Tonda Gentile del Piemonte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nocciola Piemonte
Nocciola Piemonte IGP.jpg
Origini
Altri nomiTonda Gentile Trilobata
Luogo d'origineItalia Italia
RegionePiemonte
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
RiconoscimentoI.G.P.
SettoreOrtofrutticoli e cereali
Consorzio di tutelanocciolapiemonte
Altre informazioniReg. CE n.1107/96 (GUCE L. 148/96 del 21.06.1996)
 

La Tonda Gentile delle Langhe (sinonimo Trilobata), o Nocciola Piemonte, è una varietà di nocciola IGP prodotta nel Basso Piemonte, comprendente alcune aree delle province di Cuneo, di Asti e di Alessandria.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Fra le caratteristiche che rendono particolarmente pregiata questa varietà vanno citate in particolare:

  • la forma tonda del frutto che favorisce una veloce sgusciatura meccanica, mantenendo intatto il seme
  • il guscio sottile che dà una resa del prodotto sgusciato elevata, dal 46 al 50%.
  • il seme dotato di buon aroma e di sapore delicato,
  • il tenore dei grassi è limitato ed ha quindi buona conservabilità senza problemi di irrancidimento,
  • la sottile pellicola che avvolge il seme (perisperma) viene facilmente asportato dopo la tostatura.

La Nocciola Piemonte è coltivata ad altitudini comprese tra i 150 ed i 750 metri e per la sua particolare adattabilità si è diffusa con ottimi risultati anche in Emilia ed in Toscana. Si segnala anche qualche esemplare ad uso privato sulle zone collinari della Puglia e del Molise. La resa può raggiungere o superare i 25 quintali/ettaro. Per la sua buona resa e soprattutto per le sue qualità organolettiche è considerata in ambito mondiale la migliore varietà e spunta sul mercato prezzi superiori a qualsiasi altra.

Comuni produttori[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Cuneo[modifica | modifica wikitesto]

Alba, Albaretto della Torre, Arguello, Belvedere Langhe, Benevello, Bergolo Borgomale, Bosia, Bossolasco, Carrù, Castelletto Uzzone, Castino, Cerretto Langhe, Cissone, Cortemilia, Cossano Belbo, Cravanzana, Diano d'Alba, Farigliano, Feisoglio, Gorzegno, Lequio Berria, Levice, Mango, Montelupo Albese, Neive, Neviglie, Pezzolo Valle Uzzone, Rocchetta Belbo, Roddino, Rodello, Santo Stefano Belbo, Serravalle Langhe, Torre Bormida.

Provincia di Asti[modifica | modifica wikitesto]

Mombercelli dove il settore vivaistico del nocciolo è altamente sviluppato, si producono infatti oltre il 40% delle piante prodotte in Piemonte, Montegrosso d'Asti, Canelli, Castagnole Lanze, Cessole, Monastero Bormida, Olmo Gentile, Vesime, Vigliano d'Asti, Costigliole d'Asti

Provincia di Alessandria[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]