Paesi Baschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il paese basco nella sua interezza, vedi Paese basco.
Paesi Baschi
comunità autonoma
(EU) Euskal Autonomia Erkidegoa
(ES) Comunidad Autónoma del País Vasco
Paesi Baschi – Stemma Paesi Baschi – Bandiera
Localizzazione
Stato Spagna Spagna
Amministrazione
Capoluogo Vitoria-Gasteiz
Presidente Iñigo Urkullu (EAJ/PNV) dal 2012
Lingue ufficiali Basco, Spagnolo,
Data di istituzione 25 ottobre 1979
Territorio
Coordinate
del capoluogo
42°50′49.2″N 2°40′19.2″W / 42.847°N 2.672°W42.847; -2.672 (Paesi Baschi)Coordinate: 42°50′49.2″N 2°40′19.2″W / 42.847°N 2.672°W42.847; -2.672 (Paesi Baschi)
Superficie 7 234 km²
Abitanti 2 191 722 (2012)
Densità 302,98 ab./km²
Province 3
Comuni 254
Altre informazioni
Lingue Spagnolo, Basco
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 PV
Nome abitanti baschi ((ES) vasco/a, (EU) Euskal Herria / euskaldun)
Rappresentanza parlamentare 19 congressisti, 15 senatori
Inno Eusko Abendaren Ereserkia
Cartografia

Paesi Baschi – Localizzazione

Sito istituzionale

I Paesi Baschi (in basco Euskadi, in spagnolo País Vasco) sono una comunità autonoma della Spagna. Il capoluogo è Vitoria-Gasteiz (nel 1181 il re di Navarra Sancho il Saggio fonda la cittadina di Nueva Vitoria accanto al villaggio di Gasteiz. Da quel momento viene conosciuta come Vitoria-Gasteiz). Confinano con la Francia (Aquitania) a nord-est, con la Navarra a sud-est, con La Rioja a sud, con la Castiglia e León a sud-ovest e la Cantabria a ovest. Le coste settentrionali sono bagnate dal Mar Cantabrico. Insieme con la Navarra (Nafarroa) in Spagna e con Labourd (Lapurdi), Soule (Zuberoa) e Bassa Navarra (Nafarroa Behera) in Francia formano il territorio storico bascofono: Euskal Herria.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

I Paesi Baschi sono suddivisi nelle seguenti province:

Prima della Costituzione spagnola del 1978, con il suo sistema di comunità autonome, queste tre province erano note con il nome spagnolo di Provincias Vascongadas. La struttura politica dei Paesi Baschi è stata definita nello Statuto di Guernica, approvato il 25 ottobre 1979. Nel 2003 il PNV, partito al governo dei Paesi Baschi in quell'anno, propose di modificare questo statuto con il Piano Ibarretxe. Il progetto, però, seppur fosse stato approvato in maggioranza assoluta dal governo basco, fu respinto nel 2005 dalle Cortes Generales.

Massiccio dell'Aitzkorri
Costa basca vicino Zumaia.
Vigneti di Rioja.
La capitale Vitoria-Gasteiz.

Il territorio basco ha tre aree distinte, che sono definite da due catene parallele dei Monti baschi. La catena principale di montagne forma lo spartiacque dei bacini atlantico e dell'Ebro e raggiunge il punto più alto nell'Aitzkorri, con 1.551 metri. Le tre aree sono le seguenti.

Bacino atlantico[modifica | modifica sorgente]

È la parte formata da varie valli con brevi fiumi che scorrono dalle montagne al Golfo di Biscaglia, come il Nervión, l'Urola o l'Oria. La costa è frastagliata, con alte ed ampie scogliere e piccole insenature. Le principali caratteristiche della costa sono la baia Bilbao Abra e l'estuario di Bilbao, l'estuario dell'Urdaibai e la baia Bidasoa-Txingudi che forma il confine con la Francia.

La parte centrale[modifica | modifica sorgente]

Tra le due catene di monti, è situata un'area formata essenzialmente da un alto altipiano chiamato Llanada Alavesa (pianure d'Álava) dov'è situata la capitale basca Vitoria-Gasteiz. I fiumi in quest'area scorrono verso sud dalle montagne dirigendosi verso il fiume Ebro: i principali sono lo Zadorra ed il Bayas.

Valle dell'Ebro[modifica | modifica sorgente]

Dalle montagne meridionali all'Ebro vi è infine l'area chiamata Rioja Alavesa, che condivide le caratteristiche mediterranee delle altre zone vicine della valle del lungo fiume spagnolo. Il clima è molto diverso rispetto alla zona atlantica, tanto che il territorio è sfruttato ampiamente a vigneti per la produzione del famoso vino Rioja.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Andamento climatico a Bilbao

Le montagne basche sono una sorta di spartiacque climatico del Paese Basco: le valli del nord, in Biscaglia e Gipuzkoa, nonché la valle di Ayala in Álava, fanno parte della zona in cui il clima oceanico è preponderante, con il suo clima umido tutto l'anno e temperature moderate. La piovosità media è di circa 1200 mm.

La zona centrale è più continentale, con un clima quasi mediterraneo, ma con una certa influenza di quella oceanica settentrionale: questo provoca estati calde e secche ed inverni freddi e nevosi.

A sud invece la valle dell'Ebro ha un clima mediterraneo continentale, con inverni freddi e secchi ed estati molto calde e secche, con un picco di precipitazioni in primavera e in autunno. Le precipitazioni sono scarse ed irregolari, e si attestano a circa 300 mm annui.

Politica basca[modifica | modifica sorgente]

Le leggi vigenti stabiliscono che la Comunità Autonoma è formata da una federazione delle tre province costituenti, che hanno sempre governato questi territori, fin dalla loro annessione alla Castiglia nel 1200, con le proprie leggi, note come il sistema dei fueros. Questa autonomia, simile a quella di cui gode la Navarra, fu limitata nel XIX secolo, sospesa totalmente sotto la dittatura di Francisco Franco, ma fu restaurata dalla costituzione spagnola del 1978.

La costituzione del 1978 riconosce il diritto storico e cerca un compromesso tra centralizzazione e federalismo con l'instaurazione delle comunità autonome.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Basque country map.png

Il PIL pro capite dei Paesi Baschi è di € 32.133 (2009), simile a quello del Giappone (32.554 €)

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Letteratura basca, Lingua basca e Danza basca.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna