Antena 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antena 3
Logo
Stato Spagna Spagna
Borse valori Borsa di MadridACX
Fondazione 25 gennaio 1990
Sede principale Spagna Madrid, Spagna
Persone chiave
Settore Media
Prodotti
Fatturato € 1.004 mld (2005)
Dipendenti 1.408
Sito web www.antena3.es

Antena 3 è una delle principali emittenti televisive spagnole assieme a La 1 e Telecinco, ed è presente, oltre che in campo televisivo, anche nel settore delle radio e del cinema. Ha sede a Madrid nel distretto di San Sebastián de los Reyes.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stata la prima stazione televisiva privata in Spagna, avendo iniziato le trasmissioni il 25 gennaio 1990, con un notiziario.

L'azionariato iniziale era molto variegato e comprende diverse aziende iberiche. Nel 1992, il Grupo Zeta di Antonio Asensio Pizarro (che aveva tentato di costruite una tv nazionale senza esito), diventa azionista di maggioranza del canale, e lo rinnova profondamente, migliorandone la qualità e gli ascolti che fin lì erano stati modesti (in alcuni mesi riesce a sorpassare TVE 1). 5 anni dopo vi è un nuovo cambio di proprietà, al posto del Grupo Zeta entra Telefónica.

Dal 2003 i principali azionisti del gruppo sono l'italo-spagnola Planeta DeAgostini (attraverso la Zodiak), la tedesca RTL Group e Telefónica, il resto delle azioni è sul mercato il quanto l'azienda è quotata alla Borsa di Madrid dal 2003. L'attuale direttore è Silvio Gonzalez, che ha preso il posto dell'italiano Maurizio Carlotti.

A settembre 2012 nel gruppo entrano le reti laSexta, laSexta3 e Xplora.

Programmi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i programmi internazionali di successo che la rete trasmette si possono citare Los Simpson (il cartone più visto in Spagna), ¿Quién quiere ser Millonario? (Chi vuol essere milionario?), La Ruleta de la suerte (La ruota della fortuna in precedenza trasmesso dalla rivale Telecinco), 1 contra 100 (1 contro 100), e tra le serie tv americane Tru Calling, 24, 4400, Senza traccia e Ghost Whisperer.

Dal 2006 al 2009 ha trasmesso la Champions League e gran parte dell'Europa League.

Tra le autoproduzioni di maggiore successo, ci sono le fiction Aquì no hay quien viva, Un Paso Adelante (che ha avuto un'appendice musicale con la UPA band e con Miguel Angel Muñoz), Los hombres de Paco (di cui Mediaset ha comprato i diritti trasponendola in Italia con il titolo Tutti per Bruno), il talk-show ¿Donde està, corazon?, la serie teen Fisica o chimica (trasmessa in Italia su Rai 4), lo show Tu cara me suena (importato anche in Italia su Rai 1 con il titolo Tale e Quale Show) , le telenovelas El secreto de Puente Viejo (trasmessa in Italia con successo su Canale 5 con il titolo Il segreto) e Bandolera (anch'essa trasmessa in Italia da Mediaset con il titolo Cuore ribelle), ed il suo telegiornale, Antena 3 Noticias.

Antena 3, nel 2005, ha lanciato 2 canali sul digitale terrestre, Neox', dedicato ai giovani e molto seguito, e Nova, dedicato al pubblico femminile. A settembre 2009 nasce Nitro, dedicato al pubblico maschile.

La rete è anche proprietaria di una radio molto ascoltata nel paese iberico, Onda Cero.

Ha prodotto tra il 2005 e il 2006 il film Los Borgia, ispirato alla nota famiglia italo-spagnola molto influente nel XV secolo.

Ha più volte rinnovato il suo logo, ma la forma attuale (tre forme geometriche in cui si riconosce una A) è apparsa la prima volta nel 1992.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]