Operazione Biancaneve

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grand Jury Charges, Introduction, "United States of America v. Mary Sue Hubbard", United States District Court for the District of Columbia, 1979.

Operazione Biancaneve era il nome di un progetto della Chiesa di Scientology negli anni settanta per eliminare dei documenti compromettenti riguardo Scientology ed il suo fondatore L. Ron Hubbard. Questo progetto includeva una serie di infiltrazioni e furti da 136 agenzie governative, ambasciate straniere e consolati, come organizzazioni private critiche di Scientology, effettuate dagli stessi membri; la più grande infiltrazione della storia nel governo degli Stati Uniti d'America con fino a 5.000 agenti infiltrati. Questa fu anche l'operazione che mise in luce l'Operazione Freakout, dato che fu questo fatto a portare il governo ad investigare nella Chiesa di Scientology.[1][2]

In questo programma, gli agenti di Scientology hanno effettuato infiltrazioni, intercettazioni telefoniche e furto di documenti dagli uffici del governo, in particolare quelli del Servizio Entrate Fiscali degli Stati Uniti. Undici dirigenti altolocati della chiesa, comprendenti Mary Sue Hubbard (moglie del fondatore L. Ron Hubbard e seconda in comando dell'organizzazione), si sono dichiarati colpevoli o sono stati accusati in una corte federale di ostacolo alla giustizia e furto di documenti e proprietà del Governo. Il caso era Stati uniti contro Mary Sue Hubbard et al., 493 F. Supp. 209 (Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto della Columbia, 1979).[3][4][5][6]

Il Programma[modifica | modifica sorgente]

Il "Programma Biancaneve" fu scritto da L. Ron Hubbard[7] allo scopo di ridurre o eliminare i rapporti sfavorevoli su Scientology, la Chiesa di Scientology, e Hubbard stesso, specialmente quelli in possesso di agenzie governative come il Servizio Entrate Fiscali degli Stati Uniti e organizzazioni come l'Interpol. Hubbard stesso fu nominato dall'accusa come "co-cospiratore indiretto" per il suo ruolo nell'operazione; la documentazione sul suo coinvolgimento è molto ampia, anche se molti scientologisti affermano che le sue direttive furono travisate dai suoi seguaci.[8][9]

I documenti di Scientology noti come "Bersagli Operativi Biancaneve" descrivono le agenzie da colpire. Altri elementi dell'operazione includevano richiedere a governi e Nazioni Unite di accusare i governi critici di Scientology di genocidio, secondo la teoria che criticare ufficialmente il gruppo costituiva "infliggere deliberatamente al gruppo condizioni di vita calcolate a causarne la distruzione fisica".[10]

Risultati dell'investigazione[modifica | modifica sorgente]

Le irruzioni dell'FBI nelle proprietà di Scientology nel 1977 non solo rinvenì dei documenti sulle attività illegali del gruppo contro il governo degli Stati Uniti, ma anche attività illegali portate avanti contro altri nemici percepiti da Scientology, come l'"Operazione Freakout", una cospirazione per incastrare l'autrice Paulette Cooper con accuse di false minacce di bombe, e cospirazioni per incastrare Gabe Cazares, sindaco di Clearwater (Florida), con false accuse di pirateria stradale.[11]

Parti coinvolte[modifica | modifica sorgente]

Mary Sue Hubbard, Cindy Raymond, Gerald Bennett Wolfe, Henning Heldt, Duke Snider, Gregory Willardson, Richard Weigand, Mitchell Herman, Sharon Thomas, Jane Kember, e Mo Budlong, tutti scientologisti di alto grado, furono accusati e incarcerati per cinque anni, mentre Kendrick Moxon fu elencato come un "co-cospiratore indiretto" per aver fornito dei falsi campioni di scrittura all'FBI.[1] Nel 1999, Moxon era il principale avvocato di Scientology.[12] L. Ron Hubbard stesso fu nominato dall'accusa un "co-cospiratore indiretto."[9]

Effetti dello scandalo[modifica | modifica sorgente]

La chiesa è stata notevolmente riluttante a discutere i dettagli dell'operazione; tipicamente le affermazioni dei membri sono vaghi commenti dicendo che il Guardian's Office è stato "infiltrato" e "configurato" per fallire la sua missione di proteggere la Chiesa, che le persone coinvolte sono state "epurate" dalla Chiesa, senza scendere in dettaglio su cosa sia successo effettivamente (anche se è stato suggerito che molti che furono coinvolti ed "epurati" siano rimasti in importanti posizioni di potere all'interno della Chiesa).[13] Dei portavoce della Chiesa su Internet e altrove sono noti aver affermato che gli agenti di Scientology furono accusati di "aver rubato carta da fotocopie."[14]

Effetti in Canada[modifica | modifica sorgente]

Come risultato dei documenti rubati da agenzie pubbliche e private in Canada e informazioni su altre attività segrete trovate nelle prove raccolte durante il caso dell'Operazione Biancaneve[15][16], si iniziò ad indagare sulla Chiesa di Scientology in Ontario. Questo risultò in un'ampia irruzione di polizia alla Chiesa di Scientology a Toronto, dal 3 marzo al 4 marzo 1983. Il caso della Regina contro La Chiesa di Scientology di Toronto iniziò il 23 aprile 1991[17], risultante nell'arresto di molti membri, e due accuse di Abuso criminale della Fiducia Pubblica contro la chiesa stessa.[18] Scientology fu condannata a pagare 250.000 dollari di multa.[19][20][21]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Tony Ortega, Double Crossed in Phoenix New Times, New Times Media, 23 dicembre 1999. URL consultato il 12 giugno 2006.
  2. ^ Mystery of the Vanished Ruler, TIME, 31 gennaio 1983. URL consultato il 10 agosto 2007.
  3. ^ United States Court of Appeals FOR THE DISTRICT OF COLUMBIA against Mary Sue Hubbard, Henning Heldt, Jane Kember et al
  4. ^ Mary Sue Hubbard et al Sentencing Memorandum - corrected
  5. ^ Timeline of Scientology versus the IRS
  6. ^ United States v. Hubbard, 650 F.2d 293 (1981) - Wikisource, the free online library
  7. ^ Miller, Russell, Bare-faced Messiah, The True Story of L. Ron Hubbard, Henry Holt & Co, 1987, ISBN 0-8050-0654-0.
  8. ^ John Marshall, Hubbard still gave orders, records show in The Globe and Mail, 24 gennaio 1980. URL consultato il 14 settembre 2006 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2012). (archived at rickross.com)
  9. ^ a b Robert W. Welkos, Joel Sappell, Burglaries and Lies Paved a Path to Prison in Los Angeles Times, 24 giugno 1990. URL consultato il 22 maggio 2006.
  10. ^ PROJECT STEPMOTHER, SWOT 17 United Kingdom, April 20, 1973 (archived at Operation Clambake)
  11. ^ Charles L. Stafford, Bette Orsini, Scientology: An in-depth profile of a new force in Clearwater (PDF, 905K), St. Petersburg Times, 9 gennaio 1980. Original (18M)
  12. ^ [1]
  13. ^ The President answers your questions: What is the Guardian’s Office and does it still exist?
  14. ^ Ortega, Tony (Sept. 9, 2001). "Sympathy for the Devil". New Times Los Angeles. Convenience link
  15. ^ John Marshall, Secret Ontario documents found in U.S. cult's files, The Globe and Mail, January 22, 1980.
  16. ^ John Marshall, Cult harassment, spying in Canada documented, The Globe and Mail, January 23, 1980.
  17. ^ W. Richard Reynolds, Scientology church on trial in Canada, St. Petersburg Times, 23 aprile 1991, p. 8.A. URL consultato il 5 settembre 2006.
  18. ^ Lucy Morgan, Abroad: Critics public and private keep pressure on Scientology, St. Petersburg Times, 29 marzo 1999. URL consultato il 7 settembre 2007.
    «Canada's highest court in 1997 upheld the criminal conviction of the Church of Scientology of Toronto and one of its officers for a breach of trust stemming from covert operations in Canadian government offices during the 1970s and 1980s.».
  19. ^ Full text of the 1996 appeal decision from CanLII 1996 CanLII 1650 (ON C.A.)
  20. ^ Lucy Morgan, Abroad: Critics public and private keep pressure on Scientology, St. Petersburg Times, 29 marzo 1999. URL consultato il 7 settembre 2007.
    «Canada's highest court in 1997 upheld the criminal conviction of the Church of Scientology of Toronto and one of its officers for a breach of trust stemming from covert operations in Canadian government offices during the 1970s and 1980s.».
  21. ^ Thomas Claridge, Church of Scientology fined $250,000 for espionage in Globe and Mail, 12 settembre 1992.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]