Ridley Scott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ridley Scott, marzo 2012

Sir Ridley Scott (South Shields, 30 novembre 1937) è un regista e produttore cinematografico britannico.

È celebre per la sua cura ossessiva delle immagini e per la sua versatilità. Realizza film di vario genere, spaziando dalla fantascienza di Alien, Blade Runner alla commedia di Il genio della truffa, al thriller drammatico di Nessuna verità fino agli storici d'azione come Il gladiatore, Le crociate - Kingdom of Heaven e al recente Robin Hood passando per l'acclamato mafiamovie American Gangster , per il cinema di guerra con Black Hawk Down per il celebrato road movie Thelma & Louise. Ha ricevuto nella sua carriera molti premi tra cui nomination all'Oscar come miglior regista Thelma e Louise; Il Gladiatore e Black Hawk Down, e molti suoi film hanno ottenuto diversi premi. È fratello del regista Tony Scott, morto suicida a Los Angeles nell'agosto 2012. Con Il gladiatore Scott instaurerà un sodalizio insieme a Russell Crowe che dura tuttora fino ad oggi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente Scott studia fotografia al Royal College of Art, dove collabora alla creazione del dipartimento cinematografico verso la metà degli anni sessanta. Nel 1965 gira il cortometraggio Boy and Bicycle con l'aiuto di suo fratello Tony. Dopo essersi diplomato, inizia la sua carriera come scenografo e regista di telefilm per la BBC, e verso la fine degli anni sessanta passa alla direzione di spot pubblicitari (celebre quello per il lancio dell'Apple Macintosh, intitolato 1984, come l'omonimo romanzo di Orwell), in una compagnia pubblicitaria fondata insieme ad Alan Parker, Hugh Hudson e il fratello Tony.

Il passaggio al grande schermo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1977 ottiene i finanziamenti per dirigere il suo primo film: I duellanti, interpretato da Harvey Keitel e Keith Carradine. La storia della lunga battaglia tra i due cavalieri durante le guerre napoleoniche, conquista gran parte della critica e subito si guadagna il premio speciale della giuria (presieduta da Roberto Rossellini) al Festival di Cannes ed il David di Donatello che lo farà notare nell'ambiente cinematografico. Ottiene la consacrazione come regista con i due film successivi: Alien e Blade Runner, diventati nel tempo dei veri e propri film cult, il primo assurgendo a modello del cinema di fantascienza e il secondo a capostipite del filone cyberpunk.

Il dopo Blade Runner[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre film di tale successo, Scott dirige lo sfortunato Legend (1985), fantasy con Tom Cruise e Tim Curry. Gli ultimi anni ottanta, dopo una pausa di riflessione, vedono l'uscita di pellicole come Chi protegge il testimone (1987), il poliziesco Black Rain - Pioggia sporca (1989) con Michael Douglas e Thelma & Louise (1991) con Susan Sarandon e Geena Davis. Quest'ultimo, anche se è considerato un film lontano dallo stile del regista, diventa un vero e proprio cult. Nel 1992 dirige 1492 - La conquista del paradiso, progetto commissionato in occasione del cinquecentenario dalla scoperta dell'America. Dopo un secondo ritiro di tre anni dirige L'Albatross - Oltre la tempesta interpretato da Jeff Bridges, e Soldato Jane, con Demi Moore, ma nessuno dei due film ottiene il successo, di critica e di pubblico, che manca dai tempi di Thelma & Louise.

Gli anni duemila e la rinascita di Scott[modifica | modifica wikitesto]

Il successo torna finalmente grazie al peplum moderno, Il gladiatore del 2000, film che consacrerà Russell Crowe (premiato con l'Oscar) e lo stesso Scott. Di meno impatto sul pubblico ma sicuramente una pellicola imponente e ricca d'azione fu invece Le crociate - Kingdom of Heaven, uscito nel 2005, durante il quale circolò la notizia, smentita, secondo cui Scott nel 2004, durante le riprese del film, avrebbe ricevuto delle minacce da parte di gruppi di fondamentalisti islamici. Altri film diretti da Scott, Hannibal (che però non riscuote lo stesso successo di critica del precedente episodio Il silenzio degli innocenti), il film di guerra Black Hawk Down - Black Hawk abbattuto, e le commedie Il genio della truffa e Un'ottima annata (seconda esperienza con Russell Crowe).

Nel 2007 si ricorda American Gangster, ancora con Russell Crowe e film di grande successo, ritratto violento e drammatico dei gangster e dei traffici di droga negli anni Settanta. Nel 2008 Crowe firma la quarta collaborazione con Scott in Nessuna verità, film incentrato sullo spionaggio in Medio Oriente affiancato da Leonardo DiCaprio. Nel 1997 Scott acquista con il fratello Tony gli studi cinematografici Shepperton di Londra (dove aveva girato Alien) e i due fondano la casa di produzione Scott Free Production, che produce i film dei fratelli Scott e non solo. Dal 2005 al 2009 la Scott Free Entertainment ha prodotto la serie televisiva Numb3rs, dal 2009 la serie The Good Wife.

Ridley Scott ha diretto poi Robin Hood, nuovo kolossal con Russell Crowe nelle vesti di protagonista, uscito al cinema il 12 maggio del 2010 come film di apertura del festival cinematografico di Cannes.

Progetti recenti[modifica | modifica wikitesto]

La vita in un giorno è il primo Social-Movie della storia del cinema realizzato utilizzando YouTube. Il primo esperimento di Social-Movie è Human's Y2K del regista Pietro Jona realizzato nel 2000 secondo le stesse modalità utilizzate in La vita in un giorno dieci anni dopo. Esperimento globale per la creazione del più grande lungometraggio generato dagli utenti, è stato annunciato da YouTube il 6 luglio 2010. Il 24 luglio 2010, gli utenti della community di YouTube, hanno avuto 24 ore di tempo per immortalare uno spaccato della propria vita. Ridley Scott è il produttore esecutivo che ha fatto selezionare i filmati al regista Kevin Macdonald. Il risultato di questo esperimento è un lungometraggio sulla storia del mondo in un giorno, il 24 luglio 2010, girato dagli utenti di YouTube. Il 24 gennaio 2011 il National Geographic ha accettato di distribuire il film negli Stati Uniti.

Nel 2012 Ridley Scott produce lo spot pubblicitario del profumo Lady Gaga Fame creato dall'omonima pop star.

Nello stesso anno Scott è tornato dietro la macchina da presa per girare Prometheus. Il film, il primo del genere di fantascienza dai tempi di Blade Runner, nasce come prequel del fortunato Alien. Seppur mantenendo un forte ed evidente legame col capolavoro del 1979, la sceneggiatura di Prometheus viene riscritta dando un più ampio respiro alla trama, cosa confermata in più occasioni dallo stesso Scott.

Nel 2013 dirige The Counselor - Il procuratore, thriller scritto da Cormac McCarthy che, con un cast pieno di star, narra la storia di un avvocato che decide di cimentarsi nel traffico della droga dopo aver visto andare in rovina la sua vita e la sua carriera. Tra i protagonisti: Michael Fassbender, Brad Pitt, Penélope Cruz, Cameron Diaz e Javier Bardem. Il film è dedicato alla memoria di Tony Scott, fratello del regista, morto suicida durante la produzione del film.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1964 si è sposato con Felicity Heywood da cui ha avuto due figli: Jake e Luke (entrambi registi). I due divorziarono nel 1975.

Nel 1979 si è sposato con la produttrice cinematografica Sandy Watson da cui ha avuto una figlia, Jordan (anche essa regista) divorziando da lei nel 1989.

Dal 2000 è compagno dell'attrice Giannina Facio, che ha diretto in molti film, a partire da Il gladiatore.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • I suoi film sono stati nominati a 24 premi oscar in tutto e ne hanno vinti 9.[senza fonte]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 95126970 LCCN: no91006599