Frank Carlucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frank Charles Carlucci III
Frank Carlucci nel 1988

Frank Carlucci nel 1988


16° Segretario della Difesa degli Stati Uniti
Durata mandato 23 novembre 1987 - 20 gennaio 1989
Predecessore Caspar Weinberger
Successore Dick Cheney

15° Consigliere per la sicurezza nazionale
Durata mandato 2 dicembre 1986 – 23 novembre 1987
Predecessore John M. Poindexter
Successore Colin Powell

Dati generali
Partito politico Partito Repubblicano degli Stati Uniti

'Frank Charles Carlucci'III (Scranton, 18 ottobre 1930) è un politico statunitense.

Carlucci ha ricoperto vari incarichi di governo nelle amministrazioni repubblicane, tra il 1971 e il 1989. In particolare sotto l'amministrazione di Ronald Reagan, ha svolto il ruolo di Segretario della Difesa degli Stati Uniti dal novembre del 1987 al gennaio del 1989.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Pennsylvania da una famiglia di origini italiane, si laurea a Princeton nel 1952 e in seguito consegue il master alla Harvard Business School. Ufficiale di Marina, tra il 1956 e il 1969 lavora per il Dipartimento di Stato.

Negli anni 70 comincia la sua carriera politica. Dopo un primo incarico nell'amministrazione Nixon, ricopre il ruolo di Ambasciatore in Portogallo tra il 1974 e il 1977 proprio in concomitanza con la Rivoluzione dei garofani e l'avvio dell'importante periodo di transizione che ne seguì. Nominato da Jimmy Carter Vicedirettore della CIA, ricopre questo incarico tra il 1978 e il 1981, quindi è vicesegretario alla Difesa tra il 1981 e il 1983 ed entra nel Gabinetto del Presidente Reagan nel 1986 come Consigliere per la Sicurezza nazionale. L'anno seguente sostituisce il dimissionario Caspar Weinberger come Segretario della Difesa. Resta in carica per 14 mesi fino alla fine del mandato di Reagan.

Conclusa così l'attività politica, dal 1992 al 2003 ha diretto la società di investimenti Carlyle. Tra le altre varie attività intraprese si segnala la partecipazione alla RAND Corporation. È inoltre membro del Comitato d'onore della Drug Policy Alliance, un'associazione che sostiene la legalizzazione delle droghe[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Board of Directors, Drug Policy Alliance. URL consultato il 25-5-2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 117859954 LCCN: n81019937