Motion capture

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un attore con i marcatori posizionati su una tuta in velcro per trasmettere i movimenti ad un computer

Il Motion capture (in italiano, "cattura del movimento"), è la registrazione del movimento del corpo umano (o di altri movimenti) per l'analisi immediata o differita grazie alla riproduzione[1]. È principalmente utilizzato nel campo dell'intrattenimento, militare, sportivo o medico. È anche conosciuto con l'abbreviazione mocap.

Nei casi in cui è un attore in carne ed ossa a fornire questi dati al computer, ci si riferisce alla motion capture più precisamente con il termine performance capture.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il dispositivo utilizzato per l'acquisizione del movimento è un sistema fotogrammetrico, ovvero un sistema di più telecamere che sono anche emettitrici di luce (che può essere rossa, infrarossa o near-infrared) e di marcatori (piccole sfere) di materiale riflettente.

Principali applicazioni[modifica | modifica sorgente]

Applicazioni in ambito clinico[modifica | modifica sorgente]

In ambito clinico viene usata per la valutazione funzionale dei pazienti, soprattutto pre e post trattamento (chirurgico, farmaceutico, riabilitativo, uso di ortesi o protesi, ecc.).

Applicazioni in ambito sportivo[modifica | modifica sorgente]

In ambito sportivo l'uso è analogo, stavolta la valutazione è del gesto sportivo.

Nello spettacolo e nei videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Nell'ambito dello spettacolo questa tecnica è stata usata negli effetti speciali di molti film per riprodurre movimenti realistici. Gollum (Il Signore degli Anelli), per esempio, è stato creato attraverso il motion capture. L'attore, in questo caso Andy Serkis, indossava un vestito ricoperto da alcuni marcatori. I computer creano un'immagine stilizzata dell'attore e riproducono digitalmente i suoi movimenti, che vengono "catturati" attraverso qualche decina di telecamere attorno a lui, le quali mandano le coordinate dei marcatori ai computer creando così un'immagine virtuale che riproduce i movimenti dell'attore.

Allo stesso modo la motion capture viene usata anche in ambito videoludico, per ricreare con precisione e realismo il movimento dei personaggi virtuali del gioco.

Cattura inerziale del movimento umano[modifica | modifica sorgente]

Si basa sulla Moven, una tuta prodotta dalla Xsens per l'analisi real-time e la cattura dei movimenti del corpo umano senza alcun vincolo derivante dall’impiego di telecamere o emettitori. Il sistema portatile è basato su piattaforme inerziali MTx e sul sistema wireless Xbus. La nuova tecnologia è adeguata per l’utilizzo in animazioni (film e giochi), nell'addestramento e nella simulazione, nonché nelle ricerche di biomeccanica e in altre aree.

Esempi di utilizzo del Motion capture nel cinema[modifica | modifica sorgente]

Esempi di videogiochi che hanno utilizzato il motion capture[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) A Brief History of Motion Capture for Computer Character Animation. URL consultato il 26 settembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]