Thelma & Louise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Thelma & Louise
Thelma&Louise.jpg
Le due protagoniste
Titolo originale Thelma & Louise
Paese di produzione USA
Anno 1991
Durata 124 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, avventura
Regia Ridley Scott
Soggetto Callie Khouri
Sceneggiatura Callie Khouri
Fotografia Adrian Biddle
Montaggio Thom Noble, James Cameron, Richard A. Harris
Effetti speciali Stan Parks
Musiche Hans Zimmer
Scenografia Norris Spencer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Thelma & Louise è un film del 1991, diretto da Ridley Scott ed interpretato da Susan Sarandon, Geena Davis e Harvey Keitel.

È stato presentato fuori concorso al 44º Festival di Cannes,[1] e ha vinto un Oscar nel 1992 per la miglior sceneggiatura (Callie Khouri).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Provincia dell'Arkansas. Louise, quarantenne, cameriera in un fast food, ha una relazione insoddisfacente con un tale Jimmy. Thelma sulla soglia dei trent'anni, è la moglie trascurata di Darryl, sessista, spesso fuori di casa. Per evadere dalla routine le due amiche decidono di trascorrere un week-end in una casa di montagna, partendo a bordo di una vecchia Ford Thunderbird di Louise e senza informare i rispettivi consorti. Facendo sosta in un locale country western, Thelma viene avvicinata da Harlan, un bellimbusto del luogo, il quale, approfittando di un leggero malore di lei, tenta di violentarla in un parcheggio fin quando sopraggiunge Louise armata di pistola che lo intima a desistere. L'uomo risponde ingiuriosamente sicché la donna accecata dall'ira lo uccide con un colpo in pieno petto. Thelma vorrebbe avvertire la polizia ma Louise - che in passato aveva subito il trauma della violenza sessuale - non è convinta di poter fare affidamento sulla legittima difesa, tanto meno sulle testimonianze degli avventori, così decidono di fuggire verso il Messico.

Le indagini vengono affidate all’ispettore Hal il quale non ha difficoltà ad identificare lo sparatore.

Fuggiasche ed a corto di soldi, Louise contatta Jimmy per farsi recapitare tutti i suoi risparmi tramite un'agenzia di Oklahoma City e durante il tragitto si imbattono in un giovane ed avvenente autostoppista, J.D., del quale Thelma si invaghisce, accompagnandolo ad Oklahoma City, nonostante lo scetticismo della sua amica. Louise con grande sorpresa incontra Jimmy il quale, ignaro della loro disavventura, ha deciso di portarle i soldi personalmente. Thelma passa la notte con J.D., il quale al mattino sparisce con il denaro, così lei al fine di riparare alla sua leggerezza, opta di rapinare un supermercato senza accorgersi di essere ripresa da una telecamera e venir quindi riconosciuta dall'ispettore, il quale con una squadra di poliziotti è sopraggiunto in casa di lei sorvegliando tutte le comunicazioni sotto controllo. Con l'arresto di J.D. la polizia ha la conferma della loro fuga verso il Messico.

Nel Nuovo Messico, le due donne incrociano dapprima un becero camionista poi vengono fermate da un agente di polizia per eccesso di velocità, ma Thelma, sotto la minaccia della pistola, lo immobilizza rinchiudendolo nel bagagliaio della sua macchina. Louise telefona a Darryl constatando quanto egli sia al corrente di tutto per poi colloquiare con Hal lì presente che tenta invano di convincerle a costituirsi promettendogli il proprio aiuto in sede giudiziaria. Le donne sfiduciate decidono di continuare la loro fuga. Ben presto si imbattono nuovamente con l'autotrasportatore, sempre più volgare ed arrogante. Esse lo invitano ad una sosta per redarguirlo ma davanti a tanta insolenza gli fanno saltare in aria il mezzo. La corsa giunge ad un vicolo cieco, la Polizia è oramai alle costole. Inseguite da una flotta di volanti di diverse contee le due donne si ritrovano sull'orlo di un precipizio a ridosso del Grand Canyon.

