Francesco Venditti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Saverio Venditti (Roma, 27 agosto 1976) è un attore e doppiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del cantautore Antonello Venditti e della doppiatrice, attrice, sceneggiatrice e regista Simona Izzo, sceglie di seguire la strada della madre, dedicandosi giovanissimo sia alla recitazione che al doppiaggio; quest'ultimo è il lavoro, anche, del nonno Renato Izzo, delle zie Rossella Izzo, gemella della madre (a sua volta madre dell'attrice e doppiatrice Myriam Catania e della doppiatrice Giulia Catania), Fiamma Izzo (madre delle doppiatrici Lilian e Rossa Caputo) e Giuppy Izzo (madre della doppiatrice Nike Pucci). Anche i suoi due figli Tommaso e Alice Venditti, avuti dall'attrice Alexandra La Capria, hanno iniziato a lavorare nel doppiaggio.

Nel 1996 debutta come attore nel cinema con il film Vite strozzate, regia di Ricky Tognazzi, secondo marito di sua madre, e appare per la prima volta in televisione nel film tv diretto da Paolo Poeti, Compagni di branco. Tra gli altri suoi lavori cinematografici, citiamo: Camere da letto (1997), diretto da Simona Izzo che lo dirige, anche, insieme a Ricky Tognazzi, in Io no (2003), Romanzo criminale, regia di Michele Placido, e Gas, sceneggiato da Alexandra La Capria e da Luciano Melchionna che ne cura anche la regia.

In televisione ha recitato in numerose fiction, di cui alcune dirette dalla zia Rossella: nel 1997 in Caro maestro 2, nel 1998 e nel 1999 nelle due edizioni di Una donna per amico e nel 2002 ne Lo zio d'America. Nel 2003 interpreta il ruolo di Nicola Catania da giovane nella miniserie Il papa buono, regia di Ricky Tognazzi; nel 2004 è Britannicus in Imperium: Nerone, regia di Paul Marcus. Nel 2006 ha il ruolo di Cristiano Keller ne La freccia nera, regia di Fabrizio Costa, e di Fausto Corradi in Questa è la mia terra, per la regia di Raffaele Mertes, entrambe miniserie trasmesse da Canale 5.

Nel 2008 è protagonista, insieme ad Adriano Giannini e Claudia Zanella, della miniserie di Rai Uno, Amore proibito, regia di Anna Negri, presentata in anteprima nel 2007 nel corso della prima edizione del Roma Fiction Fest. Nel maggio del 2009 torna sul grande schermo con il film più volte rimandato, intitolato Polvere, regia di Massimiliano D'Epiro e Danilo Proietti. Nello stesso anno gira Ganja Fiction, regia di Mirko Virgili, Le ultime 56 ore, diretto da Claudio Fragasso, e 5, regia di Francesco Maria Dominedò.

Nel 2010 interpreta il sindacalista Mario in Mia madre, regia di Ricky Tognazzi e con Bianca Guaccero. Il 30 settembre e il 1º ottobre 2012 è su Rai 1 in Il caso Enzo Tortora - Dove eravamo rimasti?, regia di Ricky Tognazzi, soggetto di Simona Izzo e ancora con Tognazzi e la Guaccero. Nello stesso periodo è concorrente (in coppia con sua mamma Simona Izzo) del reality Pechino Express, condotto da Emanuele Filiberto di Savoia, venendo eliminati nel corso della quarta puntata. Poco dopo ha un piccolo ruolo nella miniserie L'ultimo papa re.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Film cinema[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Serie animate[modifica | modifica wikitesto]

Altre esperienze[modifica | modifica wikitesto]

I tre videoclip delle canzoni di Antonello Venditti sono stati pubblicati in DVD, in una edizione speciale del disco uscita il 14 novembre 2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA CINEMA: "L'amore non va in vacanza"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]