Arneis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Langhe Arneis.

Arneis è un vitigno a bacca bianca piemontese originario del Roero, diffuso oltre che nella regione originaria, anche in Liguria e Sardegna. Le prime citazioni che lo riguardano risalirebbero alla seconda metà del XIX secolo, indicato coi nomi Bianchetta o Nebbiolo Bianco. È il vitigno base per la produzione del noto vino bianco piemontese Roero Arneis DOCG.

Caratteristiche morfologiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Germoglio con apice cotonoso di colore bianco-verdastro con orli sfumati di rosa
  • Grappolo medio o medio-piccolo di forma cilindrica-piramidale, spesso alato
  • Acino medio-piccolo di forma ellissoidale e colore giallo-verdastro con abbondante pruina
  • Foglia di media grandezza con tre o cinque lobi a seconda dei cloni
  • Allevamento a controspalliera con potatura corta o mista, predilige terreni collinari di buona esposizione e di composizione prevalentemente sabbiosa
  • È sensibile all'oidio e scarsamente alla muffa grigia e al marciume acido.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pare che il nome derivi dal dialettale cuneese corrispondente ad "arnese" cioè cosuccia, carabattola, oggetto da poco; questo perché tradizionalmente era coltivata attorno alle ben più pregiate (allora) viti di nebbiolo, nel caso di persone il termine è riferibile a persone scomode, irregolari, scontrose, e complessivamente da poco, può esistere un riferimento altresì al nome dell'antico vitigno del bric Arneiso (o Reneiso), situato nella regione del feudo del leggendario signore Crispino di Arneis (in francese detto Crispin d'Arnes) nei pressi di Canale (CN)[1].

La enorme rivalutazione del vitigno ha quasi ribaltato il rapporto di valutazione rispetto al Nebiolo, a cui è oggi, sia pure per diverse caratteristiche, ben paragonabile per valore.

Impiego[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato nella produzione del Langhe doc, con menzione del vitigno se presente almeno per l'85%, nel Roero Arneis DOCG in purezza ,sia per la versione ferma (corposo e secco) che quella spumante (metodo classico e Charmat).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]