Christian Bale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Christian Charles Philip Bale (Haverfordwest, 30 gennaio 1974) è un attore britannico.

Conosciuto principalmente per le sue interpretazioni di American Psycho, Batman Begins, The Prestige, Il cavaliere oscuro e Il cavaliere oscuro - Il ritorno, Bale è anche noto per la sua versatilità come attore, compresa anche l'abilità di parlare i vari dialetti della lingua inglese e dell'americano, la disponibilità a perdere o acquisire peso (in particolare per L'uomo senza sonno, Batman Begins, L'alba della libertà, The Fighter e American Hustle - L'apparenza inganna), generalmente per impersonare al meglio il personaggio interpretato. Prima di ottenere il successo nel ruolo di Batman, Bale era molto attivo nell'industria cinematografica indipendente.

Bale divenne celebre all'età di 13 anni per il ruolo del protagonista nel film di Steven Spielberg L'impero del sole (1987), in cui comparve nei panni di un ragazzo che, separato dai suoi genitori, si ritrova in un campo d'internamento giapponese durante la seconda guerra mondiale.

Da allora, ha interpretato una gran quantità di ruoli. Entertainment Weekly lo ha nominato nella classifica "Top 8 Most Powerful Cult Figures of the Past Decade"[1] ("Le prime 8 figure cult più importanti nella passata decade") e descritto come "Most Creative People in Entertainment" ("persona più creativa nello spettacolo") dopo la sua interpretazione in American Psycho.

Nel 2007 è stato votato dagli utenti di IMDb come miglior attore sotto i 40 anni. L'attore ha ottenuto un grande successo e ottime critiche per l'interpretazione di Batman nella pellicola del 2005 Batman Begins, accanto a Michael Caine e Morgan Freeman. Ha vestito nuovamente i panni del supereroe per i due sequel; Il cavaliere oscuro del 2008 e Il cavaliere oscuro - Il ritorno. Nel 2008 ha assunto il ruolo di John Connor, capo della resistenza contro le macchine nel quarto episodio della saga di Terminator, Terminator Salvation. Nel 2010 ha interpretato il pugile Dicky Eklund in The Fighter, parte che gli è valsa critiche positive e numerosi riconoscimenti, tra cui l'Oscar al miglior attore non protagonista 2011, e nel 2014 riceve la nomination al Premio Oscar come miglior attore protagonista per American Hustle - L'apparenza inganna.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Christian Charles Philip Bale (conosciuto professionalmente anche come Christian Morgan Bale) nasce ad Haverfordwest, Pembrokeshire nel Galles (UK)[2] da David Bale, pilota civile e poi uomo d'affari e famoso attivista per i diritti degli animali[3], e Jenny James, artista circense; il nonno è invece ventriloquo e prestigiatore[2]. È il più giovane di quattro figli: Erin Bale Kreunen, musicista e figlia del padre e della prima moglie Sandra[3], Sharon[3] e Louise Bale[3], avuti con la seconda moglie Jenny James (sua madre). Anche Louise Bale è un'attrice ed è apparsa accanto al fratello nel film Gli strilloni[4].

Christian Bale e la moglie Sandra "Sibi" Blazic al Mann Village Theatre al Westwood di Los Angeles per la prima di Quel treno per Yuma (2007)

Bale passò la sua infanzia viaggiando in diversi paesi, tra i quali Gran Bretagna, Portogallo e California (Stati Uniti). Nel 1976, quando aveva solo due anni, la famiglia Bale lasciò il Galles. Si stabilirono per quattro anni in Bournemouth[2], dove l'attore si iscrisse alla Bournemouth School ed entrò a far parte del circolo del rugby[5]. Da bambino prese lezioni di balletto e chitarra[2]. La famiglia Bale è molto stimata nel mondo dello spettacolo, specialmente nel teatro. Bale infatti è un lontano parente dell'attrice inglese Lillie Langtry[6] mentre suo zio, Rex Bale e suo nonno materno erano attori[1][6].

Come suo padre David, è un animalista convinto sin da giovane. È vegetariano e partecipa a numerosi progetti umanitari ed ambientalisti, sostenendo apertamente diverse associazioni tra le quali Greenpeace[7][8], Sea Shepherd[9][10], World Wildlife Fund[7][8], Dian Fossey Gorilla Fund International[8] e Happy Child Mission[7][8]. Il 3 settembre 2000, suo padre sposò la femminista Gloria Steinem[6]. Il 30 dicembre del 2003 David Bale morì a causa di un tumore al cervello[11] e venne insignito del premio The Bear Search & Rescue Foundation's alla memoria per il suoi impegni e i servizi resi all'umanità[12].
Il 29 gennaio 2000 Bale sposò Sandra "Sibi" Blazic[6], produttrice di film indipendenti che in passato ha lavorato come modella, truccatrice ed assistente personale di Winona Ryder[2]. I due hanno avuto due figli, Emmaline, nata il 27 marzo 2005 a Santa Monica in California[6], e un maschio nato nell'agosto 2014.[13][14]

Nel febbraio 2014 il museo del Madame Tussaud’s di Londra ha presentato una statua di cera con le fattezze dell'attore, ed un comunicato stampa in cui si legge:«Siamo estremamente contenti di svelare la nostra statua di Christian Bale. E’ uno degli attori britannici più famosi al mondo e può vantare un numero impressionante di premi vinti tra i quali anche un Oscar e un Golden Globe. Merita sicuramente un posto qui.»[15]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Pubblicità[modifica | modifica sorgente]

Il debutto di Bale come attore avvenne in uno spot pubblicitario della marca di detersivi Lenor nel 1982 quando aveva 8 anni. Un anno dopo, apparve in un'altra pubblicità per i cereali Pac-Man[16], dove interpretò la parte di un bambino rockstar. Nel 1984, fece il suo debutto sul palco di un teatro londinese del West End nell'opera intitolata The Nerd accanto a Rowan Atkinson[17][18].

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Christian Bale da ragazzo, negli anni della sua interpretazione ne L'impero del sole (1987)

Nel 1986 prese parte alla miniserie televisiva Anastasia - L'ultima dei Romanov nel ruolo di Aleksej Nikolaevič Romanov di Russia. Nel 1987 ottenne un ruolo primario nella miniserie inglese Heart of the Country e nel film fantasy Mio in the Land of Faraway, dove apparve accanto a Christopher Lee.

Sempre nel 1987 Amy Irving, sua co-protagonista in Anastasia - L'ultima dei Romanov, lo raccomandò[19] all'allora suo marito, Steven Spielberg per un ruolo in L'impero del sole, film tratto dall'omonimo racconto semi-autobiografico di J.G. Ballard. L'interpretazione di Bale come Jim Graham gli fece guadagnare gli elogi della critica[20], il premio Young Artist Awards (migliore interpretazione di un giovane attore) ed un premio speciale della National Board of Review of Motion Pictures (Board creò questo premio appositamente per lui[21]). L'attenzione della stampa però gli creò uno stato emotivo di tale stress che decise di smettere di recitare[22].

Nel 1989 Kenneth Branagh lo persuase a tornare sulle scene[23] ingaggiandolo nel ruolo di un ragazzo nel film Enrico V.

Anni novanta[modifica | modifica sorgente]

Nel 1990 ritrovò Christopher Lee nel film tratto dal romanzo omonimo di Robert Louis Stevenson L'isola del tesoro, dove recitò accanto a Charlton Heston e Oliver Reed. L'anno dopo partecipò al film per la televisione A Murder of Quality, accanto all'attore inglese Denholm Elliott. Nel 1992 venne ingaggiato per il ruolo principale nel film musical Gli strilloni, prodotto dalla Disney. Il film gli valse nuovamente una nomination per il premio Young Artist Awards[24].

Nel 1993 ricevette la terza nomination[24] per il premio Young Artist Awards per il film Swing Kids - Giovani ribelli, dove ritrovò Kenneth Branagh. Il film narra la storia di alcuni teenagers che ascoltano e ballano segretamente la musica jazz nel periodo dell'occupazione della Germania nazista. Nel 1994 recitò accanto a Gabriel Byrne, Helen Mirren e Tom Wilkinson nel film Prince of Jutland diretto da Gabriel Axel. Bale ottenne maggior notorietà nel ruolo di Laurie, sempre nel 1994 nell'adattamento dell'omonimo romanzo in Piccole donne diretto da Gillian Armstrong, dopo essere stato scelto personalmente per la parte da Winona Ryder[23], che nella pellicola interpreta Jo March. Nel 1995 doppiò il personaggio di Thomas nel film Disney Pocahontas. Dieci anni dopo prese parte a The New World di Terrence Malick, film incentrato proprio sulla figura di Pocahontas. Nel 1996 ottenne un piccolo ruolo in Ritratto di signora di Jane Campion accanto a Nicole Kidman e nello stesso anno recitò accanto a Bob Hoskins e Gérard Depardieu nel film diretto da Christopher Hampton L'agente segreto. Nel 1997 fu il protagonista del film commedia Metroland accanto a Emily Watson diretto da Philip Saville. I due attori lavorarono ancora insieme in Equilibrium.

La svolta di Bale avvenne nel 1998 quando interpretò il ruolo di un giornalista nel film di Todd Haynes Velvet Goldmine. La pellicola fu una prova d'attore molto intensa per Bale[25] che lo vide recitare in una scena a tinte erotiche con il co-protagonista Ewan McGregor. Nello stesso anno recitò nel ruolo di un ragazzo con problemi mentali nel film All the Little Animals accanto a John Hurt. Nel 1999 interpretò il ruolo di Demetrius in Sogno di una notte di mezza estate accanto a Kevin Kline, Michelle Pfeiffer e Rupert Everett e nello stesso anno gli venne affidato il ruolo di Gesù nel film per la televisione Maria, madre di Gesù.

American Psycho[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi American Psycho (film).

Nel 1999 Bale si preparò ad interpretare il ruolo che lo avrebbe fatto conoscere a livello mondiale; il serial killer Patrick Bateman in American Psycho. La regista Mary Harron, che aveva precedentemente diretto la biografia di Valerie Solanas nel film Ho sparato a Andy Warhol, ricevette il compito di dirigere il riadattamento del controverso omonimo romanzo di Bret Easton Ellis, ma lasciò subito il progetto quando venne a conoscenza del fatto che la Lions Gate Entertainment, casa di produzione della pellicola, spingeva per l'ingaggio di Leonardo DiCaprio al posto di Bale[26], prima scelta della Harron. La regista citò problemi inerenti al budget dicendo che DiCaprio rappresentava una spesa eccessiva per quella produzione e abbandonò il progetto. Oliver Stone rimpiazzò la Harron ma quando DiCaprio non diede la sua disponibilità per poter seguire il progetto di The Beach, anche Stone lasciò il film. Mary Harron venne contattata di nuovo con la conferma che Bale sarebbe stato il protagonista[27]. L'attore non aveva mai letto il romanzo prima di esser contattato per il film[28] , ma accettò il ruolo perché rimase sorpreso dalla sceneggiatura che descrisse come «l'opposto di tutto quello che aveva fatto fino a quel momento»[28].

Il film differì dal romanzo in alcuni tratti, ma fu generalmente fedele all'opera cartacea. Il personaggio di Bateman è in apparenza uno stereotipato yuppie, ma sotto la pubblica immagine che crea per sé stesso si nasconde un assassino psicopatico. Bale si allenò fisicamente per il ruolo spendendo mesi per l'abbronzatura[28] ed esercitandosi rigorosamente per poter raggiungere il fisico olimpionico di Bateman; arrivò anche a distaccarsi dal resto del cast per mantenere il lato oscuro del personaggio[28].

La prima di American Psycho ebbe luogo al Sundance Film Festival del 2000, con molte controversie[29]. Il famoso critico americano Roger Ebert inizialmente sembrò condannare il film, definendolo «pornografico» e «il peggior film al Sundance» ma successivamente gli accordò una critica favorevole scrivendo: «ha trasformato un romanzo sanguinario in un film riguardante la vanità dell'uomo». Riguardo alla performance di Bale, il suo commento fu: «Christian Bale è eroico per come permette al personaggio di saltare allegramente nel disprezzo; non c'è l'istinto di auto-conservazione qui, e questo è merito di un buon attore[30]».

Il 14 aprile 2000 la Lions Gate Films distribuì American Psycho nei cinema. Il budget del film ed il costo del marketing si aggirò intorno ai 15.070.285 dollari ed ebbe un profitto globale di 34.266.564 dollari[31]. Il ruolo di Patrick Bateman consacrò Bale come attore capace ed affidabile e lo rese famoso in tutto il mondo. L'attore venne chiamato anche per un'apparizione in un altro adattamento cinematografico di un romanzo di Ellis, Le regole dell'attrazione che aveva, se pur minimo, un collegamento con American Psycho ma rifiutò l'offerta per lealtà alla visione che aveva la Harron di Bateman, che, a suo parere, non poteva essere espressa propriamente da nessun altro[27].

Anni duemila[modifica | modifica sorgente]

Christian Bale alla prima di Batman Begins (2005)

Nel 2000 prese parte al film Shaft accanto a Samuel L. Jackson. La pellicola è un remake del film del 1971 Shaft il detective. Il ruolo del personaggio che gli venne affidato era simile a quello di Patrick Bateman. Bale interpreta infatti uno yuppie razzista di nome Walter Wade, Jr., una decisione che prese proprio per la somiglianza dei due ruoli ma il personaggio di questa pellicola non riscosse lo stesso successo[32] del personaggio del film precedente.

Nel 2001 prese parte all'adattamento di John Madden del best seller Il mandolino del capitano Corelli (Captain Corelli's Mandolin), in cui recitò la parte di un pescatore greco di nome Mandras che compete con il personaggio principale interpretato da Nicolas Cage; infatti nella pellicola i due si contendono il cuore di Pelagia interpretata da Penélope Cruz. Il personaggio di Mandras nel libro è molto più sviluppato con una sua storia quasi a parte dal contesto del resto del romanzo mentre nel film ha un ruolo marginale. In questa pellicola ritrovò John Hurt con cui aveva già lavorato in All the Little Animals. Il 2002 fu un anno molto impegnativo per Bale che si trovò a lavorare molto ma senza ricevere il successo, non riuscendo a raggiungere l'interesse del pubblico con nessuno dei tre film ai quali partecipò. Infatti prese parte al film indipendente Laurel Canyon dove interpretò il figlio di Frances McDormand.

La critica si dimostrò divisa; alcuni elogiarono l'intensità con la quale Bale[33] e i co-protagonisti (McDormand e Alessandro Nivola) recitarono, mentre alcune testate giornalistiche considerarono l'interpretazione della McDormand talmente intensa[34] da riuscire ad oscurare il resto del cast.

Christian Bale al Mann Village Theatre a Westwood per la prima di Quel treno per Yuma (2007)

Sempre nel 2002 ottenne il ruolo di protagonista accanto a Matthew McConaughey del fantasy Il regno del fuoco diretto da Rob Bowman. La pellicola è incentrata sul risveglio di un drago in letargo ai giorni nostri, che scatenerà una vera e propria guerra per la sopravvivenza del genere umano in un post-bellico futuro. Bale ebbe delle esitazioni riguardo alla sua partecipazione al film ma il regista Rob Bowman lo convinse[35] a ricoprire il ruolo principale. Bale e McConaughey si allenarono per i loro rispettivi ruoli lavorando duramente sui loro fisici facendo boxe[35]. Il film incassò poco più di 80.000.000 di dollari in tutto il mondo, venti milioni in più rispetto ai costi di produzione che si aggirarono sui 60.000.000 di dollari e fu un fallimento nei botteghini americani[36], cosa che contribuì a far scendere la popolarità di Bale. Nello stesso anno partecipò come protagonista al film di fantascienza Equilibrium diretto da Kurt Wimmer.

Nel 2004 prestò la voce, nel doppiaggio americano, al personaggio di Howl nel film d'animazione Il castello errante di Howl diretto dal regista giapponese Hayao Miyazaki e sempre nel 2004 prese parte al film di produzione spagnola L'uomo senza sonno diretto da Brad Anderson. Nel 2005 iniziò la sua collaborazione con il regista Christopher Nolan che lo scelse per il ruolo di Bruce Wayne/Batman nel film Batman Begins e sempre nel 2005 ottenne una parte nel quarto film del regista statunitense Terrence Malick The New World dove per la seconda volta recitò in un lavoro inerente alla storia di Pocahontas. In questa pellicola divise il set con Colin Farrell e Q'orianka Kilcher. La critica si divise dal punto di vista dei meriti narrativi del film[37] e del rispetto degli eventi storici originali[38]. Il film non andò benissimo ai botteghini statunitensi ed il suo incasso globale fu di 30.536.013 di dollari a fronte di una spesa di produzione di 30 milioni[39].

Nello stesso anno recitò nel ruolo di un reduce afflitto dalla sindrome della guerra del Golfo nel film indipendente Harsh Times - I giorni dell'odio di David Ayer, pellicola della quale fu anche produttore esecutivo[40]. Il film venne presentato al Toronto International Film Festival del 2005 ed uscì nelle sale il 10 novembre 2006. La stampa rimase colpita dalla sua interpretazione tanto da definire il suo personaggio "ipnotico"[41].

Nel 2006, Bale si sottopose nuovamente ad una dieta ferrea (dopo quella per L'uomo senza sonno) nella quale perse circa 25 chili[42] per interpretare il ruolo di Dieter Dengler, aviatore statunitense di origine tedesca reduce della guerra del Vietnam che venne catturato e tenuto in un campo di prigionia nel Laos per un anno e mezzo nel film L'alba della libertà, diretto da Werner Herzog. Il film è la storia vera dell'aviatore che dopo un periodo di prigionia riuscì a scappare e venne salvato dai suoi commilitoni. Il regista del film Werner Herzog dichiarò in un'intervista: «Gli attori che ho scelto per il film sono i migliori della loro generazione. È una strana coincidenza che Dieter Dengler da giovane fosse un bell'uomo e che Christian gli assomigli anche un poco[43]».

Lo stesso anno Christopher Nolan lo ingaggiò nuovamente, stavolta per il ruolo di Alfred Borden nel film tratto dal romanzo omonimo di Christopher Priest The Prestige. Accanto a Bale recitarono anche Hugh Jackman, Scarlett Johansson, David Bowie e Michael Caine; quest'ultimo lo affiancherà nel ruolo di Alfred Pennyworth in entrambi i film campioni di incassi Batman Begins (2005) ed Il cavaliere oscuro (2008). Nel 2007, Bale recitò accanto a Russell Crowe nel remake del film western del 1957 Quel treno per Yuma. I due attori presero il posto di Tom Cruise e Eric Bana[44], precedentemente scelti per i due ruoli principali.

Ancora nel corso del 2007 Bale venne ingaggiato nuovamente dal regista Todd Haynes per interpretare due delle sette personalità nella riflessione artistica della vita del musicista Bob Dylan nel film Io non sono qui. Accanto a Bale si annovererà un prestigioso cast tra i quali Cate Blanchett, Richard Gere e Heath Ledger che troverà di nuovo ne Il cavaliere oscuro. L'interpretazione di Bale nella pellicola dedicata a Dylan, ricevette critiche positive dalle più importanti testate giornalistiche[45][46].

Equilibrium[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Equilibrium (film).

Nel 2002 il regista Kurt Wimmer lo ingaggiò dopo aver visto la sua performance in American Psycho[47] per il ruolo del cleric, ordine di agenti letali in una società post-apocalittica, John Preston nel film di fantascienza Equilibrium. Nella pellicola figura un'arte marziale romanzata: il Gun Kata, ispirata a The Matrix ed ai film di John Woo[48], che combina il combattimento a fuoco con quello a mani nude e nel film Preston è un maestro di questa disciplina. L'attore non era disponibile all'epoca delle riprese e al suo posto venne considerato Dominic Purcell[47], attore famoso per il suo ruolo nella serie televisiva Prison Break. Bale si rese successivamente disponibile e Purcell rimase nel cast nel ruolo di un altro personaggio[47]. L'interpretazione di Bale riscosse critiche positive[49] e riguardo al suo personaggio nel film, Roger Ebert dichiarò in una sua recensione: «Christian Bale nel ruolo del cleric John Preston è molto esigente nei confronti del suo partner Partridge. Nessuno può guardarti negli occhi con la stessa, oltraggiosa provocazione meglio di lui[50].» Il risultato ai botteghini di quest'ennesima pellicola non fu entusiasmante, dato che il budget di produzione era di 20 milioni di dollari e l'incasso in tutto il mondo fu di solamente 5.359.645 dollari[51]. Nonostante i pochi incassi al botteghino il film, nel corso degli anni, diventò un vero e proprio cult movie per gli amanti del genere fantascientifico.

Equilibrium fu il terzo film del 2002 di Bale e potenzialmente avrebbe potuto rappresentare il crollo definitivo per la sua carriera, fallimento commerciale che venne associato alla mancanza di sponsorizzazione in tutto il mondo[52]. Fortunatamente, l'interpretazione di Bale nel ruolo di Preston lo rese memorabile al pubblico tanto da attirare un discreto numero di fanbase che si prodigarono a sviluppare un total conversion mod (modifica estetica e funzionale) per il videogioco PC Max Payne 2, modifica denominata Hall of Mirrors[53]. Il personaggio di John Preston inoltre, secondo il sito moviebodycounts.com, è al terzo posto come personaggio con il maggior numero di uccisioni sullo schermo[54] che un singolo film abbia mai avuto. Il suo kill-o-meter (misuratore di uccisioni) segnala il numero 118, esattamente la metà del totale di uccisioni di tutta la pellicola: 236.

L'uomo senza sonno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi L'uomo senza sonno.

Nel 2004 Bale si trasformò fisicamente perdendo quasi 30 chili di peso (circa 1/3 del suo peso corporeo) per interpretare Trevor Reznik nel thriller di produzione spagnola L'uomo senza sonno, nel quale l'attore passò da un fisico muscoloso ed atletico ad un aspetto cadaverico, mettendo addirittura a rischio la propria salute mentale e fisica[55] per il bene di un'interpretazione naturale ed autentica. In una scena del film viene pronunciata la seguente frase, riferita allo stato fisico del personaggio:

« Se fossi un po' più magro non esisteresti. »
(Stevie, interpretata da Jennifer Jason Leigh)

Per perdere peso cominciò a fumare[56] per diminuire il senso di fame e si nutrì di una scatoletta di tonno ed una mela al giorno per settimane[56]. La sua perdita di peso fu uno dei dimagrimenti record più significativi di un attore per interpretare un ruolo cinematografico[56]. Secondo quanto dichiarato dallo stesso attore, queste trasformazioni danneggiarono pesantemente il suo metabolismo[55], ma lo consacrarono come uno degli interpreti più impegnati della sua generazione. Per il ruolo di Trevor Reznik fu paragonato a Robert De Niro, che per interpretare Jake LaMotta in Toro scatenato prese 25 chili[57].

L'uomo senza sonno ebbe per la maggior parte apprezzamenti positivi dalla critica[58] che rimase colpita dalla dedizione dell'attore[59]. Il costo della produzione del film si aggirò intorno ai 5 milioni di dollari, incassandone poco più di 8 a causa di una distribuzione nei cinema statunitensi molto limitata[60]; la maggior parte dei profitti avvennero oltre oceano[61].

Batman Begins e Il cavaliere oscuro[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Batman Begins e Il cavaliere oscuro.
Christian Bale firma autografi a New York per la prima de Il cavaliere oscuro (2008)

Nel 2005 il regista Christopher Nolan scelse Bale tra i vari contendenti per la parte di Bruce Wayne/Batman nel quinto adattamento cinematografico dedicato al supereroe della DC Comics dichiarando che l'attore possedeva esattamente l'equilibrio tra l'oscurità e la luce che stavano cercando per il personaggio[62]. In lista per il ruolo dell'Uomo Pipistrello figurarono altri attori tra i quali Ashton Kutcher, David Boreanaz, Billy Crudup, Cillian Murphy, Henry Cavill e Jake Gyllenhaal[63]. Bale diventò così il quinto attore (dopo Adam West, Michael Keaton, Val Kilmer e George Clooney) ed il primo non americano ad interpretare il ruolo di Batman e smentì seccamente[64] le voci che lo vedevano il lista per il ruolo di Robin nel film di Joel Schumacher Batman Forever del 1995. Entrare nel personaggio di Batman fu un lavoro faticoso per Bale che aveva a disposizione solamente sei mesi per ricostruire il possente e muscoloso fisico dell'Uomo Pipistrello dopo la fine delle riprese de L'uomo senza sonno.

L'attore intraprese così una massacrante trasformazione fisica con l'aiuto del personal trainer Efua Baker[65]. A soli due mesi dal casting per il ruolo, riuscì ad aumentare il suo peso di circa 26 chili[65] grazie all'assunzione di alimenti ricchi di carboidrati come pasta e pane. Gli allenamenti fisici non vennero subito effettuati, dato che l'attore aveva i muscoli atrofizzati[65] per il troppo dimagrimento dovuto al ruolo di Trevor Reznik. Dopo aver ottenuto la parte e consigliato e seguito sempre da Baker, Bale riuscì ad aumentare ancora di 18 chili[65] integrando alla sua dieta (anche se vegetariano) pollo, tonno e verdure al vapore e cominciò ad allenarsi mettendo massa muscolare con sessioni di peso per tre ore al giorno. Riguardo al suo drastico cambiamento fisico, Efua Baker dichiarò[65]: «ogni mattina appariva diverso da com'era il giorno precedente».

Dopo aver ottenuto il ruolo, per comprendere il personaggio di Batman, l'attore lesse diversi volumi del fumetto[66] e durante la promozione del film e nelle interviste accentuava l'accento americano per evitare che il pubblico si confondesse sul fatto che il nuovo Batman avesse un'inflessione britannica[66]. Batman Begins uscì nelle sale cinematografiche il 15 giugno 2005 con la totale approvazione della critica[67] e del pubblico. Nolan venne applaudito per aver creato un film più tradizionale rispetto agli episodi precedenti di Tim Burton (Batman del 1989 e Batman - Il ritorno del 1992) e di Joel Schumacher (Batman Forever del 1995 e Batman & Robin del 1997) avendo optato per effetti speciali live action[68], in un periodo in cui la grafica computerizzata era economica e accreditata. Il cast venne molto apprezzato ma Bale fu il più acclamato per aver davvero creato un perfetto ritratto di entrambi i personaggi; Batman e Bruce Wayne[69]. Quest'interpretazione valse all'attore il premio Saturn Award come miglior attore 2005[70] (premio per il quale era stato nominato anche nel 2004 per il film L'uomo senza sonno) e il premio Best Hero al MTV Movie Awards 2006[71].

Batman Begins fu un campione d'incassi in patria e in tutto il mondo per la Warner Bros, costato approssimativamente 135.000.000 dollari di produzione incassò in America la cifra di 205.343.774 dollari e 167.366.241 dollari nel resto del mondo, arrivando ad un totale di incasso di 372.710.015 dollari[72]. Dal film venne anche sviluppato un videogioco per GameCube, PlayStation 2, Xbox e Game Boy Advance intitolato sempre Batman Begins dove Bale e gli altri membri del cast doppiarono le voci dei loro rispettivi personaggi[73]. Grazie al successo del primo capitolo, Bale rivestì nuovamente il ruolo di Batman anche nel seguito Il cavaliere oscuro del 2008 sempre diretto da Nolan.

Il regista Christopher Nolan e il resto del cast a New York per la prima de Il cavaliere oscuro (2008)

Nel 2008 Bale si calò nuovamente nei panni di Batman nel film campione d'incassi Il cavaliere oscuro. L'attore rimase molto legato al personaggio che interpretò nelle due riedizioni del supereroe e riscosse critiche positive da molte testate giornalistiche[74][75]. Riguardo Batman, l'attore dichiarò in un'intervista rilasciata a Coming Soon Television:

« Alla gente non piace ammettere di avere un lato cupo, un lato oscuro, mentre invece dovrebbero farlo. Di conseguenza è estremamente affascinante vedere qualcuno che invece combatte con il suo lato oscuro. Questo Batman ha un'estrema propensione alla violenza, ha un forte desiderio di vendetta ma dall'altra parte è dotato di un forte altruismo, un sentimento che vuole coltivare in onore dei suoi genitori. »
(Christian Bale - La parola a Batman - intervista a Christian Bale, il Cavaliere Oscuro a cura di Federico Gironi - Coming Soon Television[76])

Il cavaliere oscuro ebbe un budget di 185.000.000 di dollari e incassò solo in America 533.345.358. Nel resto del mondo incassò 468.576.467, per un totale di 1.001.921.825 di dollari diventando uno dei più grandi successi mai realizzati[77]. Per questa nuova ondata di incassi positivi al botteghino che riguardarono i suoi ultimi film, Bale dichiarò al quotidiano britannico The Guardian: «sono sempre sorpreso che ogni film al quale prendo parte incassi dei soldi perché molti di quelli che ho girato non l'hanno fatto. Venivo chiamato l'avvelenatore del box office[78]

Terminator Salvation[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Terminator Salvation.

Nel 2008 il regista americano McG lo scelse per il ruolo di John Connor in Terminator Salvation, quarto capitolo della saga fantascientifica dedicata ai replicanti, uscito nel 2009. Durante la lavorazione di questa pellicola, Bale si rese protagonista di una sfuriata ai danni del direttore della fotografia Shane Hurlbut reo di aver interrotto una scena emotivamente importante per l'attore.

L'audio della sua sfuriata venne registrato e distribuito da molti magazine online[79]. Nel febbraio del 2009, l'attore si affidò ai microfoni di una trasmissione radiofonica americana, il Kevin and Bean show on L.A.'s KROQ per chiedere pubblicamente scusa[80] per il suo crollo emotivo ai danni dell'operatore. All'intervista, Bale rispose: «so di essere uno sboccato, ora lo sanno tutti. Ero fuori di me perché metto tanto entusiasmo in quello che faccio e a volte non gira bene. Ho parlato subito con Shane e abbiamo chiarito tutto. Quello stesso giorno abbiamo lavorato ancora per diverse ore e non ho intenzione di far licenziare nessuno. Per favore, chiedo al pubblico di non permettere a questo momento imbarazzante di oscurare il film[81].» Alla domanda del presentatore riguardo al file audio che girava su internet e del quale vennero fatti ridicoli remix, Bale rispose: «ne sono al corrente. Sentitevi liberi di divertirvi come più vi pare a mie spese, me lo merito[81]».

Sempre nel 2008 il regista Michael Mann lo scelse per interpretare Nemico pubblico - Public Enemies nel ruolo di Melvin Purvis, l'agente americano dell'FBI che il 22 luglio del 1934 uccise il gangster John Dillinger che nel film venne interpretato da Johnny Depp.

Al termine delle riprese Mann definì Bale «l’attore più determinato e impegnato con cui abbia mai lavorato».[82]

Il 22 luglio del 2008[83], l'attore venne arrestato dalla polizia londinese dopo essere stato denunciato per aggressione dalla sorella Sharon e dalla madre, ma dopo poche ore fu rilasciato su cauzione senza essere formalmente incriminato[84][85].

Dal 2010 a oggi[modifica | modifica sorgente]

The Fighter[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Fighter (film 2010).

Nel corso del 2009 l'attore prese parte al progetto del film di David O. Russell intitolato The Fighter. Bale ricoprì il ruolo di Dicky Eklund fratellastro e allenatore del pugile americano di origine irlandesi "Irish" Micky Ward, interpretato da Mark Wahlberg[86][87]. Il film è uscito in anteprima in Russia[88] il 10 giugno 2010 mentre negli Stati Uniti è uscito il 10 dicembre 2010[89]. In Italia è stato distribuito il 4 marzo 2011[90]. Per interpretare il personaggio di Eklund l'attore ha nuovamente[91] sottoposto il suo fisico ad un drastico dimagrimento[92][93][94]. Bale dichiarò che la difficoltà nella perdita di peso riguardava la differenza tra il suo fisico e quello di Dicky Eklund che come pugile rientrava nella categoria welter:

« Pesavo circa 30 kg in più di un peso welter, ma non potevo perderne troppi altrimenti non avrei potuto boxare. Non ho guardato numeri o scale, sono solo arrivato ad avere un fisico che potesse rappresentare al meglio quello di Dicky, soprattutto nel momento in cui esce dal carcere ripulito e con una nuova consapevolezza. E anche in quel frangente lui restava asciutto e magro, ma in grado di allenarsi con convizione. »
(Christian Bale[95])

Bale ha perso circa 1/3 del proprio peso corporeo per prepararsi al meglio e dopo questo ennesimo dimagrimento, durante l'intervista rilasciata successivamente aver ricevuto l'Oscar, ha dichiarato che molto probabilmente non si sottoporrà più a trasformazioni così severe per un'interpretazione, considerando anche la sua età che all'epoca delle riprese di The Fighter era di trentacinque anni:

« Sto diventando un po' troppo vecchio ormai e comincio a capire che se esagero, potrei arrivare a un punto di non ritorno. Non ho la stessa mentalità che avevo anni fa quando mi sentivo invincibile e non mi importava di nient'altro. Ho una figlia adesso. Voglio avere un approccio intelligente con le prossime alterazioni che subisce il mio fisico. Ma sono contento di aver fatto ciò che ho fatto. »
(Christian Bale - Intervista rilasciata a Hollywood Reporter[96])

Per questo ruolo vince il Golden Globe per il miglior attore non protagonista e il Premio Oscar sempre come miglior attore non protagonista.

Il cavaliere oscuro - Il ritorno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Il cavaliere oscuro - Il ritorno.

Christian Bale confermò[97] la sua partecipazione al terzo capitolo di Batman. L'attore riservava delle preoccupazioni riguardo al coinvolgimento non assicurato della regia di Christopher Nolan, affermando che sarebbe stato difficile riuscire ad eguagliare i successi[98] di Batman Begins, ma soprattutto de Il cavaliere oscuro. Nolan successivamente confermò a sua volta[99] nel mese di marzo 2010[100] di voler concludere la saga dell'Uomo Pipistrello con un terzo e ultimo episodio[100] ingaggiando alcuni membri del cast dei due film precedenti. La pellicola si intitola Il cavaliere oscuro - Il ritorno[101][102][103] ed è uscito nelle sale americane il 20 luglio 2012[104]. Il regista si è avvalso nuovamente della collaborazione del fratello Jonah Nolan per la sceneggiatura[100].

Massacro di Aurora
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Massacro di Aurora.

La pellicola, presentata in anteprima alla mezzanotte del 20 luglio 2012 a Denver (Colorado), ha esordito drammaticamente con quello che è stato battezzato il Massacro di Aurora. In occasione della proiezione, James Holmes di 24 anni ha aperto il fuoco sugli spettatori uccidendo 12 persone e ferendone altre 58 prima di essere arrestato[105]. L'attore ha espresso la sua solidarietà alle vittime del massacro porgendo il suo omaggio sul luogo della tragedia insieme alla moglie[106] e visitando successivamente in ospedale i sopravvissuti[107].

I fiori della guerra[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi I fiori della guerra.

Nel gennaio 2011 Bale prese parte[108] alle riprese di I fiori della guerra[109][110], pellicola diretta dal regista cinese Zhāng Yìmóu[111] e incentrata sul Massacro di Nanchino, avvenuto in Cina nel 1937. L'attore interpreta il ruolo di un missionario statunitense, come lo fu John Magee[110] che aiutò gran parte della popolazione a sfuggire al massacro documentando l'accaduto[112]. Il regista del film ha dichiarato riguardo alla scelta di Bale come protagonista:

« Ho incontrato Christian in America e sono rimasto impressionato dalla sua serietà e dall'impegno con cui ha cominciato a fare ricerca per comprendere a fondo il suo personaggio. Sicuramente la sua presenza mi aiuterà sul mercato occidentale, comunque questo ingaggio non è stato studiato a tavolino, bensì è frutto del caso. »
(Zhang Yimou[113])

Terminate le riprese, durante la promozione del film avvenuta nel dicembre 2011, Bale si recò nel villaggio di Dongshigu, in Shandong nella Repubblica popolare cinese per far visita a Chen Guangcheng, attivista per i diritti civili che all'epoca dei fatti si trovava agli arresti domiciliari con la famiglia[114][115]. L'attore venne fermato dalle guardie governative che impedirono a lui e alle persone che lo accompagnavano di raggiungere Guangcheng reagendo con violenza alla richiesta e impedendogli di superare il posto di blocco. Una troupe della CNN riprese l'accaduto rendendolo pubblico. Riguardo questa reazione della polizia al limite dell'incidente diplomatico, Bale ha dichiarato:

« L'unica cosa che mi premeva era incontrare quest'uomo, stringergli la mano e dirgli che per me rappresenta un'ispirazione.[115] »

Nell'aprile del 2012, Guangcheng è riuscito a fuggire agli arresti[116] e si è recato negli Stati Uniti, dove ha ripreso gli studi a New York, dichiarando che sarebbe bel lieto di incontrare l'attore su territorio americano[117].

La pellicola ha partecipato fuori concorso[118] al Festival internazionale del cinema di Berlino edizione 2012 e come miglior film straniero[119] ai Golden Globe, sempre edizione 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Nel corso del 2011 Bale collabora nel film Knight of Cups diretto da Terrence Malick[120][121][122], previsto per l'uscita nelle sale cinematografiche nel 2014.[123] La pellicola è attualmente in post produzione.

Nel 2013 esce nelle sale cinematografiche American Hustle - L'apparenza inganna[124] di David O. Russell, che ambientato sul finire degli anni Settanta, racconta la storia di un truffatore costretto a collaborare con l’FBI per risolvere alcuni casi di corruzione di pubblici ufficiali. Grazie a questa sua interpretazione, in cui l'attore è dovuto ingrassare circa 20 kg per esibire una notevole pancia[125], è stato candidato ai Golden Globe, ai British Academy Film Awards e al Premio Oscar 2014 come miglior attore protagonista. Nello stesso periodo è protagonista di Il fuoco della vendetta - Out of the Furnace, diretto da Scott Cooper.[126] La pellicola vede l'attore nei panni di un operaio di un'acciaieria ed ex detenuto che cerca vendetta quando suo fratello scompare dopo essere stato coinvolto in un brutto giro con alcuni criminali locali.[127]

Sempre nel 2013, il regista Ridley Scott lo ingaggia per interpretare il ruolo di Mosè in Exodus - Dei e re[128]. La pellicola uscirà negli Stati Uniti il 12 dicembre 2014[129] mentre in Italia, l'uscita è prevista per il 15 gennaio 2015[130].

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Christian Bale stringe l'Oscar vinto nel 2011 come miglior attore non protagonista per The Fighter nella foto di gruppo che vede in ordine i premiati alla cerimonia del 2011 nella categoria attori: da sinistra Natalie Portman (migliore attrice protagonista per Il cigno nero); Melissa Leo, co-protagonista di Bale in The Fighter (Oscar alla miglior attrice non protagonista) e Colin Firth, premiato come miglior attore protagonista per Il discorso del re - Hollywood (California, Stati Uniti), 27 febbraio 2011

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Premi e candidature[modifica | modifica sorgente]

  • 2001 Online Film Critics Society Awards (OFCS Award):
  • 2010 Washington DC Area Film Critics Association Awards:
    • Vinto miglior attore non protagonista per The Fighter (2010);
  • 2010 Dallas-Fort Worth Film Critics Association Awards (DFWFCA Award)[135]:
    • Vinto miglior attore non protagonista per The Fighter (2010);
  • 2010 Florida Film Critics Circle Awards (FFCC Award)[136]:
    • Vinto miglior attore non protagonista per The Fighter (2010);
  • 2010 Online Film Critics Society Awards (OFCS Award)[138]:
    • Vinto miglior attore non protagonista per The Fighter (2010);
  • 2010 Phoenix Film Critics Society Awards (PFCS Award)[139]:
    • Vinto miglior attore non protagonista per The Fighter (2010);
  • 2010 San Diego Film Critics Society Awards (SDFCS Award)[140]:
    • Nomination miglior attore non protagonista per The Fighter (2010);

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Bale è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) South West Wales Hall of Fame - Christian Bale, BBC UK Homepage Wales Home Official Site. URL consultato il 27 maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2012).
  2. ^ a b c d e (EN) Andrew Anthony, Christian Bale: The Terminator with a temper in The Guardian, 17 maggio 2009. URL consultato il 4 marzo 2010.
  3. ^ a b c d (EN) Biography for David Bale, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  4. ^ (EN) Louise Bale, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  5. ^ Christian Bale: dall'Impero del Sole a quello della Notte, Corriere.it - Cinema e TV. URL consultato il 4 marzo 2010.
  6. ^ a b c d e (EN) Biography for Christian Bale, IMDB Official Site. URL consultato il 4 marzo 2010.
  7. ^ a b c Christian Bale biografia, Il sole 24 ore.com. URL consultato il 26 maggio 2009.
  8. ^ a b c d (EN) Christian Bale, The Guardian, 20 giugno 1999. URL consultato il 4 marzo 2010.
  9. ^ Altro che Greenpeace. Sostenuti dai salotti buoni del pensiero liberal, i Sea Shepherd di Paul Watson da anni cacciano gli uomini che cacciano le balene, Il Foglio.it, 4 novembre 2004. URL consultato il 4 marzo 2010.
  10. ^ (EN) Celebrities Rally to Oppose the Slaughter of Seals, Sea Sheperd Official Site, 29 gennaio 2004. URL consultato il 4 marzo 2010.
  11. ^ (EN) David Bale, 62, Activist and Businessman, Dies, New York Times Official Site, 1º gennaio 2004. URL consultato il 26 maggio 2009.
  12. ^ (EN) The Bear Search & Rescue Foundation's David Bale Award for Most Extraordinary Service to Humanity, Bear Search and Rescue Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  13. ^ Christian Bale e la moglie, Sibi Blazic, aspettano il loro secondo figlio. URL consultato il 12 marzo 2014.
  14. ^ Christian Bale di nuovo papà: è un maschietto!, tustyle, 21 agosto 2014. URL consultato il 29 agosto 2014.
  15. ^ Il Madame Tussaud’s ha voluto celebrare Christian Bale, 25 febbraio 2014. URL consultato il 12 marzo 2014.
  16. ^ (EN) Pac-Man Cereal TV Commercial (1983), Christian Bale Unofficial Site, 21 agosto 2004. URL consultato il 26 maggio 2009.
  17. ^ (EN) Christian Bale Biography, The Biography Channel.co.uk. URL consultato il 23 marzo 2010.
  18. ^ (EN) Christian Bale, Thespiannet.com. URL consultato il 16 agosto 2011.
  19. ^ (EN) Christian Bale, BBC - Wales, 21 gennaio 2010. URL consultato il 23 marzo 2010.
  20. ^ (EN) Empire of the sun - By Gavin Collinson, BBC.co.uk. URL consultato il 23 marzo 2010.
  21. ^ (EN) Awards for 1987, NBR Official Site, 1987. URL consultato il 22 marzo 2010.
  22. ^ (EN) Christian Bale: 'I Was Bullied Because Of Fame', Star Pulse, 18 luglio 2008. URL consultato il 22 marzo 2010.
  23. ^ a b (EN) Wales Arts - Christian Bale, BBC.co.uk, 21 gennaio 2010. URL consultato il 22 marzo 2010.
  24. ^ a b (EN) Awards for Christian Bale, IMDB Official Site. URL consultato il 22 marzo 2010.
  25. ^ (EN) 'Knight's' Bale: Who is that masked man?, CNN.com, 28 luglio 2008. URL consultato il 22 marzo 2010.
  26. ^ (EN) Trivia for American Psycho, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  27. ^ a b (EN) Morris, Clint. Interview: Christian Bale, Moviehole.net, 13 agosto 2002. URL consultato il 22 marzo 2010.
  28. ^ a b c d (EN) Unmasking an American Psycho Exclusive Christian Bale Interview by Paul Fischer, Crankycritic.com. URL consultato il 22 marzo 2010.
  29. ^ (EN) 'American Psycho': No Kids Allowed, Hollywood.com, 29 gennaio 2000. URL consultato il 22 marzo 2010.
  30. ^ (EN) American Psycho by Roger Ebert, Suntimes.com - Roger Ebert Site, 14 aprile 2000. URL consultato il 26 maggio 2009.
  31. ^ (EN) American Psycho, Mojo Box Office. URL consultato il 26 maggio 2009.
  32. ^ Il detective Shaft torna sugli schermi dopo 30 anni, Corriere della sera.it. URL consultato il 23 marzo 2010.
  33. ^ (EN) Laurel Canyon, USA Today Official Site, 3 giugno 2003. URL consultato il 26 maggio 2009.
  34. ^ (EN) A grand 'Canyon' Frances McDormand's appeal overshadows film's minor flaws, San Franciso Chronicle, 14 marzo 2003. URL consultato il 26 maggio 2009.
  35. ^ a b (EN) Christian Bale interview: Reign Of Fire (2002), by Alec Cawthorne, BBC.co.uk, 1º dicembre 2008. URL consultato il 16 agosto 2011.
  36. ^ (EN) Reign of Fire Domestic Total Gross, Mojo Box Office. URL consultato il 23 marzo 2010.
  37. ^ (EN) Dial 'D' for disaster: The fall of New Line Cinema - The New World (2005), Indipendent.co.uk, 16 aprile 2006. URL consultato il 23 marzo 2010.
  38. ^ (EN) The New World, Film Critic.com, 16 gennaio 2006. URL consultato il 23 marzo 2010.
  39. ^ (EN) The New World, Mojo Box Office. URL consultato il 27 maggio 2009.
  40. ^ (EN) Full cast and crew for Harsh Times - Produced by, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  41. ^ (EN) Movie Review Harsh Times (2006), Entertainment Weekly Official Site, 8 novembre 2006. URL consultato il 27 maggio 2009.
  42. ^ (EN) Trivia for Rescue Dawn, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  43. ^ (EN) Werner Herzog Interview, Rescue Dawn, Movies Online. URL consultato il 27 maggio 2009.
  44. ^ (EN) Trivia for 3:10 to Yuma, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  45. ^ (EN) Another Side of Bob Dylan, and Another, and Another..., New York Times.com, 21 novembre 2007. URL consultato il 23 marzo 2010.
  46. ^ (EN) I'm Not There - Tangled up in Bob, Entertainment Weekly Official Site, 21 novembre 2007. URL consultato il 26 maggio 2009.
  47. ^ a b c (EN) Trivia for Equilibrium, IMDB Official Site, 2002. URL consultato il 26 maggio 2009.
  48. ^ (EN) Just saying no to drugs in the fascist future, SeattlePiMovies, 6 dicembre 2002. URL consultato il 23 marzo 2010.
  49. ^ La «Gioconda» distrutta dai dittatori del futuro, Il corriere della sera.it - Art. a cura di Tullio Kezich, 12 luglio 2003. URL consultato il 23 marzo 2010.
  50. ^ (EN) Equilibrium by Roger Ebert, Suntimes.com - Roger Ebert Site, 6 dicembre 2002. URL consultato il 23 marzo 2010.
  51. ^ (EN) Equilibrium, Mojo Box Office. URL consultato il 26 maggio 2009.
  52. ^ (EN) Equilibrium - Jacob Hall's Review, Indipendent Critics.com. URL consultato il 23 marzo 2010.
  53. ^ (EN) Hall of Mirrors is a Total conversion of Max Payne 2 that allows you to live out the journey of Cleric John Preston, Payne Reactor Site, 16 febbraio 2005. URL consultato il 26 maggio 2009.
  54. ^ (EN) Highest Body Count Characters, www.moviebodycounts.com, 24-04-09.
  55. ^ a b (EN) Christian Bale "The Machinist" - Interviewed by Stephen Applebaum, BBC News Online, 14 marzo 2005. URL consultato il 26 maggio 2009.
  56. ^ a b c (EN) Trivia for El maquinista, IMDB Official Site. URL consultato il 26 maggio 2009.
  57. ^ (EN) Dark 'Machinist' Carries Weight, The Washington Post On Line, 29 ottobre 2004. URL consultato il 26 maggio 2009.
  58. ^ Il bambino di "L'impero del Sole" di Spilberg torna alla ribalta con il nuovo film di Brad Anderson, "L'uomo senza sonno". Christian Bale si guadagna il favore della critica con un'interpretazione scioccante, Film.it, 12 aprile 2007. URL consultato il 23 marzo 2010.
  59. ^ (EN) Eyes Wide Open, The New York Post official site, 22 ottobre 2004. URL consultato il 24 giugno 2010.
  60. ^ (EN) Domestic Summary, Box Office Mojo. URL consultato il 22 marzo 2010.
  61. ^ (EN) The Machinist (2004), Box Office Mojo. URL consultato il 3 marzo 2010.
  62. ^ (EN) "Official: Christian Bale is Batman!, Superhero Hype!, 11 settembre 2003. URL consultato il 23 marzo 2010.
  63. ^ (EN) Trivia for Batman Begins, IMDB Official. URL consultato il 26 maggio 2009.
  64. ^ (EN) Christian Bale: I would never have bloody auditioned to play Robin, Now Magazine, 17 luglio 2008. URL consultato il 26 maggio 2009.
  65. ^ a b c d e (EN) Christian Bale's Body of Work: Rail-Thin or Really Ripped, the Batman Actor Morphs His Body for Each New Role, People Magazine, 4 luglio 2005. URL consultato il 26 maggio 2009.
  66. ^ a b (EN) Christian Bale Discusses "Batman Begins" by Rebecca Murray, Movies About.com. URL consultato il 23 marzo 2010.
  67. ^ (EN) Batman Begins, by Roger Ebert, rogerebert.suntimes.com, 14 giugno 2005. URL consultato il 16 agosto 2011.
  68. ^ (EN) Andrew Pulver, "He's not a god - he's human"- Christopher Nolan tells Andrew Pulver how his new film, Batman Begins, gets to the heart of the caped crusader in The Guardian, 15 giugno 2005. URL consultato il 16 agosto 2011.
  69. ^ (EN) Batman role fits Bale, but 'Begins' wears thin, USA Today.com - By Mike Clark, 13 giugno 2005. URL consultato il 23 marzo 2010.
  70. ^ (EN) Past Awards Winner - 2005, Saturn Awards Official Site. URL consultato il 23 marzo 2010.
  71. ^ (EN) MTV Movie Awards Winners By Category - Best Hero 2006, MTV.com. URL consultato il 23 marzo 2010.
  72. ^ (EN) Batman Begins Box Office, Mojo Box Office. URL consultato il 26 maggio 2009.
  73. ^ (EN) Batman Begins (2005) (VG), IMDB Official Site. URL consultato il 27 maggio 2009.
  74. ^ (EN) Manohla Dargis, Showdown in Gotham Town in New York Times Official Site, 18 luglio 2008. URL consultato il 16 agosto 2011.
  75. ^ (EN) Sukhdev Sandhu, Film review: The Dark Knight in Telegraph.co.uk, 25 luglio 2008. URL consultato il 16 agosto 2011.
  76. ^ La parola a Batman - intervista a Christian Bale, il Cavaliere Oscuro, Coming Soon Television Sito ufficiale - A cura di Federico Gironi. URL consultato il 27 maggio 2009.
  77. ^ (EN) The Dark Knight, Mojo Box Office. URL consultato il 27 maggio 2009.
  78. ^ (EN) Christian Bale: 'I've been called box office poison', The Guardian On Line Official Site, 24 luglio 2008. URL consultato il 27 maggio 2009.
  79. ^ Bale, urla e insulti sul set, Trova cinema, Repubblica.it, 4 febbraio 2009. URL consultato il 24 aprile 2009.
  80. ^ (EN) Kevin & Bean Review E! Online’s Top 9 Celebrity Apologies, Kroq radio - Sito ufficiale. URL consultato il 5 maggio 2010.
  81. ^ a b (EN) Christian Bale apologizes for 'Terminator' meltdown, New York Daily News a cura di Tracy Miller, 6 febbraio 2009. URL consultato il 27 maggio 2009.
  82. ^ Anteprima Film it vi racconta nemico pubblico, Film it, 27 luglio 2009. URL consultato il 28 luglio 2009.
  83. ^ (EN) Batman star Christian Bale arrested, The Guardian, 22 luglio 2008. URL consultato il 27 maggio 2009.
  84. ^ (EN) Batman actor Christian Bale released after assault allegation arrest, Telegraph.co.uk, 22 luglio 2008. URL consultato il 22 marzo 2010.
  85. ^ Londra: rilasciato Bale, l'attore di Batman, Corriere.it, 22 luglio 2008. URL consultato il 15 giugno 2011.
  86. ^ The Fighter: entra nel cast Christian Bale, Cine Blog, 23 aprile 2009. URL consultato il 27 maggio 2009.
  87. ^ The Fighter si farà, con Christian Bale al posto di Brad Pitt, Film Zone, 21 aprile 2009. URL consultato il 27 maggio 2009.
  88. ^ Debutta in Russia il film “The Fighter” con Mark Wahlberg, di Luca De Franco, Affariitaliani.it, 24 aprile 2010. URL consultato il 10 maggio 2010.
  89. ^ (EN) Release dates for The Fighter, IMDB Official Site. URL consultato il 10 maggio 2010.
  90. ^ The Fighter, mymovies.it. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  91. ^ (EN) Photos: Skinny Christian Bale on "Fighter" Set, Worstpreviews.com, 14 luglio 2009. URL consultato il 10 maggio 2010.
  92. ^ (EN) The actor discusses playing ex-contender Dickie Eklund in The Fighter, Sportsillustrated.cnn.com, 10 dicembre 2010. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  93. ^ The Fighter: preoccupanti immagini di Bale, MyMovies.com. URL consultato il 10 maggio 2010.
  94. ^ The Fighter: le foto di Christian Bale, Vivacinema, 2 settembre 2009. URL consultato il 10 maggio 2010.
  95. ^ (EN) Christian Bale didn't want fighter weight loss to go too far: "I can't lose that much weight, because I wouldn't be able to box and train, MTV.com, 16 dicembre 2010. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  96. ^ (EN) Oscar Winner Christian Bale Won't Drastically Lose Weight Again, Hollywoodreporter.com, 27 febbraio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  97. ^ (EN) Christian Bale Talks Batman, Total Film, 27 aprile 2009. URL consultato il 25 giugno 2010.
  98. ^ Christian Bale preoccupato per Batman 3, My Movies. URL consultato il 27 maggio 2009.
  99. ^ (EN) Batman ends: Christopher Nolan's third could be his final instalment, The Guardian. URL consultato il 12 aprile 2010.
  100. ^ a b c (EN) Hero Complex, Los Angeles Time, 10 marzo 2010. URL consultato il 12 aprile 2010.
  101. ^ (EN) Christopher Nolan reveals title of third Batman film and that ‘it won’t be the Riddler’, Latimes.com, 27 ottobre 2010. URL consultato il 29 ottobre 2010.
  102. ^ Cinema: "The Dark Knight Rises" è il nuovo film di Batman, repubblica.it, 28 ottobre 2010. URL consultato il 29 ottobre 2010.
  103. ^ (EN) Get ready for 'The Dark Knight Rises', Nypost.com, 28 ottobre 2010. URL consultato il 29 ottobre 2010.
  104. ^ (EN) 'Batman' Returns July 20, 2012 - Box Office Mojo
  105. ^ Dark Knight Rises – Strage all’anteprima di Denver, 12 morti, ScreenWeek Blog.
  106. ^ (EN) Christian Bale Visits Victims of Aurora Shooting, Examiner.com, 28 luglio 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  107. ^ (EN) Batman actor Christian Bale visits victims, hospital personnel, Denverpost.com, 28 luglio 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  108. ^ Bale tra i Nanjing Heroes, Il sole 24ore.com, 23 dicembre 2010. URL consultato il 19 gennaio 2011.
  109. ^ Cast e credit completi per Nanjing Heroes, IMDb Sito ufficiale. URL consultato il 19 gennaio 2011.
  110. ^ a b (EN) Christian Bale to Star in Zhang Yimou Film, Hollywoodreporter.com, 22 dicembre 2010. URL consultato il 19 gennaio 2011.
  111. ^ Christian Bale in Nanjing Heroes di Zhang Yimou, BadTaste.it, 22 dicembre 2010. URL consultato il 19 gennaio 2011.
  112. ^ (EN) Zhang Kaiyuan, Eyewitnesses to massacre: American missionaries bear witness to Japanese atrocities in Nanjing, East Gate Book, 2000, p.166.
  113. ^ Christian Bale protagonista di "Nanjing Heroes" di Zhang Yimou, attentialcine.blogosfere.it. URL consultato il 6 settembre 2011.
  114. ^ (EN) Batman star fights with Chinese guards, nypost.com, 16 dicembre 2011. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  115. ^ a b (EN) Batman star roughed up in China, CNN.com, 16 dicembre 2011. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  116. ^ (EN) Challenge for U.S. After Escape by China Activist, The New York Times, 27 aprile 2012. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  117. ^ (EN) Activist hopes to meet Christian Bale after violence marred China visit, nypost.com, 21 maggio 2012. URL consultato il 27 aprile 2012.
  118. ^ (EN) Competition (out of competition)Jin líng Shi San Chai - The Flowers Of War - Die Blumen des Krieges, Berlinale Sito Ufficiale, 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  119. ^ (EN) Nominations and winners - Best Foreign Language Film, Golden Globe Awards Sito Ufficiale, 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  120. ^ Jason Clarke entra nel cast di Knight of Cups di Terrence Malick, Primissima.it. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  121. ^ (EN) Terrence Malick Will Edit His Upcoming Films Simultaneously; KNIGHT OF CUPS, Collider.com, 4 settembre 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  122. ^ (EN) Life's a beach for Christian Bale as he frolics on the shore with brunette beauty Freida Pinto, Dailymail.co.uk/, 27 giugno 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  123. ^ Date di uscita per Knight of Cups, IMDB.it. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  124. ^ American Hustle, il nuovo film con Christian Bale, Amy Adams e Jennifer Lawrence, cinema-tv.guidone.it, 9 dicembre 2013. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  125. ^ Christian Bale ingrassato per il film American Hustle, notizieindiretta.it, 11 gennaio 2014. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  126. ^ Out of the Furnace, IMDB.it. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  127. ^ Out of the Furnace: nuovo trailer del film con Christian Bale e Woody Harrelson, cineblog, 14 novembre 2013. URL consultato l'11 gennaio 2014.
  128. ^ (EN) Helen O'Hara, First Look At Ridley Scott's Exodus - Christian Bale wants you to let his people go in Empire, 23 dicembre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  129. ^ (EN) First Look: Christian Bale as Moses in Fox’s ‘Exodus’, Variety Official Site. URL consultato il 7 luglio 2014.
  130. ^ 20th Century Fox rimanda l'uscita di 'Exodus' e 'Frankenstein' in badtaste.it, 17 febbraio 2014.
  131. ^ (EN) San Diego Film Critics Society Awards Archive - 2007 Awards, San Diego Film Critics Society Awards Official Site, 2007. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  132. ^ (EN) People's Choice Awards Archive - 2009 nominees and winners, People's Choice Award Official Site, 2009. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  133. ^ (EN) Chicago Film Critics Awards 2008/2010 - Best Supporting Actor: Christian Bale, The Fighter, chicagofilmcritics.org, 20 dicembre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  134. ^ (EN) AWARDS 2010 - The 9th Annual Central Ohio Film Critics Association Awards, cofca.org, 6 gennaio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  135. ^ (EN) Awards for 2010 DFWFCA Award, IMDb Official Site. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  136. ^ (EN) FFCC Award Winners - Best Supporting Actor, floridafilmcriticscircle.webs.com. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  137. ^ (EN) Award listings LVFCS Sierra Award winners: Best Supporting Actor, kcfcc.org, 2 gennaio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  138. ^ (EN) The winners of the 2010 Online Film Critics Society Awards, ofcs.org, 3 gennaio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  139. ^ (EN) Phoenix Film Critics Name THE KINGS SPEECH Best Film of 2010, phoenixfilmcriticssociety.org, 28 dicembre 2010. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  140. ^ (EN) 2010 Awards, sdfcs.org. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  141. ^ (EN) Winners list of 31st London Critics’ Circle Film Awards, criticscircle.org.uk. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  142. ^ (EN) 2010 Loutzenhiser Awards - Best Supporting Actor, floridafilmcriticscircle.webs.com, 2 gennaio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  143. ^ (EN) The 17th Annual Screen Actors Guild Awards, Screen Actors Guild Awards Official Site, 2011. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  144. ^ (EN) 2011 Film Awards Nominees, BAFTA Awards Official Site, 6 gennaio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  145. ^ (EN) Bafta Awards 2014: the nominations, The Telegraph Official Site, 10 gennaio 2014. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  146. ^ (EN) Nominee Profile: Christian Bale (American Hustle) Best Actor in a Motion Picture, Musical or Comedy, Golden Globe Official Site, 10 gennaio 2014. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  147. ^ (EN) Nominees Actor in a Leading Role, Oscar Official Site, 16 gennaio 2014. URL consultato il 16 gennaio 2014.
  148. ^ MTV Movie Awards 2014, le nomination. URL consultato il 12 marzo 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Oscar al miglior attore non protagonista Successore
Christoph Waltz
per Bastardi senza gloria
2011
per The Fighter
Christopher Plummer
per Beginners

Controllo di autorità VIAF: 116979537 LCCN: no99076012

Questa è una voce in vetrina. Clicca qui per maggiori informazioni
Wikimedaglia
Questa è una voce in vetrina, identificata come una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 26 luglio 2010 — vai alla segnalazione.
Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Segnalazioni  ·  Archivio  ·  Voci in vetrina in altre lingue   ·  Voci in vetrina in altre lingue senza equivalente su it.wiki