Tuber magnatum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tuber magnatum
Truffles white Croatia.jpg
Tuber magnatum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Ascomycota
Sottodivisione Pezizomycotina
Classe Pezizomycetes
Ordine Pezizales
Famiglia Tuberaceae
Genere Tuber
Specie T. magnatum
Nomenclatura binomiale
Tuber magnatum
Pico, 1788
Caratteristiche morfologiche
Tuber magnatum
Cappello no disegno.png
Cappello no
Smooth icon.png
Imenio liscio
No gills icon.svg
Lamelle no
Yellow spore print icon.png
Sporata gialla
ND icona.png
Velo ND
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Foodlogo.svg
Commestibile

Tuber magnatum (Pico, 1788)

Il Tuber magnatum, chiamato volgarmente Tartufo bianco, è la specie di tartufo più preziosa in assoluto sia dal punto di vista gastronomico che da quello prettamente economico, dati gli elevatissimi costi che la stessa può raggiungere.

Aree di raccolta[modifica | modifica wikitesto]

Il tartufo bianco è molto diffuso nell'area di Alba (CN) dove si svolge annualmente la più antica Fiera del Tartufo bianco. Poco lontano dalla cittadina piemontese, precisamente nel Castello di Grinzane Cavour, ogni anno si tiene l'Asta Mondiale del Tartufo bianco d'Alba.[1]

Comunque tutto il Sud Piemonte, vale a dire Langhe, Roero, Monferrato e Monregalese, è ricco di tartufi bianchi. Altre regioni d'Italia che vantano la raccolta dello stesso prodotto sono in particolare l'Appennino tosco-emiliano e l'Appennino umbro-marchigiano, le Crete senesi e i boschi planiziali di Muzzana del Turgnano[2], nella Bassa Friulana.

In particolare, ampia diffusione si registra nella zona dell'Alta Umbria e della provincia di Pesaro-Urbino, che hanno come riferimento il mercato di Acqualagna (PU), il più importante d'Italia dopo quello di Alba. Altre importanti fiere si svolgono durante il mese di ottobre a Sant'Angelo in Vado nelle Marche ed a Città di Castello e Gubbio, in Umbria nel mese di novembre.

In Toscana rinomato è il Tartufo bianco delle Colline Sanminiatesi che da circa 40 anni celebra in novembre la sua Fiera Nazionale.

Anche il Molise è considerato una delle prime regioni per la crescita e la raccolta di tartufo bianco pregiato. Le zone molisane di maggiore raccolta sono quelle ricadenti nei comuni di Frosolone, Spinete e San Pietro Avellana, dove ogni anno si tiene una sagra del tartufo.

Fuori dall'Italia, è possibile trovarlo anche in Istria (attualmente divisa tra Croazia e Slovenia), più precisamente nella foresta di Montona (in croato Motovun).

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Corpo fruttifero[modifica | modifica wikitesto]

2–9 cm, globoso, irregolare, vellutato, color ocra.

Peridio[modifica | modifica wikitesto]

Con superficie liscia, di colore giallo ocra o giallo-oliva, a volte anche grigio-verdastro. Fine estate autunno ed inverno

Gleba[modifica | modifica wikitesto]

Bianca, di aspetto marmorizzato, con l'età assume colorazione a macchie rossastre su fondo grigio.

Microscopia[modifica | modifica wikitesto]

Spore
ovoidali, reticolate, 32-45 x 30-40 µm, gialle in massa
Aschi
da mono a tetrasporici, 60-120 x 40-100 µm, globosi, a volte sub-peduncolati

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Fungo simbionte, ipogeo, cresce interrato alle profondità che possono andare da pochi cm. fino a oltre il metro in associazione con latifoglie ( Pioppi, Tigli, Querce ecc.) in terreni argillosi, spesso lungo corsi d'acqua, a fine estate-autunno-inverno.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Eccellente, molto pregiato. Il più ricercato (e costoso) nel suo genere.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Dal latino magnatus = magnate, ricco signore, cioè dei magnati, per la sua pregiatezza.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tuber griseum
  • Tuber album

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

Tartufo bianco

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Asta Mondiale Tartufo Bianco d'Alba
  2. ^ www.boschidimuzzana.it, boschidimuzzana.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia