Piozzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piozzo
comune
Piozzo – Stemma Piozzo – Bandiera
Piozzo – Veduta
Piozzo ed il fiume Tanaro
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
SindacoAdriano Bottero (Lista civica) dal 14/06/2004, riconfermato 08/06/2009 e 26/05/2014
Territorio
Coordinate44°31′N 7°54′E / 44.516667°N 7.9°E44.516667; 7.9 (Piozzo)Coordinate: 44°31′N 7°54′E / 44.516667°N 7.9°E44.516667; 7.9 (Piozzo)
Altitudine327 m s.l.m.
Superficie14,3 km²
Abitanti1 003[1] (31-12-2010)
Densità70,14 ab./km²
FrazioniSan Grato, Verne,
Comuni confinantiBene Vagienna, Carrù, Farigliano, Lequio Tanaro
Altre informazioni
Cod. postale12060
Prefisso0173
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004169
Cod. catastaleG697
TargaCN
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantipiozzesi
Patronosanto Stefano (martire)
Giorno festivo26 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Piozzo
Piozzo
Sito istituzionale

Piozzo (Piòss in piemontese) è un comune italiano di 1.010 abitanti in provincia di Cuneo, in Piemonte. Piccolo paese affacciato sulla Langa vinatera. Ricco di storia e di tradizioni, ha origini antichissime. Possiede tredici tra chiese e cappelle, un castello, alcuni edifici di pregevole interesse artistico.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
25 giugno 1985 22 maggio 1990 Giovanni Garassino lista civica Sindaco [3]
22 maggio 1990 24 aprile 1995 Felice Boffa - Sindaco [3]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Felice Boffa - Sindaco [3]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Felice Boffa lista civica Sindaco [3]
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Adriano Bottero rinnovamento Sindaco [3]
8 giugno 2009 25 maggio 2014 Adriano Bottero lista civica Sindaco [3]
9 giugno 2014 in carica Adriano Bottero lista civica: continuità Sindaco [3]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Piozzo vi è una coltivazione tipica del territorio con appezzamenti di grano, granoturco, viti, frutteti. Particolare è invece la coltivazione di zucche che, grazie alla manifestazione di ottobre, da ormai molti anni è diventata caratteristica del comune. Viene anche coltivato orzo ed è zona tipica del Dolcetto doc dogliani.

Manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteche[modifica | modifica wikitesto]

  • Biblioteca Civica, via Carboneri, 6

Alluvione 1994[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre Piozzo fu uno dei numerosi comuni coinvolti dalla piena del Tanaro (in provincia di Cuneo: Ormea, Garessio, Priola, Bagnasco, Nucetto, Santo Stefano Belbo, Ceva, Bastia Mondovì, Clavesana, Farigliano, Piozzo, Monchiero, Narzole e Alba). Il ponte sul fiume crollò provocando numerose vittime. Da ricordare il coraggioso salvataggio di una persona, intrappolata in una casa completamente allagata, da parte dell'allora sindaco. A Farigliano comune confinante, il fiume toccò addirittura l'altezza di 9 metri (ben 3 metri oltre il precedente livello storico).

Rappresaglia del 5 luglio 1944[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 luglio 1944 il paese viene saccheggiato ed incendiato dalle truppe nazifasciste. Stessa sorte tocca Farigliano. Notizie e fatti di quei giorni. Farigliano 5 luglio 1944

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN235266920
Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo