Don Bluth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donald Virgil Bluth

Donald Virgil Bluth, meglio noto come Don Bluth (El Paso, 13 settembre 1937), è un regista, animatore e produttore cinematografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

-L'infanzia

Bluth nasce a El Paso, Texas, figlio di Emaline Pratt e Virgil Ronceal Bluth. Il suo bisnonno era Helaman Pratt, leader della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni. Ha origini inglesi, scozzesi e irlandesi.

Da bambino andava a cavallo in città per guardare i film Disney per poi, come affermò lui più tardi, "tornare a casa e ricopiare tutti i fumetti Disney che potevo". All'età di sei anni si trasferisce con la famiglia a Payson, Utah, dove visse in una fattoria. Nel 1954, compiuti 17 anni, la famiglia si spostò a Santa Monica, California, dove completò gli ultimi anni di superiori prima di tornare nello Utah e laurearsi alla Springville High School . Bluth passò un anno alla Brigham Young University e dopo ottenne un lavoro presso la Walt Disney Company come animatore. Iniziò nel 1955 come assistente di John Lounsbery per La bella addormentata nel bosco. Nel 1957 lascia la Disney per due anni e mezzo, duranti i quali rimase in Argentina per una missione per la Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni. Ritornato negli Stati Uniti, Bluth apre assieme al fratello FRed la Bluth Brother Theater, lavorando occasionalmente alla Disney Company.

Bluth ritorna al college e ottiene la laurea in letteratura inglese alla Brigham Young University. In seguito tornò nel mondo dell'animazione e si unì alla Filmation nella lavorazione di The Archies e altri progetti. Nel 1971 torna a lavorare a pieno tempo per la Disney , dove lavorò in Robin Hood, Winnie The Pooh And Tiger Too, The Rescuers e diresse l'animazione di Elliott Il Drago Invisibile. Dopo la realizzazione di L'asinello, Bluth crea e produce da sè il cortometraggio Banjo il gattino ribelle (1979), ambientato negli anni 40' a Payson , Utah, dove Banjo, un gattino domestico di un contadino, si trasferisce in Salt Lake City per scoprire il mondo urbano.

-Il grande successo di critica

Il giorno del sue quarantaduesimo compleanno nel 1979, Bluth, assieme a Gary Goldman, John Pomeroy e altri 16 animatori della Disney, decide di fondare una nuova casa di produzione, la Don Bluth Productions (più tardi diventata la Sullivan Bluth Studios). Disegna qualche scena non accreditata di Red e Toby, ma lascia presto la produzione: ritenendo che la Disney abbia perso la sua magia, lui vuole ritornare a creare lungometraggicon il classico stile d'animazione. Con questo obiettivo, la sua casa di produzione dimostra questa abilità fin dalla pubblicazione del suo primo cortometraggio, Banjo il gattino ribelle, e realizza le scene animate del film live-action Xanadu (1980).

Dopo due anni di lavorazione, nel 1982 esce Brisby e il segreto di NIMH, un adattamento del romanzo Mrs. Frisby e i ratti del NIMH, vincitore della Medaglia Newbery nel 1972. Bluth impiegò più di 160 animatori per la realizzazione del film e ottenne il suo primo contratto nell'industria dell'animazione. Nonostante il modesto incasso (14 milioni di dollari contro i 7 milioni di budget), il film ottiene l'acclamo della critica quando viene distribuito per home video relaese, diventa un classico dell'animazione.

Il suo film successivo sarebbe stato una versione animata del racconto norvegese East of the Sun and West of the Moon, ma il progetto non fu mai ultimato per problemi finanziari. nel 1983 Bluth, Goldman e Pomeroy fondano il Bluth Group e creano con Advanced Microcomputer Systems il videogioco Dragon's Lair. Seguono poi Space Ace (1984) e Dragon's Lair II: Time Warp (1991). A partire dal 1985, quando al gruppo si unì il businessman Morris Sullivan (dal quale si cambia il nome della casa di produzione, ora chiamata Sullivan Bluth Studios), Bluth lavora ai suoi film quasi esclusivamente a Dublino, in Irlanda.

-La collaborazione con Spielberg

Affascinato dal suo primo film, Steven Spielberg decide di finanziare in veste di produttore il secondo film di Bluth, Fielvel sbarca in America (1986), che al tempo si rivela il più alto incasso per un film d'animazione non-Disney: 45 milioni di dollari incassati in patria e 84 milioni nel resto del mondo. La seconda collaborazione Spielberg-Bluth fu Alla ricerca della valle incantata (1988), che si rivela un successo maggiore sia al botteghino che dalla critica ed è diventato cogli anni un classico dell'infanzia, grazie soprattutto ai 12 sequel distribuiti sul mercato home video, ma nessuno di questi diretto da Bluth. Per altro, il protagonista di Fievel sbarca in America (Fievel Mouskewitz) diventò la mascot della Amblimation.

In seguito Bluth ruppe la collaborazione con Spielberg prima della realizzazione del suo quarto film, Charlie - Anche i cani vanno in paradiso (1989) che seppur non ripeta il successo al botteghino dei precedenti, è diventato uno dei film più venduti di sempre sul mercato home video (3 milioni di copie nel primo mese di vendita) e sono seguiti due sequel e una serie televisiva, nessuna diratta da Bluth.

Nel 1991 esce nelle sale Eddy e la banda del sole luminoso, ma il film non si rivela un successo nè di critica (stroncato per la sceneggiatura e la direzione di Bluth copo curate) nè di pubblico (in parte a causa della poca pubblicizzazione e in parte perché al tempo il pubblico si era interessato di nuovo ai film Disney). Costato 18 milioni di dolalri ne incassa solo 11 e su Rotten Tomatoes ottiene un indice di gradimento del 25% dalla critica e 56% dal pubblico. Inizia così un periodo duro per la Sullivan Bluth Studios, i film successi Pollicina(1994, Le avventure di Stanley (1994) e Hubie all'inseguimento della pietra verde (1995) si rivelano infatti dei fallimenti di critica e d'incassi.

-Lavoro alla Fox Animation Studios

Bluth realizza nel 1997 Anastasia, prodotto dalla Fox Animation Studios in Phoenix, Arizona, che incassa 186 milioni di dollari in tutto il mondo, ottiene ottimi giudizi dalla critica e viene nominato in varie categorie agli Annie Awards dell'anno regalando a Bluth, oltra a una nomination per il miglior regista di un film d'animazione, una nuova giovinezza artistica. Nonostante il successo ottenuto con Anastasia, il film successivo, Titan A.E. (2000), si rivela un grosso fallimento al botteghino (costato 75 milioni di dollari ne incassa globalmente 37) e ottiene critiche contrastanti; e questo fu, fatta eccezione per I Simpson Il Film (2007), l'ultimo film d'animazione tradizionale ad essere stato distribuito dalla Fox Animation Studios

-Lavori recenti

Nel 2002, Bluth e la compagni di videogiochi Ubisoft realizzano il videogioco Dragon's Lair: Return to the Lair, che si ispira all'originale del 1983. Il prodotto ottiene critiche miste, con critici che apprezzano e stroncano assieme i controlli e la storia. Nel 2007 lui annuncia insieme al collega Gary Goldman di progettare un film che si ispiri alle avventure del videogioco Dragon's Lair, ma il progetta aspetta ancora un finanziamento prima di essere realizzato.

Nel 2009 collabora in qualità di attore nel film documentario Il risveglio della magia, dove racconta la storia della Disney tra la realizzazione di Red e Toby fino all'uscita de Il Re Leone nel 1994, per molti considerato il film per eccellenza del Rinascimento disneyano. Nel 2011 Anastasia viene distribuito in formato Blu-ray Disc e il grande successo di vendite che segue riporta il grande pubblico ad avere interesse per i lavori di Bluth.

Negli ultimi anni, oltre ad aver pubblicato due libri su come realizzare un film d'animazione, Bluth ha aperto inoltre un sito web personale, DonBluthAnimation.com, dove tiene lezioni di animazione attraverso video tutorial, cortometraggi e lezioni live.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Altri ruoli[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Film di animazione di Don Bluth
Brisby e il segreto di NIMH (1982) • Fievel sbarca in America (1986) • Alla ricerca della Valle Incantata (1988) • Charlie - Anche i cani vanno in paradiso (1989) • Eddy e la banda del sole luminoso (1991) • Thumbelina - Pollicina (1994) • Le avventure di Stanley (1994) • Hubie all'inseguimento della pietra verde (1995) • Anastasia (1997) • Bartok il magnifico (1999) • Titan A.E. (2000)

Controllo di autorità VIAF: 66662652 LCCN: n94069473