Matt Damon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matthew Paige Damon (Cambridge, 8 ottobre 1970) è un attore e sceneggiatore statunitense.

Attore prolifico (più di 30 film dagli anni duemila ad oggi) e molto ricercato per la sua versatilità, Damon, spesso in ruoli di comprimario, ha già lavorato con i principali registi del cinema moderno (tra gli altri, Martin Scorsese, Clint Eastwood, Francis Ford Coppola, Steven Spielberg) passando con disinvoltura dalla commedia brillante (la trilogia di Ocean's Eleven) ai film d'azione (ha interpretato il protagonista nella saga di Jason Bourne), dalle pellicole belliche (è stato il soldato Ryan dell'omonimo film di Spielberg) fino al western moderno (Geronimo, Il Grinta).

Nonostante sia attivo in prevalenza come attore, assieme all'amico Ben Affleck ha vinto l'Oscar alla migliore sceneggiatura originale nel 1998 per Will Hunting - Genio ribelle di Gus Van Sant.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Matt Damon nasce in una famiglia molto agiata: il padre, Kent Telfer Damon, è un banchiere, mentre la madre, Nancy Carlsson Paige è una professoressa di pedagogia alla Lesley University. Il padre ha origini scozzesi e inglesi, mentre la madre ha origini finlandesi e svedesi. Il fratello Kyle è uno scultore e artista. All'età di dieci anni conosce Ben Affleck, che viveva a due isolati di distanza e con il quale stringe una solida amicizia e condivide la passione per il cinema. Negli studi ottiene grandi risultati e riesce a entrare all'Università Harvard, che abbandonerà dopo tre anni per dedicarsi al cinema, la sua grande passione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver calcato i palcoscenici teatrali, debutta al cinema nel 1988 con un piccolo ruolo in Mystic Pizza. Dopo una serie di ruoli minori ottiene la prima prova importante interpretando un reduce tossicodipendente della guerra del Golfo al fianco di Denzel Washington e Meg Ryan ne Il coraggio della verità. Per questo ruolo, Damon perse circa 20 kg senza l'aiuto di uno specialista, compromettendo il suo metabolismo.

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Matt Damon e Rino Barillari all'Harry's Bar Via Veneto di Roma sul set de Il talento di Mr. Ripley (1999)

Da quel momento la sua carriera inizia a decollare, tant'è che nel 1997 viene chiamato da Francis Ford Coppola per il ruolo da protagonista nell'adattamento cinematografico del bestseller di John Grisham L'uomo della pioggia. Nello stesso anno, assieme all'amico Ben Affleck, scrive la sceneggiatura di Will Hunting - Genio ribelle, diretto da Gus Van Sant, che nel 1998 li porta a vincere l'Oscar per la migliore sceneggiatura originale; i due recitano nella pellicola accanto a Robin Williams, anche lui premiato come miglior attore non protagonista. Dopo aver conseguito l'Oscar viene scelto da Steven Spielberg per Salvate il soldato Ryan. Nello stesso anno (1998) sarà attore protagonista in Il giocatore (Rounders), regia di John Dahl, al fianco di Edward Norton.

Le impronte di Matt Damon di fronte al Mann's Chinese Theater a Los Angeles

A questo punto Matt diventa uno degli attori più richiesti di Hollywood: recita ne Il talento di Mr. Ripley (per il quale riceve una candidatura al Golden Globe), La leggenda di Bagger Vance, Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco e in molti altri film di successo. Verrà nominato all'Oscar al miglior attore non protagonista nel 2010 per la sua interpretazione in Invictus - L'invincibile. Nel 2011 ha recitato nel film Contagion di Steven Soderbergh e ne I guardiani del destino, basato da un racconto di Philip K. Dick[1].

Nel 2013 è protagonista insieme a Jodie Foster del film di fantascienza Elysium, diretto da Neill Blomkamp[2], e del film per la tv Dietro i candelabri, accanto a Michael Douglas, e narra la storia d'amore tra lo show-man Liberace e suo giovane amante Scott Thorson, il film è stato presentato al Festival di Cannes 2013[3] Nello stesso anno affianca l'amico George Clooney nella pubblicità della Nespresso, lo spot fa guadagnare all'attore circa 150.000 dollari al secondo, per un totale di 3 milioni di dollari per 20 secondi di pubblicità.[4]

Nel 2014 prende parte al film Monuments Men, diretto da George Clooney, la pellicola narra la storia di un gruppo di storici dell’arte che durante la Seconda Guerra Mondiale si mette a caccia di tutti i capolavori finiti nelle mani dei nazisti, per salvaguardare il patrimonio culturale dell'umanità.[5]

Jason Bourne[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 con The Bourne Identity dà inizio alla saga cinematografica dedicata all' ex-agente segreto Jason Bourne (protagonista dei romanzi di Robert Ludlum), che prosegue con The Bourne Supremacy (2004) e The Bourne Ultimatum - Il ritorno dello sciacallo (2007), pellicole che hanno realizzato incassi cospicui in tutto il mondo.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Matt Damon e la moglie Luciana Bozàn Barroso alla 66ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia (2009)

Damon ha avuto una relazione con Minnie Driver ed è stato legato due anni all'attrice Winona Ryder. Il 9 dicembre 2005 si sposa con l'argentina Luciana Bozàn Barroso, diventando il patrigno di Alexia, la figlia che la Barroso ha avuto da una precedente relazione. Dall'unione dei due sono nate tre figlie: Isabella, nata l'11 giugno 2006, Gia Zavala Damon[6], nata il 20 agosto 2008 e Stella Zavala Damon, nata il 20 ottobre 2010[7].

È un grandissimo sostenitore dei Boston Red Sox della MLB, oltre che dei Boston Celtics, squadra della NBA e dei New England Patriots (NFL)

È molto amico di Ben e Casey Affleck, George Clooney, Brad Pitt e Angelina Jolie. Nel 2009 ha partecipato insieme all'attore Ben Affleck al Main Event delle World Series of Poker 2009.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Stella di Matt Damon sulla Hollywood Walk of Fame

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Matt Damon e stato doppiato da

  • Francesco Bulckaen ne Il talento di Mr. Ripley, Duetto a tre, The Majestic, The Bourne Identity, Project Greenlight, Fratelli per la pelle, Jay & Silent Bob... Fermate Hollywood!, Jersey Girl, The Bourne Supremacy, I fratelli Grimm e l'incantevole strega, Will & Grace, The Bourne Ultimatum - Il ritorno dello sciacallo
  • Riccardo Rossi in Geronimo, Il giocatore - Rounders, Scoprendo Forrester, Passione ribelle, Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco, Ocean's Twelve, Syriana, Ocean's Thirteen, Inside Job, Invictus - L'invincibile, Hereafter, Promised Land, Elysium, Dietro i candelabri
  • Massimiliano Manfredi in Mystic Pizza, L'uomo della pioggia, Dogma, The Departed - Il bene e il male, The Good Shepherd - L'ombra del potere, Green Zone, Il Grinta, I guardiani del destino, Contagion, Monuments Men
  • Fabio Boccanera ne Il coraggio della verità, La leggenda di Bagger Vance, EuroTrip, La mia vita è uno zoo
  • Gianluca Tusco in Scuola d'onore
  • Francesco Venditti in In cerca di Amy
  • Christian Iansante in Will Hunting - Genio ribelle
  • Fabrizio Manfredi in Salvate il soldato Ryan
  • Alessio Cigliano in Un'altra giovinezza, 30 Rock
  • Riccardo Niseem Onorato in Entourage
  • Oreste Baldini in The Informant!
  • Francesco Pezzulli in Margaret

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I guardiani del destino, il film con Matt Damon. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  2. ^ "Elysium" con un Matt Damon max.gazzetta.it
  3. ^ Dietro i Candelabri – Tenerezze tra Michael Douglas e Matt Damon. URL consultato il 28 novembre 2013.
  4. ^ Matt Damon golden boy dello spot Nespresso, urbanpost.it. URL consultato il 19 novembre 2013.
  5. ^ In nome dell’arte: George Clooney, Matt Damon e Cate Blanchett nel nuovo trailer di The Monuments Men bestmovie.it
  6. ^ È nata Gia Zavala. Matt Damon papà per la seconda volta
  7. ^ Matt Damon papà: è nata Stella Zavala

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85370363 LCCN: n97102927