Invasione statunitense di Panama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Invasione statunitense di Panama
Operation Just Cause Rangers 3rd sqd la comadancia small.jpg

Data 20 dicembre 1989 - 3 gennaio 1990
Luogo Panama
Esito Decisiva vittoria statunitense[1]
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
16.000+ 27.684+
Perdite
205 morti
405 catturati
23 morti
324 feriti
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia
Operation Just Cause.jpg

L'invasione statunitense di Panamá, nome in codice Just Cause, fu un'operazione militare volta a deporre il generale, nonché dittatore e de facto capo militare di Panamá, Manuel Noriega, nel dicembre 1989, durante la presidenza di George H. W. Bush.

Dopo l'occupazione del canale di Panama, proseguita per ben dieci anni, gli Stati Uniti hanno restituito ai panamensi la gestione del canale il 31 dicembre del 1999 (in base agli accordi Torrijos-Carter), negoziando con questi un importante accordo di libero scambio (firmato nel 2007, entrato in vigore il 31 ottobre 2013).[2] Dopo la guerra gli USA, in seguito a un lungo raffreddamento dei contatti economici, hanno ripreso ad essere il maggior partner commerciale e politico del paese centramericano.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Operation Just Cause: the Invasion of Panama, December 1989 | Article | The United States Army
  2. ^ Panama | Paesi | Treccani Atlante Geopolitico

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra