Jesús Aranguren

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jesús Aranguren
Dati biografici
Nome Jesús Aranguren Merino
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Athletic Bilbao Athletic Bilbao
Carriera
Squadre di club1
1962-1975 Athletic Bilbao Athletic Bilbao 247 (4)
Carriera da allenatore
1987-1988 CD Logrones CD Logroñés
1988-1990 Sporting Gijon Sporting Gijón
1991-1992 Athletic Bilbao Athletic Bilbao
1995-1997 Alaves Alavés
1997-1998 Levante Levante
1998-2000 Cartagena Cartagena
2002-2003 Alaves Alavés
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 ottobre 2009

Jesús Aranguren Merino, conosciuto come Txutxi Aranguren, (Portugalete, 26 dicembre 1944Baracaldo, 21 marzo 2011), è stato un calciatore e allenatore di calcio spagnolo.

È scomparso nel 2011 all'età di 66 anni a seguito di un infarto.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Cresce calcisticamente con l'Athletic Bilbao, società con cui debutta nella Primera División spagnola il 18 novembre 1962 in Cordoba-Athletic 1-2. Trascorre tutta la carriera con i baschi, totalizzando in 13 stagioni ben 318 presenze, delle quali 247 in campionato.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Comincia la sua carriera sedendosi sulla panchina del Logrones nella stagione 1987-1988, passando allo Sporting Gijón in quella successiva. Dopo una pausa di quasi due anni in seguito all'esonero dalla società asturiana, nella seconda parte del campionato 1991-1992 subentra ad Iñaki Sáez sulla panchina dell'Athletic Bilbao, che conduce alla salvezza.

Seguono tre anni di inattività, dopo i quali passa all'Alavés e, dopo due stagioni culminate con un esonero, subentra a stagione in corso sulla panchina del Levante.

La sua ultima esperienza è di nuovo all'Alavés nel 2002-2003.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Athletic Bilbao: 1969, 1973

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]