Politico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il dialogo di Platone, vedi Politico (dialogo).
I G20 al summit di Londra del 2009

Si definisce politico o personalità politica sia chi detiene cariche politiche negli organismi statali, a livello di governo centrale o ente territoriale sia gli esponenti degli apparati dei partiti politici con responsabilità di rappresentanza e/o coordinamento (esterni, interni) e/o gestionali della macchina partitica.

Etimologia del termine[modifica | modifica sorgente]

La parola deriva dal termine greco πολιτικός (politikós), cioè relativo alla πόλις (pólis), città (le città della Grecia dell'Età classica erano costituite in governi autonomi e rappresentavano l'orizzonte politico delle comunità greche).

Generalità[modifica | modifica sorgente]

In Italia, ad esempio, appartengono a tale classe coloro che detengono le cariche di Presidente della Repubblica, di Parlamentare nazionale (Deputato e Senatore) ed europeo (Eurodeputato), membri del Governo (membri del Consiglio dei Ministri e sottosegretari) e gli amministratori regionali, provinciali e comunali, oltre ai vari responsabili nelle varie funzioni e strutture partitiche nelle loro articolazioni.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]