Dick Cheney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Cheney
46 Dick Cheney 3x4.jpg

46° Vicepresidente degli Stati Uniti
Durata mandato 20 gennaio 2001 - 20 gennaio 2009
Predecessore Al Gore
Successore Joe Biden

17° Segretario della Difesa
Durata mandato 20 marzo 1989 - 20 gennaio 1993
Predecessore Frank Carlucci
Successore Les Aspin

Membro della Camera dei Rappresentanti - Wyoming, at-large
Durata mandato 3 gennaio 1979 - 20 marzo 1989
Predecessore Teno Roncalio
Successore Craig Thomas

Capo di gabinetto della Casa Bianca
Durata mandato 21 novembre 1975 - 20 gennaio 1977
Predecessore Donald Rumsfeld
Successore Hamilton Jordan

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica conservatore

Richard Bruce "Dick" Cheney (['ci:ni]; Lincoln, 30 gennaio 1941) è un politico statunitense, che ricoprì la carica di Vice Presidente degli Stati Uniti durante l'amministrazione di George W. Bush.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia benestante, Cheney iniziò ad occuparsi di politica dichiarandosi favorevole alla guerra in Vietnam. Sposatosi nel 1964 con la ragazza amata fin dai tempi della scuola, Lynne Ann Vincent, non svolge il servizio militare prima perché studente della facoltà di scienze politiche (materia che ha anche insegnato prima di dedicarsi esclusivamente alla politica) e poi perché coniugato con prole. Ha due figlie, Elizabeth e Mary. Mary Cheney si è sposata con Heather Poe a Washington dopo l'introduzione delle unioni gay nello stato americano. Le due, unite da oltre venti anni, hanno due figlie.

Laureatosi all'università del Wyoming nel 1965, ha iniziato la sua carriera pubblica nel 1969 entrando nel governo guidato da Richard Nixon, nel quale avrà varie responsabilità; nello stesso anno completa la sua istruzione ottenendo un master. Quando Gerald Ford divenne Presidente nell'agosto del 1974 Cheney entrò nella sua équipe e successivamente fu nominato assistente Aggiunto del Presidente. Nel novembre del 1975 fu nominato assistente del Presidente e Capo di gabinetto della Casa Bianca (più giovane politico ad avere tale incarico), carica che mantenne fino alla fine della Presidenza di Gerald Ford.

Incontro con il Presidente Ford e il Segretario Della Difesa Donald Rumsfeld

Tornato in Wyoming, nel 1977, fu eletto alla Camera. Venne rieletto per cinque volte per poi, dal 1989, cominciare la sua scalata al Partito Repubblicano. Dal marzo del 1989 al gennaio del 1993 è segretario alla Difesa nell'amministrazione di George Bush padre. In questa veste gestisce due delle più importanti operazioni militari della storia recente degli Stati Uniti, Giusta Causa a Panamá e Desert Storm in Iraq, guadagnandosi la fama di "falco".

Durante la presidenza di Bill Clinton, conseguente ad una forte avanzata del Partito Democratico, la stella di Cheney sembra tramontare non solo a livello nazionale ma anche all'interno del suo stesso partito: molti esponenti repubblicani lo giudicano infatti troppo conservatore per assumere delicati incarichi governativi. In questo periodo Dick Cheney si ritira temporaneamente dalla politica e per cinque anni, a partire dal 1995, è presidente ed amministratore delegato della grande azienda petrolifera ed edilizia Halliburton.

Tuttavia nel 2000, con una mossa che spiazza la maggior parte dei politologi americani, George W. Bush lo sceglie come proprio vicepresidente nella corsa verso la Casa Bianca. Il 20 gennaio 2001 diventò Vice presidente degli Stati Uniti. Favorevole alla Seconda guerra del Golfo, è stato molto criticato dai democratici nell'area del complesso militare-industriale, perché, Dick Cheney avrebbe favorito la Halliburton[1], sua ex azienda, nell'aggiudicarsi grandi contratti per le forniture alle forze armate in Iraq. Confermato da Bush al termine della convention repubblicana del 2004, nel 2005 iniziò il suo secondo mandato come Vice Presidente. Nel novembre del 2006 si è dichiarato favorevole alla condanna a morte inflitta all'ex dittatore iracheno Saddam Hussein.

Nel 2006, insieme alla moglie ha donato 6,9 milioni di dollari, il 77% dei guadagni della coppia, la legge prevede che si possa donare al massimo il 50 per cento del proprio reddito, ma i limiti sono stati tolti per raccogliere fondi per i danni dell'Uragano Katrina[2]. Il 21 luglio 2007 ha assunto temporaneamente i poteri del presidente per poco più di due ore, poiché George W. Bush, sottoposto a colonscopia per rivelare l'evoluzione di un problema di salute, non poteva in quel momento svolgere le sue funzioni.

Dick Cheney (a sinistra) con il Presidente George Bush nel 2003

Il 6 novembre 2007 il deputato Dennis Kucinich ha presentato al Congresso degli Stati Uniti una risoluzione (n.799, riproposizione di una precedente risoluzione n.333) per l'impeachment di Cheney. I motivi di tale risoluzione sono relativi alla manipolazione delle informazioni dei servizi segreti per stabilire un legame tra Iraq e Al-Qaida e giustificare in tal modo la successiva guerra. La mozione ha trovato nel tempo l'appoggio solo di altri ventisei deputati, decadendo con lo spirare della carica nel gennaio del 2009.

Salute[modifica | modifica wikitesto]

Dick Cheney ha subito 4 infarti, il primo a 37 anni, che l'hanno costretto a sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico. La precaria salute del suo cuore diventa oggetto di scherno nel videoclip di Work it out dei Jurassic Five, in cui si vede il sosia di Cheney avere un collasso ed un arresto cardiocircolatorio dopo un'intera giornata passata a fare jogging. Ancora prima, nel video di Without Me di Eminem si vede un sosia di Cheney colpito da un attacco di cuore.

Proprio a causa delle sue cagionevoli condizioni, Cheney dichiarò che avrebbe abbandonato la politica nel 2009, anno in cui Bush terminò il suo secondo mandato da presidente: in un'intervista concessa alla Fox News Sunday affermò: "Se sarò nominato [dal partito], non correrò [alla carica di presidente]; se sarò eletto, non governerò".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Presidential Medal of Freedom - nastrino per uniforme ordinaria Presidential Medal of Freedom

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Affare Iraq. Centro di Documentazione Angelo Cassinera.Catania.Aprile 2004.
  2. ^ Camillo » Archivio » Il benefattore Cheney


Predecessore Vicepresidente degli Stati Uniti Successore
Al Gore 2001-2009 Joe Biden

Controllo di autorità VIAF: 18310244 LCCN: n83065479