Selezione di calcio dei Paesi Baschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paesi Baschi Paesi Baschi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione Paesi Baschi Euskadiko Futbol Federakundea
Soprannome Euskadi
Selezionatore Paesi Baschi José María Amorrortu
Paesi Baschi Mikel Etxarri
Record presenze Paesi Baschi Igor Gabilondo (12)
Capocannoniere Paesi Baschi Aritz Aduriz (9)
Esordio internazionale
Paesi Baschi Paesi Baschi 6 - 1 Catalogna Catalogna
Bilbao, Spagna; 3 gennaio 1915
Migliore vittoria
Danimarca Danimarca 1 - 11 Paesi Baschi Paesi Baschi
Copenaghen, Danimarca; 29 agosto 1937
Peggiore sconfitta
Spartak Mosca Spartak Mosca 6 - 2 Paesi Baschi Paesi Baschi
Mosca, Russia; 8 luglio 1937
Messico Messico 8 - 4 Paesi Baschi Paesi Baschi
Città del Messico, Messico; 16 ottobre 1938
Paesi Baschi Paesi Baschi 1 - 5 Ungheria Ungheria
Vitoria, Spagna; 31 agosto 1980
Coppa delle Regioni UEFA
Partecipazioni 1 (esordio: 2005)
Miglior risultato Campione

La Selezione di calcio dei Paesi Baschi (Euskal Herriko futbol selekzioa), abbreviata talvolta in Euskadi, è la squadra nazionale di calcio di Euskal Herria, i Paesi Baschi.

È patrocinata dalla Euskadiko Futbol Federakundea (Federazione di Calcio Basca) la quale non è affiliata né alla FIFA né alla UEFA. Per questo motivo non ha mai disputato tornei internazionali ufficiali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima partita della rappresentativa fu il 3 gennaio 1915 a Bilbao, quando sconfissero 6-1 la rappresentativa dei giocatori catalani. Per tre volte nel 1915, tre nel 1916, una nel 1930 e una nel 1931 le due formazioni si affrontarono, alternando partite nel Paese Basco a partite in Catalogna. Le statistiche di queste otto partite vedono 6 vittorie di Euskadi e 2 pareggi[1].

Nel 1937 e nel 1938, per volontà dell'allora lehendakari dei Paesi Baschi (nonché ex-giocatore dell'Athletic Club[2]) José Antonio Aguirre, Euskal Selekzioa inizia una serie di partite fuori dalla Spagna. La formazione basca si reca in trasferta in paesi come Francia, Repubblica Ceca, Russia, Georgia, Norvegia, Danimarca, Messico e Cuba e, grazie a questi viaggi, raccoglie fondi per la causa basca durante la Guerra civile spagnola.

Alla fine del 1938 Euskal Selekzioa si iscrive regolarmente al campionato messicano per la stagione 1938/39 laureandosi campione. Gioca, inoltre, 17 partite in Messico vincendone 13 e 5 partite a Cuba vincendole tutte.

Con l'instaurarsi della dittatura di Franco in Spagna e la successiva abolizione di qualsiasi espressione nazionalistica non spagnola, Euskal Selekzioa smise di giocare fino al 16 agosto 1979, quando si organizzò un'amichevole contro l'Irlanda a Bilbao che finì 4-1 per i baschi.

Fino al 1990 ci furono in tutto 5 amichevoli casalinghe: una contro l'Irlanda, una con la Bulgaria (vinta 4-0), una con l'Ungheria (persa 1-5), una contro il Tottenham (vinta 4-0) e una contro la Romania (pareggiata 2-2).

Dal 1993 una volta l'anno fino ad oggi, nel mese di dicembre Euskal Selekzioa disputa un'amichevole natalizia, quasi sempre al San Mamés di Bilbao, con un paio di eccezioni all'Anoeta di San Sebastian.

Degna di nota è la partita del 20 giugno 2007 allo stadio Pueblo Nuevo di San Cristóbal contro il Venezuela, battuto con il risultato di 3-4[3], in quanto è stata la prima amichevole di Euskal Selekzioa ad essere giocata all'estero dopo quasi 70 anni.

Nello stesso anno si è giocata un'altra amichevole il 29 dicembre al San Mamés di Bilbao contro i rivali della Catalogna. Il risultato finale è stato di 1-1, con gol di Bojan (al debutto) e pareggio di Aduriz[4]. Questa partita regala alla storia anche l'undicesima presenza di Joseba Etxeberria con la maglia verde, raggiungendo così il record appartenente ancora a Julen Guerrero, ma ormai condiviso con El Gallo.