Hal vorrebbe ancora negoziare per aiutarle ma il suo superiore non vuole sentire ragioni: le due donne debbono consegnarsi. Oramai circondate e sotto la mira dei tiratori, Thelma e Louise sono alle corde. Prospettando lunghi anni di prigione, sottostando ad umiliazioni peggiori, optano per la soluzione estrema. Con il sorriso sulle labbra, tenendosi per mano, si lanciano con la macchina nel precipizio. Il film si conclude con il fermo immagine dell'auto a mezz'aria mentre precipita nel vuoto.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Prima di Susan Sarandon e Geena Davis altre famose attrici di Hollywood vennero proposte per i due ruoli. Meryl Streep e Goldie Hawn volevano girare una pellicola assieme e fra i progetti visionati ci fu anche quello di Thelma & Louise, ma alla fine le due rifiutarono. Originariamente il film doveva essere interpretato da Michelle Pfeiffer e Jodie Foster, mentre il regista Ridley Scott ne sarebbe stato il produttore e la sceneggiatrice Callie Khouri la regista. Alla fine, quando la Pfeiffer e la Foster non furono più disponibili, Scott si assunse la responsabilità di dirigere il film.

Per la parte di J.D., andata ad un giovane Brad Pitt, fu preso in considerazione anche George Clooney[2].

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000 il British Film Institute incluse il film nel libro Modern Classic Series.

La sceneggiatura della Khouri è situata al 72º posto fra le migliori 101 di Hollywood.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Il film, che ebbe grande successo, è oggi considerato un classico, da essere stato ripetutamente citato nella cultura popolare.

  • Il ciclista nero viene riproposto in alcune pubblicità cartacee con tanto di paesaggio desertico.
  • L'episodio de I Simpson Marge in fuga cita il film.
  • Il discusso film francese Baise moi è stato accostato al film di Scott.
  • Numerose canzoni citano Thelma & Louise: Today 4 U dal musical Rent, I'm Single di Deirdre Flint, Bang di Eve 6, Post-Modern Sleaze degli Sneaker Pimps, Come Thelma & Louise di Giorgia.
  • Il finale del film è stato parodiato nella commedia Wayne's World 2.
  • Nel film del 1994 Léon di Luc Besson con Jean Reno, Natalie Portman afferma che Thelma e Louise non lavoravano da sole.
  • Nel videogioco The Legend of Zelda: Twilight Princess c'è un personaggio di nome Telma il cui gatto si chiama Louise.
  • Nel film Una pallottola spuntata 33⅓: l'insulto finale Jane fugge da suo marito Frank accusandolo di avere troppe attenzioni per il suo lavoro, il che causa un'incapacità proliferativa da parte di lui. Per questo motivo fugge insieme alla sua amica Louise. In varie scene si vede Jane bere (una boccetta di profumo) o uccidere un camionista mettendogli degli elettrodi ai capezzoli.
  • Nel video Long Road to Ruin dei Foo Fighters la scena finale, con l'auto del protagonista che finisce in un dirupo, è una citazione del film.
  • Parodia a puntate nel varietà RAI Avanzi, interpretata da Francesca Reggiani e Tosca D'Aquino. Ad ogni termine di sketch una finta lite in studio tra pubblico femminile e maschile, irridendo alle polemiche sessiste conseguite al film di Scott.
  • Nel video Telephone di Lady Gaga e Beyonce le due scappano dalla polizia dopo aver commesso un eccidio in un ristorante tenendosi per mano, citando chiaramente la scena finale del film.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Official Selection 1991, festival-cannes.fr. URL consultato il 28 giugno 2011.
  2. ^ (EN) George Clooney's Pitt rage in Boston.com, 09 febbraio 2008. URL consultato il 13 febbraio 2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Thelma & Louise in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema