Pechino Express

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pechino Express
Logo del programma Pechino Express
Anno 2012 - in corso
Genere Reality show
Edizioni 3
Durata 130-140 min
Ideatore Ludo Poppe
Produttore Magnolia S.p.A.
Presentatore Emanuele Filiberto di Savoia (2012)
Costantino Della Gherardesca (dal 2013)
Rete Rai 2 (dal 2012)
Rai Internazionale (2012)
Rai HD (dal 2012)
Rai Premium (repliche dal 2013)
Sito web pechinoexpress.rai.it

Pechino Express è un reality show di origine olandese, creato da Ludo Poppe ed esportato in vari paesi. È trasmesso in Italia a partire dal 2012.

La prima edizione è andata in onda dal 13 settembre al 15 novembre 2012 su Rai 2, e dal 24 dicembre dello stesso anno al 4 gennaio 2013 su Rai Internazionale, con la conduzione di Emanuele Filiberto di Savoia[1].

L'edizione 2013, è andata in onda a partire dall'8 settembre 2013, condotta da Costantino Della Gherardesca, già concorrente della prima edizione.[2]

L'edizione 2014 è in onda da domenica 7 settembre 2014. Alla conduzione è stato confermato Costantino Della Gherardesca.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma è un adattamento del format belga-olandese Peking Express, il quale ha avuto un discreto successo in numerosi paesi come la Francia e la Spagna.

Il format consiste in una gara tra dieci coppie di conoscenti, famosi e non, che si sfidano lungo un percorso di circa diecimila chilometri per raggiungere, a tappe che richiedono tre-quattro giorni di viaggio ciascuna, una determinata meta. Ogni concorrente ha a disposizione una dotazione minima contenuta in uno zaino e un euro al giorno in valuta locale, con cui dovrà soddisfare i bisogni primari come procurarsi cibo e acqua.

È assolutamente vietato pagare i mezzi di trasporto per spostarsi ma i concorrenti possono farsi pagare il biglietto di un mezzo di trasporto dagli abitanti del posto. Appena arriva il segnale via radio del presentatore le coppie sono obbligate a scendere dai propri mezzi se sono in viaggio e cercare ospitalità per la notte, inoltre non possono spendere i loro soldi. Un secondo segnale radio viene inviato alla mattina seguente per dare di nuovo inizio alla corsa ad un orario non prestabilito, così come l'arresto della corsa nel tardo pomeriggio. Sul percorso, sono presenti delle missioni che le coppie devono compiere per poter andare avanti.

All'incirca a metà percorso viene posto un traguardo intermedio dove si trova il libro rosso di Pechino Express, che le coppie devono firmare per attestare il loro arrivo. Qui si svolge tra le prime coppie arrivate la sfida più importante di ciascuna tappa: la prova immunità o la prova vantaggio.

Al traguardo finale di tappa invece c'è solo un tappetino rosso.

La coppia vincitrice di ogni tappa viene premiata con una medaglia, alla quale sono associati 5 000 euro in gettoni d'oro da devolvere in beneficenza ad una associazione a discrezione dei vincitori. Nel corso della cerimonia di premiazione il conduttore decreta l'ordine d'arrivo di tutte le coppie e dunque le ultime due classificate; sarà la vincitrice ad avere il compito di decidere quale delle due coppie più lente eliminare. Dalla prima alla sesta puntata della prima edizione la coppia eliminata è stata scelta dai vincitori. Mentre dalla settima puntata della prima edizione e per tutta la durata della seconda e della terza, è stato adottato il sistema della busta nera.

Nell'ultima puntata del programma solo tre coppie si sfidano nello sprint finale per conquistare l'ultimo traguardo e la vittoria finale; nella prima parte di questa tappa si sono decise le due coppie finaliste mentre nella seconda la coppia vincitrice, i cui 20000 euro pure andranno in beneficenza.

Prova immunità/Prova vantaggio[modifica | modifica wikitesto]

Ad esse prendono parte le prime due, tre o quattro coppie a raggiungere il traguardo intermedio. Nel caso della prova immunità la coppia vincitrice della prova non può essere eliminata al traguardo finale della tappa, ottiene di diritto l'accesso alla tappa successiva, alcuni benefit come un confortevole alloggio notturno o un'esperienza speciale nel corso del viaggio e l'opportunità di rallentare il percorso delle coppie avversarie assegnando un handicap. Nel caso della prova vantaggio la coppia vincitrice riceve un benefit che agevola il raggiungimento del traguardo di tappa ma non è esclusa da un'eventuale eliminazione.

Libro rosso[modifica | modifica wikitesto]

È il libro simbolo di Pechino Express in quanto raccoglie le firme dei concorrenti una volta che raggiungono il traguardo intermedio. Decreta dunque la partecipazione o meno alla prova immunità/prova vantaggio. Ogni coppia ha diritto a firmare solo dopo che entrambi i componenti hanno toccato il libro rosso.

Busta Nera[modifica | modifica wikitesto]

Questa busta viene consegnata ad inizio tappa alla coppia vincitrice della puntata precedente e non deve essere aperta fino alla fine dell'intera tappa. Al traguardo finale questa busta deve essere riconsegnata al presentatore che la aprirà solo dopo la comunicazione della coppia eliminata. Il foglio all'interno della busta può recitare la scritta: Eliminati o Non eliminati. Nel secondo caso, anche se la coppia è stata eliminata dai vincitori di tappa, ha la possibilità di continuare la gara.

Nella prima edizione la busta nera era presente solo dalla settima tappa, mentre nelle altre la coppia eliminata da quella vincitrice della tappa usciva sempre dalla gara. Da allora, è diventata una costante del programma.

Possibili handicap[modifica | modifica wikitesto]

L'handicap più comune di Pechino Express è la consegna ad una coppia, da parte dei vincitori della prova immunità/vantaggio, di un oggetto da riportare intatto alla fine della tappa, o il compimento di una missione extra. Tuttavia ve ne possono essere altri presenti anche all'interno della tappa.

Bandiera nera[modifica | modifica wikitesto]

La bandiera nera è uno dei possibili handicap consegnati dalla coppia immune ad un'altra coppia a discrezione dei vincitori della prova. Questa bandiera può essere consegnata ad altri concorrenti non appena chi la detiene avvista degli avversari; coloro i quali hanno appena passato di mano la bandiera non possono riceverla per i successivi trenta minuti. La coppia che è in possesso di questo handicap a dieci chilometri dalla fine della tappa è retrocessa di una posizione. La bandiera nera viene disattivata per tutta la durata della notte.

Nella terza edizione assieme alla bandiera, le coppie dovevano portare con sé anche la Marchesa Daniela Secco D'Aragona (definita la Marchesa Nera), già concorrente della seconda edizione di Pechino Express.

Bandiera rosa[modifica | modifica wikitesto]

È stato un tipo di handicap assegnato dalla coppia vincitrice della prova immunità ad una avversaria; e' consistito nell'accompagnare una maialina di nome Angelina tenuta per mezzo di un guinzaglio. La bandiera rosa, se sventolata davanti ad una coppia avversaria, ha permesso agli accompagnatori del maialino di passare l'handicap agli altri concorrenti, similmente alla bandiera nera, e la possibilità di non riceverlo dagli stessi avversari per i successivi trenta minuti. La coppia che ha visto la bandiera è inoltre stata obbligata a lasciare il mezzo di trasporto sul quale stava viaggiando. La bandiera rosa è rimasta attiva fino a pochi chilometri dal traguardo, dove la coppia con il maialino ha dovuto attendere quindici minuti prima di ripartire, al fine di nutrire la maialina con il cibo e l'acqua forniti loro dalla produzione. Il possesso di essa non ha comportato penalizzazioni.

Automarcia[modifica | modifica wikitesto]

È un'auto messa a disposizione dalla produzione all'insaputa dei concorrenti. Questo mezzo dall'aspetto molto curato ha girato le strade percorse della coppie, e chi vi si è avvicinato in cerca di autostop ha ricevuto un passaggio gratuito; una volta saliti a bordo i concorrenti hanno ascoltato un messaggio audio che li informava del fatto che l'automarcia li avrebbe ricondotti indietro fino al termine della riproduzione del brano Il carrozzone di Renato Zero.

Vampirizzazione[modifica | modifica wikitesto]

È stato un tipo di handicap assegnato dalla coppia vincitrice della prova immunità ad una avversaria. Durante una missione tutte le coppie tranne quella vampirizzata hanno ricevuto un amuleto mentre ai concorrenti ai quali è stato assegnato l'handicap è stata consegnata una cesta con cinque clessidre della durata di quindici minuti. Per non retrocedere di una posizione una volta giunti al traguardo, i concorrenti vampirizzati hanno dovuto recuperare almeno tre amuleti e in cambio del ciondolo hanno consegnato una clessidra. La coppia alla quale è stato sottratto l'amuleto ha dovuto attendere quindici minuti prima di poter ripartire.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Continente Nazioni visitate Distanza percorsa Telespettatori Share
1 Asia India India,Nepal Nepal, Cina Cina 7 900 km 2.039.000 7,81%
2 Asia Vietnam Vietnam, Cambogia Cambogia, Laos Laos, Thailandia Thailandia 8 000 km 1.955.000 7,92%
3 Asia Birmania Birmania, Malesia Malesia, Singapore Singapore, Indonesia Indonesia 8 000 km 2.214.500 9,20%

Prima edizione: Avventura in Oriente[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pechino Express (prima edizione).

La prima edizione, sottotitolata Avventura in Oriente, è stata condotta da Emanuele Filibertoed è andata in onda su Rai 2 dal 13 settembre al 15 novembre 2012, ogni giovedì, per dieci prime serate. Il percorso si è articolato dalla città indiana di Haridwar a Pechino, da cui prende il nome il programma, e ha attraversato tre paesi asiatici: India, Nepal e Cina. Già dopo la prima puntata una coppia è stata costretta al ritiro, così nella seconda ne è entrata una di riserva. La coppia vincitrice di questa edizione è stata quella degli attori Alessandro Sampaoli e Debora Villa.[3]

Inoltre, il lunedì, il martedì, il mercoledì ed il venerdì è andata in onda alle 21:05 sempre su Rai 2 una breve striscia di cinque minuti, dedicata al backstage e a scene inedite, chiamata Pechino Espresso; dal 1º ottobre è andata in onda tutti i giorni alle 14:00 prima del talk pomeridiano Parliamone in famiglia (Pechino Espresso viene sospeso il 18 ottobre per motivi non dichiarati in via ufficiale). In questa edizione hanno partecipato undici coppie (dieci fin dall'inizio ed una a programma iniziato).

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

  • ██ Famosi

  • ██ Non famosi

Posizione Nome della coppia Concorrenti
1 Gli attori Alessandro Sampaoli e Debora Villa
2 I ballerini Andres Gil e Anastasia Kuzmina
3 Zio e nipote Costantino della Gherardesca e Barù
4 I fidanzati Simone Rugiati e Malvina Seferi
5 Padre e figlio Antonio e Marco Pizza
6 Le veline Costanza Caracciolo e Federica Nargi
7 Gli sportivi Giorgio Rocca e Nicolò Comi
8 Madre e figlio Simona Izzo e Francesco Venditti
9 Marito e moglie Massimiliano Lanza e Letizia Soldatelli
10 I fratelli Alarico e Armando Salaroli
Non classificati I promessi sposi Carla Carlesi e Riccardo Corsi

Seconda edizione: Obiettivo Bangkok[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pechino Express (seconda edizione).

In data 19 ottobre 2012[4] il conduttore del programma Emanuele Filiberto di Savoia ha annunciato alla rivista Panorama la programmazione di una seconda edizione: la conferma ufficiale da parte della RAI è arrivata il 6 febbraio 2013 in un articolo del settimanale Chi. Il programma è tornato in onda a partire dall'8 settembre 2013, con il sottotitolo Obiettivo Bangkok. La conduzione è passata nelle mani di Costantino della Gherardesca, terzo classificato della prima edizione insieme al nipote Barù. Il percorso si è articolato in quattro paesi del Sud-Esta asiatico, tra Vietnam, Cambogia, Laos e Thailandia[5] e ha visto sfidarsi 7 coppie vip e due coppie non vip.[6][7] Le coppie che hanno partecipato fin dalla prima tappa sono state otto mentre all'inizio della terza tappa è entrata in gioco la coppia de I figli di. Per problemi fisici Alessandra Sensini ha dovuto abbandonare il reality e al suo posto è arrivato Marco Maddaloni che, in coppia con Massimiliano Rosolino, ha costituito la coppia de Gli sportivi, che ha poi vinto il reality-game. Sono dunque state nove le coppie classificate e una non classificata per il citato infortunio.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • ██ Famosi

  • ██ Non famosi

Posizione Nome della coppia Concorrenti
1 Gli sportivi Massimiliano Rosolino e Marco Maddaloni
2 Le modelle Francesca Fioretti e Ariadna Romero
3 I laureati Laura Caratelli e Daniel Moreno Mendoza
4 I figli di Costantino e Giovanni Teodori
5 Padre e figlio Massimo e Paolo Ciavarro
6 Marchesa e maggiordomo Daniela del Secco D'Aragona e Gregory Jayasena Sangapala Arachchinge Don
7 I fidanzati Corinne Cléry e Angelo Costabile
8 Gli amici Alessio Sakara e Stefano Venturini
9 Gli attori Niccolò Centioni e Micol Olivieri
Non classificati Gli olimpionici Massimiliano Rosolino e Alessandra Sensini

Terza edizione: Ai confini dell'Asia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pechino Express (terza edizione).

La terza è in onda dal 7 settembre 2014 su Rai 2 con la conferma alla conduzione di Costantino Della Gherardesca. In questa edizione le dieci tappe avranno luogo, come da sottotitolo, ai confini dell'Asia, precisamente in Myanmar (Birmania), Malesia, Repubblica di Singapore e Indonesia. Per la prima volta il programma si svolge in parte nell'emisfero australe. L'edizione è stata vinta dalla coppia dei Coinquilini, composta da Stefano Corti e Alessandro Onnis, in finale contro la coppia dei Pérez.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • ██ Famosi

  • ██ Non famosi

Posizione Nome della coppia Concorrenti
1 I coinquilini Stefano Corti e Alessandro Onnis
2 I Pérez Amaurys Pérez e Angela Rende
3 Le cougar Eva Grimaldi e Roberta Garzia
4 Le cattive Antonella Ventura e Alessandra Angeli
5 Gli sposini La Pina e Emiliano Pepe
6 Le immigrate Mariana Rodriguez e Romina Giamminelli
7 I coreografi Alessandra Celentano e Corrado Giordani
8 I fratelli Clementino e Paolo Maccaro
9 Gli eterosessuali Michael Lewis e Luca Betti
10 I benestanti Sofia Odescalchi e Uberto Marchesi

Pechino Express nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Nome Paese Presentatore Percorso Canale Sito web
Peking Express Paesi Bassi
Belgio (Fiandre)
Ernst-Paul Hasselbach (2004)
Art Rooijakkers & Roos Van Acker
Sol Wortelboer (2012-)
2004: Mosca - Pechino RussiaMongoliaCina
2005: Pechino - Bombay CinaNepalIndia
2006: Rach Gia - Lhasa VietnamCambogiaLaosCina
2006: Gangotri - Kochi India
2007: Rio de Janeiro - Lima BrasileBoliviaPerù
2008: Città del Messico - Caracas MessicoNicaraguaVenezuela
2012: Seul - Manila Corea del SudFilippine
NET 5
VT4
Pagina ufficiale olandese
Pagina ufficiale belga
Pékin Express Francia Stéphane Rotenberg 2006: Parigi - Pskov - Pechino FranciaRussiaMongoliaCina
2007: Pechino - Bombay CinaHong KongNepalIndia
2008: Rio de Janeiro - LimaBrasileBoliviaPerù
2009: Baia di Ha Long - Bali VietnamCambogiaLaosThailandiaIndonesia
2010: Equatore (Nueva Loja) - Ushuaia EcuadorCileArgentina
2010: Gangotri - Pondicherry India
2011: Il Cairo - Città del Capo Egitto TanzaniaSudafricaLesotho
2012: Seul - Sydney Corea del SudFilippineAustralia

2013: L'Avana - Miami CubaMessicoStati Uniti

2014: Man Lawae - Colombo BirmaniaIndiaBhutanSri Lanka

M6 Pagina ufficiale
Peking Express Germania Patrice Bouédibéla 2005: Mosca - Pechino RussiaMongoliaCina RTL
Peking Express Danimarca
Svezia
Norvegia
- 2007: Mosca - Pechino RussiaMongoliaCina TVNorge
Kanal 5
Pagina ufficiale norvegese
Pekín Express Spagna Paula Vázquez (2008)
Raquel Sánchez-Silva (2009-2010)
Jesús Vázquez (2011-2012)
2008: Madrid - Pskov - Pechino SpagnaRussiaMongoliaCina
2009: Pechino - Bombay CinaHong KongNepalIndia
2010: Hanoi - Bali VietnamCambogiaLaosThailandiaIndonesia
2011: Rift Valley - Città del Capo KenyaTanzaniaSudafrica
Cuatro Pagina ufficiale
Dakar Fès Express Marocco Hicham Mesrar 2011: Dakar - Fez SenegalMauritaniaMarocco
2012: Wori - Manado Indonesia
2M Pagina ufficiale
A Grande Aventura Portogallo Fernanda Serrano 2012: Manado Tua - Manado Indonesia TVI Pagina ufficiale
Pékin Express Belgio (Vallonia) Michel De Maegd 2012: Wori - Manado Indonesia RTL-TVI Pagina ufficiale
Pechino Express Italia Emanuele Filiberto di Savoia (2012)
Costantino della Gherardesca (2013-)
2012: Haridwar - Pechino India Nepal Cina
2013: Hanoi - Bangkok Vietnam Cambogia Laos Thailandia
2014: Mandalay - Bali Birmania Malesia Singapore Indonesia
Rai 2

Rai HD

Rai Premium

Pagina ufficiale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pechino Express: ecco il regolamento del reality di Rai2 | DavideMaggio.it
  2. ^ Pechino Express 2, conduce Costantino della Gherardesca da libero 24x7 08/09/2913
  3. ^ Pechino Express, i vincitori sono Debora Villa e Allesandro Sampaoli
  4. ^ Emanuele Filiberto di Savoia a Panorama: La seconda edizione di Pechino Express si farà. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  5. ^ Il 9 settembre riparte l’epica avventura di Pechino Express
  6. ^ Pechino Express 2, Cast completo
  7. ^ Pechino Express 2, ecco le otto coppie concorrenti e i promo ufficiali, Isa & Chia, 27 agosto 2013. URL consultato il 27 agosto 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione