il 29 agosto 2021.
  5. ^ Museo Naturalistico del Roero di Vezza d'Alba - Museo Regionale di Scienze Naturali, su mrsntorino.it. URL consultato il 6 aprile 2017.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Dato Istat al 31/12/2017, su demo.istat.it. URL consultato il 25 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2017).
  8. ^ Dati superiori alle 20 unità
  9. ^ a b c d e f g h i j http://amministratori.interno.it/

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306273865 · SBN TO0L004356
  Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo