Tom Cruise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Non sono d'accordo con chi pensa che si impari molto di più dalle sconfitte che dalle vittorie.[1] »
(Tom Cruise)

Thomas Cruise Mapother IV, meglio conosciuto come Tom Cruise (Syracuse, 3 luglio 1962), è un attore e produttore cinematografico statunitense.

La rivista Forbes lo classifica come una delle più potenti celebrità al mondo nel 2006.[2] È stato candidato per tre Premi Oscar e ha vinto tre Golden Globe. Il suo primo grande successo è stato nel film del 1983, Risky Business[3], che è stato descritto come “Un classico della Generazione-X, e una carriera costruttiva” per l’attore.[4] Dopo aver interpretato il ruolo di un ufficiale di marina e pilota di caccia, nel popolare film del 1986, Top Gun, Cruise interpretò un altro ruolo di azione, impersonando un agente segreto nella serie dei film d’azione Mission: Impossible (1996, 2000, 2006, 2011). Oltre a questi ruoli da eroe, è stato interprete anche di altri ruoli con sfaccettature molto più complesse come il medico William in Eyes Wide Shut (1999) del maestro Stanley Kubrick, il misoginico guru in Magnolia (1999) e il disinvolto e sociopatico sicario nel film thriller di Michael Mann, Collateral (2004).

L’economista Edward Jay Epstein sostiene che Cruise sia uno dei pochi produttori (gli altri sono George Lucas, Steven Spielberg e Jerry Bruckheimer) che sono stati capaci di garantire il successo di un miliardo di dollari. Dal 2005, Cruise e Paula Wagner sono stati nominati responsabili della United Artists Studio: Cruise come produttore e Wagner come capo esecutivo.[5] Cruise è anche noto per la sua adesione ed il suo sostegno a Scientology. Le sue notevoli critiche pubbliche nei confronti della psichiatria e dell'uso di farmaci anti-depressivi hanno suscitato polemiche e interesse da parte dei media.

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Cruise nacque a Syracuse, New York,[6] figlio di Mary Lee, una insegnante di educazione fisica, e di Thomas Cruise Mapother III, un ingegnere elettronico.[7] Cruise ha origini tedesche e inglesi, derivanti dai suoi bisnonni paterni, William Reibert e Charlotte Louise Voelker; e, presumibilmente, anche una derivazione dal Galles dal suo trisavolo paterno, Dylan Henry Mapother, il quale emigrò da Flint, in Galles, a Louisville, nel Kentucky nel 1850.[8][9] Sua sorella maggiore, Lee Anne, nacque a Louisville. Sua sorella più piccola, invece, nacque a Syracuse come lo stesso Tom e l'altra sorella minore, Cass.[10]

Cruise frequentò la scuola pubblica "Robert Hopkins" per i gradi 3, 4 e 5 e la scuola media "Henry Munro" per il grado 6, a Gloucester, ora Ottawa, nell'Ontario.[11] La famiglia visse nel sobborgo Gloucester di Beacon Hill, il padre divenne consulente di Difesa per le forze armate canadesi. Cruise entrò presto nel teatro della scuola "Robert Hopkins", con la supervisione dell'insegnante George Steinburg.[12]

La scoperta della recitazione[modifica | modifica wikitesto]

Tom Cruise divenne attore quasi per caso. Mentre si allenava per partecipare ad una competizione locale di wrestling, decise di perdere peso per poter rientrare nelle categorie previste dalla gara, correndo su e giù per le scale di casa. Uno scivolone gli causò la lesione di un tendine e Tom si interessò ad altre attività. Decise quindi di provare a partecipare ad una produzione scolastica di Bulli e Pupe. Tom si dimostrò all'altezza del ruolo di Nathan Detroit e in quell'occasione tirò fuori il talento che sarebbe stato in seguito la chiave del suo successo.

Decise quindi di trasferirsi a New York per diventare attore e il padre gli chiese: "Quanto mi costerà tutto ciò?"[13]

Gli esordi cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Tom decise di seguire l'istinto. Si trasferì a New York all'età di diciassette anni e si ripromise di divenire famoso entro tre anni. Grazie alla sua interpretazione in Bulli e Pupe ebbe il suo primo agente; Tobe Gibson, che gli consigliò il nome d'arte Tom Cruise.

Tom Cruise ai Premi Oscar 1989

A New York si iscrisse ai corsi serali della scuola di recitazione Neighborhood Playhouse, viveva in un appartamento in condivisione cercando di sbarcare il lunario con lavoretti. Al rinnovo del contratto, decise di cambiare agente. Il suo nuovo agente lo fece volare a Los Angeles per un casting di una sit-com e successivamente lo fece apparire in Amore senza fine di Franco Zeffirelli che fu l'esordio cinematografico di Cruise (1981).

Iniziò a quel punto una carriera da fotomodello, quando si accorse però che diverse sue foto erano finite in un giornale gay, smise di fare quel lavoro, che gli garantiva una certa entrata. Tom decise di tornare a Glen Ridge, ma prima fece un provino per un film che l'avrebbe portato al successo: Taps - Squilli di rivolta. Tom in questo film interpretò David Shawn per volere del produttore Stanley Jaffe e fu per lui il suo primo ruolo importante.

Tom fu convinto dal suo agente ad interpretare nel 1982 Un week-end da leone - Una gita da sballo, commedia sexy vietata ai minori. Il film però non fu ben accolto né dalla critica né dal pubblico. Tom si trasferì a Los Angeles e firmò un contratto con un nuovo agente; Paula Wagner. Partecipò quindi al cast per il film I ragazzi della 56ª strada di Francis Ford Coppola e si aggiudicò l'interpretazione di Steve Randle.

La sua carriera ebbe inizio e la sua agente gli fece fare un provino per Risky Business - Fuori i vecchi... i figli ballano. Interpreterà così Joel Goodson nel suo primo ruolo da attore protagonista. L'interpretazione garantì a Tom una certa notorietà e fece alzare notevolmente i suoi cachet d'ingaggio.

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Ma il vero successo arrivò qualche anno dopo. Dopo aver interpretato nel 1984 Jack in Legend di Ridley Scott, a Tom fu proposta la parte del tenente Pete "Maverick" Mitchell in Top Gun di Tony Scott nel 1985, film grazie al quale Tom Cruise divenne una star, e nello stesso anno si aggiudicò la Walk of Fame. Top Gun fu campione di incassi nel 1986 e stabilì il record di prenotazione per l'acquisto del VHS.

Nel 1986 è protagonista, con Paul Newman, ne Il colore dei soldi sequel del film Lo spaccone. Nel 1988 interpreta il film Cocktail, successo di critica e di pubblico. Sempre nello stesso anno è protagonista, insieme a Dustin Hoffman, in Rain Man - L'uomo della pioggia. Nel film Cruise interpreta Charlie Babbit, imprenditore e venditore di auto da corsa, che scopre di avere un fratello ritardato di mente. È il 1989 l'anno in cui Tom viene consacrato come attore versatile e di grande talento. Infatti l'interpretazione del veterano del Vietnam Ron Kovic in Nato il quattro luglio di Oliver Stone, gli vale un Golden Globe come miglior attore e la sua prima nomination al premio Oscar. Nel 1990 la rivista People lo classifica come l'uomo vivente più sexy dell'anno, all'età di 28 anni. Tom Cruise, considerato da molte persone l'uomo più bello del mondo, prosegue la sua carriera interpretando ruoli con sfaccettature molto diverse.

Agli inizi degli anni novanta, sul set di Giorni di tuono, Cruise conosce Nicole Kidman che diventerà la sua futura moglie e con cui lavorerà nel film Cuori ribelli. Negli anni seguenti, Tom recita in pellicole di enorme successo, come Codice d'onore, accanto a Jack Nicholson e Demi Moore, Il socio di Sydney Pollack e Intervista col vampiro dove recita in coppia con Brad Pitt.

Tom Cruise alla prima di Collateral (2004)

Verso la metà degli anni novanta, Cruise è ormai uno degli attori più quotati di Hollywood e torna a sbancare i botteghini come l'agente Ethan Hunt in Mission: Impossible di Brian De Palma. Sempre nello stesso anno è il protagonista del film sportivo Jerry Maguire, dove interpreta un manager sull'orlo del fallimento. Questa interpretazione gli fa guadagnare la sua seconda nomination all'Oscar come miglior attore protagonista. Il 16 luglio 1999 esce nelle sale Eyes Wide Shut, ultimo film del regista Stanley Kubrick e interpretato da Tom Cruise e da sua moglie Nicole Kidman. La lavorazione del film è durata ben tre anni, facendogli rinunciare al ruolo di protagonista in Matrix.

Sempre nel 1999 l'interpretazione del guru misoginico in Magnolia gli fa ricevere la terza nomination all'Oscar (la prima come miglior attore non protagonista) e il suo terzo Golden Globe, sempre nelle categoria miglior attore non protagonista.

Nel 2000 gira il seguito di Mission: Impossible e l'anno seguente recita in Vanilla Sky.

La stella di Tom Cruise sulla Hollywood Walk of Fame

Nel 2002 girò Minority Report di Steven Spielberg, tratto dall'omonimo romanzo di Philip K. Dick e narrò il documentario Space Station 3D.

Nel 2003 fu protagonista in L'ultimo samurai, per la regia di Edward Zwick.

Dopo Collateral nel 2004, la coppia Cruise-Spielberg diede vita a La guerra dei mondi (2005). Nel 2006, riprende il suo ruolo di Ethan Hunt nel terzo capitolo della serie Mission Impossible, mentre nel 2007 ha girato Leoni per agnelli con Meryl Streep, diretto e interpretato da Robert Redford, il 19 luglio c'è stato il primo ciak del film Operazione Valchiria diretto da Bryan Singer, tormentato da alcune polemiche riguardo alla sua interpretazione del Colonnello Claus von Stauffenberg che complotta per uccidere Hitler. Nel 2008 esce Tropic Thunder, con un cameo di Cruise che interpreta la parte di un memorabile produttore cinematografico: Les Grossman.

Per festeggiare i trent'anni di carriera, l'8 maggio 2008 viene messo online il suo sito ufficiale.

Nel 2010, Cruise inizia le riprese della commedia d'azione Innocenti bugie, accanto a Cameron Diaz i 2 tornano a recitare assieme dopo Vanilla Sky del 2001.

Sempre nel 2010 l'attore conferma che interpreterà per la quarta volta il ruolo dell'agente Ethan Hunt, in Mission: Impossible - Protocollo fantasma con la regia affidata a Brad Bird, alla sua prima esperienza in un film d'azione.

Il film rilasciato nel dicembre 2011 è un successo al box office incassando molto di più degli altri 3 episodi, diventando anche per l'attore il film di maggior incasso da lui interpretato.

All'inizio 2012 Tom Cruise entra per primo nel cast del film Rock of Ages, nel ruolo della rockstar Stacee Jaxx, adattamento del musical omonimo diretto da Adam Shankman e prodotto da New Line/Warner Bros, uscito in Italia il 20 giugno 2012. Sempre nel 2012 l'attore è protagonista del film Jack Reacher - La prova decisiva tratto dal romanzo La prova decisiva di Lee Child, uscito nelle sale italiane il 3 gennaio 2013.

Nel 2012 Tom Cruise è diventato l'attore più pagato di Hollywood, avendo guadagnato in tutto l'anno 75 milioni di dollari e battendo Leonardo DiCaprio che si è classificato secondo[14].

Ad aprile 2013 l'attore è stato sui grandi schermi con il film Oblivion scritto e diretto da Joseph Kosinski.

Nel 2014 è il protagonista del film Edge of Tomorrow - Senza domani accanto all'attrice Emily Blunt, la pellicola è l'adattamento cinematografico della light novel All You Need Is Kill, scritta da Hiroshi Sakurazaka nel 2004.

Sempre all'inizi del 2014 Tom Cruise annuncia l'uscita di un quinto capitolo del film Mission: Impossible con la regia affidata a Christopher McQuarrie.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Katie Holmes e Tom Cruise nel 2009

Nel 1983, sul set di Risky Business - Fuori i vecchi... i figli ballano, Cruise conobbe Rebecca De Mornay, con la quale ebbe una relazione di circa due anni.

Il 9 maggio 1987 si sposò una prima volta con l'attrice Mimi Rogers, di sei anni più grande di lui. Seguace di Scientology, è molto probabile che fu proprio Rogers a convincere il consorte ad aderire a questo credo, scelta questa che Cruise confermò anche dopo il divorzio, avvenuto il 4 dicembre del 1990.

Nel 1990, sul set del film Giorni di tuono di Tony Scott, conobbe l'attrice Nicole Kidman: dopo un fidanzamento molto breve, i due si sposarono il 24 dicembre 1990. Il matrimonio durò circa dieci anni, fino al divorzio ufficiale dell'8 agosto 2001. La coppia adottò due bambini: Isabella Jane (nata nel 1992) e Connor Anthony (nato nel 1995). I due non hanno mai voluto rivelare i veri motivi del divorzio. Kidman, in un'intervista rilasciata nel 2007, ha rivelato alla stampa di aver avuto due aborti durante il matrimonio, uno agli inizi e uno negli ultimi mesi.

Dopo il divorzio, Cruise ebbe relazioni con l'attrice Penélope Cruz, finita nel 2004 e con l'attrice Nazanin Boniadi.

Nell'aprile 2005, Cruise iniziò a frequentare l'attrice Katie Holmes, da cui ha avuto una figlia, Suri, nata il 19 aprile 2006. La coppia convolò a nozze il 18 novembre 2006, in Italia, nel castello Odescalchi di Bracciano, vicino a Roma. Nel giugno 2012, l'avvocato di Katie Holmes annuncia il divorzio e a luglio i due raggiungono un accordo circa l'affidamento della figlia e il mantenimento.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Altri premi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Tom Cruise è stato doppiato da:

  • Roberto Chevalier in Top Gun, Giorni di tuono, Rain Man - L'uomo della pioggia, Nato il quattro luglio, Intervista col vampiro, Codice d'onore, Mission: Impossible, Magnolia, Mission: Impossible II, Vanilla Sky, Jerry Maguire, Cuori ribelli, Il socio, Minority Report, Austin Powers in Goldmember, L'ultimo samurai, Collateral, Leoni per agnelli, Tropic Thunder, Operazione Valchiria, Innocenti bugie, Mission: Impossible - Protocollo fantasma, Rock of Ages, Jack Reacher - La prova decisiva, Oblivion, Edge of Tomorrow - Senza domani
  • Mauro Gravina in Taps - Squilli di rivolta, Il colore dei soldi, Cocktail
  • Sasha De Toni in Amore senza fine
  • Giuseppe Paraldi ne I ragazzi della 56ª strada
  • Christian Fassetta in Un week-end da leone - Una gita da sballo
  • Tonino Accolla in Risky Business - Fuori i vecchi... i figli ballano
  • Fabio Boccanera ne Il ribelle
  • Massimo Popolizio in Eyes Wide Shut
  • Riccardo Rossi in La guerra dei mondi, Mission: Impossible III

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://aforismi.meglio.it/aforisma.htm?id=25bb
  2. ^ (EN) Tom Cruise viene classificato tra uno delle Top 100 Celebrities del 2006. URL consultato il 12 settembre 2008.
  3. ^ (EN) Tom Cruise. nell'Internet Movie Database.
  4. ^ (EN) Risky Business - Rotten Tomatoes.
  5. ^ Tom Cruise alla guida della United Artists, 3 novembre 2006. URL consultato il 22 ottobre 2008.
  6. ^ (EN) Cruise's Family Tree Treat, 13 gennaio 2004. URL consultato il 2 ottobre 2008.
  7. ^ (EN) Biografia di Tom Cruise. URL consultato il 2 ottobre 2008.
  8. ^ (EN) Origini di Tom Cruise: Quarta generazione.
  9. ^ (EN) Icone del Galles - Tom Cruise
  10. ^ (EN) Biografia di Tom Cruise a Tiscali.co.uk
  11. ^ (EN) Tom Cruise rivela il suo soggiorno canadese. URL consultato il 18 ottobre 2008.
  12. ^ (EN) Il tempo di Cruise in un capitale. URL consultato il 20 ottobre 2008.
  13. ^ L'aneddoto cifrato, La settimana enigmistica, n. 4083, 2010.
  14. ^ Gli attori più pagati del 2012, 29 marzo 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 84032940 LCCN: n87880878