Carbonara di Po

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carbonara di Po
comune
Carbonara di Po – Stemma
Carbonara di Po – Veduta
Villa Bisighini, sede del municipio, nella nebbia novembrina
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Mantova-Stemma.png Mantova
Amministrazione
Sindaco Paola Motta (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°02′14.82″N 11°13′35.88″E / 45.03745°N 11.226633°E45.03745; 11.226633 (Carbonara di Po)Coordinate: 45°02′14.82″N 11°13′35.88″E / 45.03745°N 11.226633°E45.03745; 11.226633 (Carbonara di Po)
Altitudine 14 m s.l.m.
Superficie 15,43 km²
Abitanti 1 258[1] (31-5-2017)
Densità 81,53 ab./km²
Frazioni Carbonarola, Cavo
Comuni confinanti Bergantino (RO), Borgofranco sul Po, Castelnovo Bariano (RO), Magnacavallo, Sermide
Altre informazioni
Cod. postale 46020
Prefisso 0386
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 020009
Cod. catastale B739
Targa MN
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti carbonaresi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Carbonara di Po
Carbonara di Po
Carbonara di Po – Mappa
Posizione del comune di Carbonara di Po nella provincia di Mantova
Sito istituzionale

Carbonara di Po (Carbunèra in dialetto basso mantovano[2][3]) è un comune italiano di 1 258 abitanti della provincia di Mantova in Lombardia. L'originaria denominazione di Carbonara si trasformò nell'attuale nel 1867. Carbonarola è la frazione di maggiori dimensioni. Da settembre 2015, con i comuni di Borgofranco sul Po, Felonica, Magnacavallo, Poggio Rusco e Sermide, fa parte dell'Unione dei comuni Sei Oltrepò.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di Carbonara (e di Carbonarola) deriva forse dal latino carbonaria, acqua scura.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo documento dove è attesto il nome di "Carbonera", nella zona dell'attuale abitato, risale al 1082. Probabilmente esso si riferiva all'industria carbonifera qui situata. Altra ipotesi è che il toponimo derivi dal nome della fossa "carbona" che anticamente la attraversava[senza fonte].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Bisighini, sede municipale. Fu inaugurata nel 1912 dal carbonarese Francesco Bisighini, imprenditore edile arricchito dalla sua attività in Argentina tra fine Ottocento e inizio Novecento. Viene utilizzata anche per manifestazioni culturali ed eventi paesani.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]


Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

  • Turtèl sguasaròt
  • Tartufo. Annualmente tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre si svolge la Tartufesta, dove protagonista assoluto è il tartufo raccolto localmente.

Persone legate a Carbonara di Po[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2017.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 141.
  3. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  4. ^ Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renato Bonaglia, Mantova, paese che vai..., Mantova, 1985. ISBN non esistente.
  • Pierino Pelati, Acque, terre e borghi del territorio mantovano. Saggio di toponomastica, Asola, 1996.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN234350179
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia