John Hurt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Vincent Hurt (Shirebrook, 22 gennaio 1940) è un attore britannico. Hurt è fra i più celebri e ricercati caratteristi inglesi nel mondo del cinema e del teatro, celebrato anche per i suoi numerosi ruoli teatrali in opere shakespeariane.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nella cittadina di Shirebrook nel nord del Derbyshire, da Phyllis Massey, ingegnere e attrice dilettante, e da Arnould Herbert Hurt, un matematico. Gli altri membri della famiglia sono il fratello maggiore Michael e la sorella adottiva Monica. Quando compie cinque anni, il padre diviene vicario e si trasferisce con tutta la famiglia nel sud della contea, precisamente nel villaggio miniero di Woodville.

A otto anni, Hurt viene mandato alla scuola privata St. Michaels a Sevenoaks nel Kent, dove sviluppa la propria passione per la recitazione: all'età di nove anni, Hurt decide di voler diventare un attore, e il suo primo ruolo è la parte di una bambina nella piece di Maurice Maeterlinck L'Oiseau Bleu, in una recita scolastica. I suoi genitori però disapprovano questa scelta e gli consigliano di diventare insegnante d'arte.

Quando il padre viene trasferito nella cittadina di Cleethorpes nel Lincolnshire, Hurt, dodicenne, entra nella scuola pubblica Christ's Hospital Church, dopo aver fallito l'esame di ammissione alla scuola privata dove andava il fratello. A 17 anni, seguendo i voleri familiari, va alla Grimsby Art School, dove studia arte. Nel 1959 vince una borsa di studio per un diploma da insegnante d'arte al Central St. Martins College di Holborn, Londra, per poi finalmente tentare la carriera di attore a 20 anni, entrando a far parte della Royal Academy of Dramatic Art, sempre nella capitale britannica.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il primo film di Hurt è The Wild and the Willing del 1962, ma il suo primo vero ruolo di spicco arriva nel 1966 con la parte di Richard Rich ne Un uomo per tutte le stagioni. Nel film per la TV The Naked Civil Servant (vincitore del Prix Italia 1976) interpreta la parte di Quentin Crisp, che gli vale il British Academy Television Award come miglior attore nel 1976.

Nel 1977 interpreta Caligola nel serial della BBC I, Claudius e nel 1978 appare in Fuga di mezzanotte, grazie al quale ottiene una nomination all'Oscar come Migliore Attore Non Protagonista.
L'anno seguente interpreta "Kane" in Alien (uno dei suoi ruoli più celebri, che egli stesso riprenderà, parodiandolo, in Balle spaziali), e, nel 1980, Joseph Merrick (rinominato John nel film) in The Elephant Man, per il quale ottiene una nomination all'Oscar come Migliore Attore Protagonista.

Da notare poi come spesso Hurt interpreti parti fortemente contrastanti tra loro: ad esempio, se da una parte ottiene il ruolo di Winston Smith, il protagonista dell'opera di George Orwell 1984, nel film omonimo, dall'altra interpreta il cancelliere Adam Sutler, capo di una società di stampo fascista in V per Vendetta, un ruolo del tutto antitetico. Memorabile la sua interpretazione di Padre Cristopher nel film Shooting Dogs (2005), sul genocidio dei Tutsi in Rwanda nel 1994. Ha interpretato in Doctor Who l'incarnazione del Dottore che nei titoli di coda di The Night of the Doctor è citato come War Doctor e che ha un ruolo principale in Il giorno del Dottore, che festeggia il cinquantesimo anniversario dalla nascita della serie.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2004

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, John Hurt è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

È l'attore con più morti cinematografiche, dato che è morto più di 40 volte nei film.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 196522 LCCN: n86138331