La tradizione della partita natalizia viene ripresa nel 2010: la prima è quella del 29 dicembre 2010, ancora contro il Venezuela, battuto 3-1 al San Mamés di Bilbao: dopo il momentaneo vantaggio sudamericano di Oswaldo Vizcarrondo, per i baschi vanno a segno Carlos Gurpegi, Mikel Labaka ed Iker Muniain.[5]

Nel 2011 si raddoppia, con una prima partita giocata a Tallinn in Estonia il 25 maggio contro la nazionale locale, vinta per 2-1 con una doppietta di Aritz Aduriz e una seconda natalizia, giocata nella cornice del San Mamés contro la Tunisia e persa per 2-0. Il 29 dicembre 2012 si disputa un'amichevole contro la Bolivia presso l'Anoeta a Donostia: in essa la selezione basca ha battuto per 6-1 la Bolivia con le doppiette di Aritz Aduriz, che diventa il nuovo goleador della selezione superando Julen Guerrero, e Gaizka Toquero e le reti di Ibai Gómez e Imanol Agirretxe.

L'ultima amichevole è datata 28 dicembre 2013, ed è stata la prima disputata nella cornice del nuovo stadio dell'Athletic Club, San Mamés Barria: ha visto la selezione di Euskal Herria confrontarsi con la Perù, trionfando per 6-0, grazie alle doppiette di Aritz Aduriz e Imanol Agirretxe e alle marcature di Roberto Torres e Markel Susaeta.[6]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La formazione della Nazionale basca (Euskal Selekzioa) sorregge uno striscione con la scritta siamo una nazione ufficialità! prima della partita contro la Catalogna del 29 dicembre 2007

L'ex selezionatore della Spagna, nonché più volte allenatore dell'Athletic Club, Javier Clemente ha dichiarato di essere favorevole all'indipendenza del Paese Basco e sogna di poter allenare un giorno l'Euskal Selekzioa al Mondiale. Secondo la sua opinione un'eventuale formazione basca non sfigurerebbe in una competizione internazionale[7].

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Nella formazione di Euskal Selekzioa hanno militato quasi sempre giocatori nati nel territorio di Euskal Herria, principalmente di Hegoalde (Comunità Autonoma dei Paesi Baschi e Navarra), mentre da Iparralde provengono Didier Deschamps, Bixente Lizarazu e Pantxi Sirieix; Fernando Amorebieta, pur essendo nato in Venezuela e giocando per la locale Nazionale di calcio del Venezuela, è originario della città di Bilbao: l'essere tornato a Bilbao e l'aver militato nelle giovanili dell'Athletic Club, gli ha permesso di poter essere tesserato dal club e selezionabile dalla selezione basca. Quella che segue è una lista dei giocatori con più presenze e più marcature a partire dal 1979[8][9].

Tutti i giocatori con almeno 3 presenze[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 28 dicembre 2013

12

11

10

9

8

7

6

5

4

3

Tutti i marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 28 dicembre 2013

9

6

5

4

3

2

1

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori
1930-1931 Amadeo Gartzia Salazar
1937 Manuel Lopez "Travieso"
1937-1938 Pedro Vallana
1979 Andoni Elizondo e Jesus Garai
1980 Jose Antonio Irulegi
1988 José Ángel Iribar e Xabier Exposito
1990 Txutxi Aranguren
1993 Javier Irureta
1993-2001 José Ángel Iribar e Xabier Exposito
2002 José Ángel Iribar
2003-2011 José Ángel Iribar e Mikel Etxarri
2011 Javier Irureta e Mikel Etxarri
2012- ... José María Amorrortu e Mikel Etxarri

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2005

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Statistiche della selezione di calcio dei Paesi Baschi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le statistiche delle partite di Euskal Selekzioa su RSSSF
  2. ^ La pagina di José Antonio Aguirre sul sito ufficiale dell'Athletic Club
  3. ^ Articolo (in inglese) riguardo l'amichevole del 20 giugno 2007
  4. ^ Tabellino della partita Euskadi-Catalunya 1-1 del 29/12/2007 sul sito ufficiale dell'Athletic Club
  5. ^ San Mamés pita a Xabi Alonso en el triunfo de Euskadi ante Venezuela - MARCA.com
  6. ^ Euskadiko Futbol Federakundea | Federación Vasca de Fútbol
  7. ^ Articolo di Yahoo Sport su un'intervista di Javier Clemente che vorrebbe allenare la selezione basca in un mondiale
  8. ^ Tutti i dati si riferiscono ai tabellini presenti sul sito ufficiale della Euskadiko Futbol Federakundea, la federazione calcistica basca
  9. ^ Le partite ufficiali di Euskal Selekzioa dell'era moderna sono 22. Ci sono anche altre due partite non ufficiali giocate il 2 marzo 1978 contro l'URSS e il 22 giugno 1993 contro la Real Sociedad che non vengono considerate nel sito ufficiale della Euskadiko Futbol Federakundea, la federazione calcistica basca

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio