Calcio indipendente dalla FIFA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Per calcio indipendente dalla FIFA (in inglese Non-FIFA football) si intende tutto quell'insieme di partite e di tornei di calcio disputate al di fuori del controllo della FIFA, tra Nazionali non membre della federazione, Nazionali affiliate esclusivamente alle varie confederazioni della stessa, entità sub-nazionali, isole, colonie o regioni autonome, aventi di conseguenza riconoscimento internazionale scarso o nullo ed incerte possibilità di ottenerne in futuro.

Alcune di queste Nazionali hanno formato delle associazioni quali il New Federations Board ed il Confederation of Independent Football Associations, che agiscono come sodalizi temporanei deputati all'organizzazione di tornei tra i loro membri, nell'ambito di un progetto di cooperazione con la FIFA finalizzato all'affiliazione delle singole federazioni statali al massimo organo calcistico mondiale.

Selezioni "Nazionali"[modifica | modifica wikitesto]

Esistono sei categorie di selezioni "nazionali" non appartenenti alla FIFA:

Stati[modifica | modifica wikitesto]

Sono otto gli Stati Sovrani non affiliati alla FIFA. Tuvalu, Micronesia e Palau risultano affiliate esclusivamente all'OFC, potendo quindi disputare le sole competizioni continentali e non le qualificazioni ai Mondiali FIFA. Città del Vaticano, Principato di Monaco, Isole Marshall, Nauru e Kiribati non risultano neppure membri delle confederazioni. Particolare il caso del Regno Unito, rappresentato da Galles, Inghilterra, Irlanda del Nord e Scozia.

Regioni autonome, in cerca di autonomia e Stati non riconosciuti[modifica | modifica wikitesto]

Comprende quelle regioni di Nazioni più grandi che nella loro storia sono state autonome e quelle entità in fase decolonizzazione. Anche qualche membro riconosciuto dalla UEFA fa parte di questa categoria, come le Isole Fær Øer, mentre qualcuno risulta attualmente solamente affiliato alle varie confederazioni, è il caso di Guadalupa, Guyana Francese, Martinica, Saint-Martin, Sint Maarten, Isole Marianne Settentrionali, Riunione e Niue, che non possono quindi partecipare alle qualificazioni ai Mondiali FIFA. Altri esempi di regioni in cerca di autonomia sono Repubblica Turca di Cipro Nord, Groenlandia, Tibet e Kosovo.

Federazioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Sono le selezioni che rappresentano le federazioni regionali in Nazioni riconosciute dalla FIFA. Queste federazioni gestiscono le attività calcistiche nelle rispettive regioni e sono parte di una più ampia rete che contribuisce nell'insieme alla federazione nazionale. Un buon esempio è la Jersey Football Association, che gestisce le attività nell'isola di Jersey, ma che fa anche parte della Football Association o le selezioni delle regioni autonome spagnole che, attualmente, giocano solo una gara ogni anno, tradizionalmente a Natale. La federazione, i club e le persone di questi territori possono far parte della più ampia rete nazionale ma anche partecipare alle competizioni non organizzate e riconosciute dalla FIFA.

Etnie senza Stato[modifica | modifica wikitesto]

Costituito dalle rappresentative formate dai gruppi etnici che ancora devono guadagnare un controllo significativo nello Stato natale o derivati da una diaspora. Ad esempio, il popolo Sami della Lapponia vive in un'area a nord della Scandinavia, ma ricade sotto il controllo di quattro Stati. Nonostante questo, hanno organizzato una associazione calcistica ed una selezione rappresentativa. Come questi, il popolo Rom si è disperso in tutta l'Europa per secoli, con poca speranza di ottenere una terra natale, ma hanno una neonata federazione calcistica che li rappresenta nelle competizioni internazionali, e i Masai, sparsi tra Kenya e Tanzania, fanno il tifo per la loro nazionale. Le selezioni che ricadono in questa categoria hanno la speranza di essere riconosciute dalla FIFA, seguendo quanto successo alla Nazionale di calcio della Palestina, inserita nella FIFA e nella AFC nel 1998, ovvero quando ancora disputava le partite "casalinghe" fuori da Israele.

Micronazioni[modifica | modifica wikitesto]

Formato dalle cosiddette micronazioni, ovvero quelle entità che rappresentano nazioni indipendenti ma che non sono riconosciute dai governi mondiali o dalle maggiori organizzazioni internazionali. Nazioni solitamente esistenti solo "su carta", frutto dell'operato di una singola persona o di un gruppo familiare; un esempio è il Principato di Sealand.

Minoranze[modifica | modifica wikitesto]

Composto da minoranze etniche presenti in diversi Stati. Ad esempio gli armeni in Argentina, gli albanesi in Macedonia e gli italiani in Svizzera.

Organizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • NF-Board New Federations Board: una federazione calcistica creata nel 2003. È costituita da squadre che rappresentano nazioni non riconosciute come Stati sovrani e quindi non eleggibili come membri della FIFA, l'organo di governo del calcio mondiale. La NF-Board organizzava la VIVA World Cup, sostituita dalla Coppa del mondo ConIFA, organizzata dalla ConIFA.
  • IGA Island Games Association: creata nel 1985, è un'organizzazione con il solo scopo di organizzare gli Island Games, una competizione atletica amichevole biennale che include il calcio, tra selezioni che rappresentano diverse isole e piccoli territori.
  • CSANF Consejo Sudamericano de Nuevas Federaciones: creata nel 2007 e affiliata alla NF-Board, rappresenta le squadre "non-FIFA" del Sud America.
  • CENF Confederation of European New Federations: creata nel 2007 e affiliata alla NF-Board, rappresenta le squadre "non-FIFA" dell'Europa.
  • FIFI Federation of International Football Independents: creata nel 2006, raggruppa nazioni non riconosciute a livello globale. Organizza la FIFI Wild Cup.
  • MFF Micronational Football Federation: creata nel 2007, aiuta tutte le micronazioni a creare selezioni nazionali per partecipare alle competizioni internazionali. La prima edizione della Micronational World Cup si svolgerà nel 2015.

Competizioni non-FIFA[modifica | modifica wikitesto]

I tornei di calcio nei grandi eventi sportivi, come i Giochi olimpici estivi, i Giochi panamericani, i Giochi del Mediterraneo ed i Jeux de la Francophonie non sono sotto la giurisdizione FIFA, ma sono, per la maggior parte, riconosciuti dalla federazione internazionale. Questi eventi tipicamente coinvolgono rappresentative giovanili, in modo da evitare una competizione diretta con la FIFA World Cup.

Tornei maschili[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

FIFI Wild Cup[modifica | modifica wikitesto]

La FIFI Wild Cup fu organizzata dal FC St. Pauli, una società polisportiva tedesca, che rappresentava il distretto di St. Pauli in Amburgo. nell'estate del 2006. Si disputò contemporaneamente al Campionato mondiale di calcio 2006 che si giocò in Germania e puntò ad accrescere la notorietà delle "Nazioni senza Stato". Cinque nazioni vi presero parte, insieme alla squadra della FC St. Pauli. Cipro Nord batté Zanzibar ai rigori e vinse il trofeo.

Paese Ospitante Anno Vincitore
Germania Germania 2006 Cipro del Nord Cipro del Nord
UNPO Cup[modifica | modifica wikitesto]

La UNPO Cup fu organizzata dalla Unrepresented Nations and Peoples Organization, e si disputò a L'Aia nel giugno del 2005. Il torneo, che coincise con la settima Assemblea Generale dell'UNPO, vide affrontarsi quattro squadre, tra le quali la Selezione delle Molucche meridionali vinse la finale, battendo la Selezione della Cecenia.

Paese Ospitante Anno Vincitore
Paesi Bassi Paesi Bassi 2005 Molucche meridionali Molucche meridionali
VIVA World Cup[modifica | modifica wikitesto]

La prima VIVA World Cup, organizzata dalla NF-Board, fu ospitata dall'Occitania nel novembre 2006. Sei "nazioni non riconosciute" inizialmente accettarono l'invito, ma solo tre alla fine presero parte al torneo, la selezione ospite, Camerun meridionale, Monaco e Lapponia, che vinse il torneo. La seconda edizione fu disputata in Lapponia nel 2008 e vide la partecipazione di quattro "nazioni", concludendosi con la vittoria della Padania conseguita nella finale disputata con l'Aramea.

Paese Ospitante Anno Vincitore
Occitania Occitania 2006 Lapponia Lapponia
Lapponia Lapponia 2008 Padania Padania
Padania Padania 2009 Padania Padania
Gozo Gozo 2010 Padania Padania
Kurdistan Kurdistan 2012 Kurdistan Kurdistan
ELF Cup[modifica | modifica wikitesto]

La ELF Cup, organizzata dalla KTFF, si giocò nel novembre del 2006, nella Repubblica Turca di Cipro Nord. Otto squadre accettarono l'invito di prendervi parte e la selezione di casa vinse il torneo.

Paese Ospitante Anno Vincitore
Cipro del Nord Cipro del Nord 2006 Cipro del Nord Cipro del Nord
Football at the Island Games[modifica | modifica wikitesto]

I Giochi delle Isole, disputati ogni due anni, prevedono anche un torneo di calcio, vinto nelle prime due edizioni dalle Isole Fær Øer, che attualmente sono riconosciute dalla UEFA e dalla FIFA. Molte delle nazioni che si affrontano sono affiliate alle federazioni nazionali, come la Jersey Football Association, governata dalla FA.

Ospite Anno Vincitore
Fær Øer Fær Øer 1989 Fær Øer Fær Øer
Isole Åland Isole Åland 1991 Fær Øer Fær Øer
Isola di Wight Isola di Wight 1993 Jersey Jersey
Gibilterra Gibilterra 1995 Isola di Wight Isola di Wight
Jersey Jersey 1997 Jersey Jersey
Gotland Gotland 1999 Anglesey Anglesey
Isola di Man Isola di Man 2001 Guernsey Guernsey
Guernsey Guernsey 2003 Guernsey Guernsey
Isole Shetland Isole Shetland 2005 Isole Shetland Isole Shetland
Grecia Rodi 2007 Gibilterra Gibilterra
Isole Åland Isole Åland 2009 Jersey Jersey
Isola di Wight Isola di Wight 2011 Isola di Wight Isola di Wight
Bermuda Bermuda 2013 Bermuda Bermuda
Coupe de l'Outre-Mer[modifica | modifica wikitesto]

La Coupe de l'Outre-Mer è stata organizzata dalla FFF e ne sono state disputate a Parigi tre edizioni, dal 2008 al 2012. Vi partecipavano le seleizioni rappresentanti gli undici Territori francesi d'oltremare.

Nazione ospite Anno Vincitore
Francia Francia 2008 Riunione Riunione
Francia Francia 2010 Martinica Martinica
Francia Francia 2012 Riunione Riunione

Competizioni continentali[modifica | modifica wikitesto]

UEFA Regions' Cup[modifica | modifica wikitesto]

La UEFA Regions' Cup è un torneo per le rappresentative amatoriali delle regioni delle nazioni europee. Organizzata dalla UEFA per essere disputata ogni due anni, prevede una fase di qualificazione.

Nazione ospite Anno Vincitore
Italia Italia 1999 Flag of Veneto.svg Veneto
Rep. Ceca Rep. Ceca 2001 Flag of Moravia.svg Moravia centrale
Germania Germania 2003 Flag of Piedmont.svg Piemonte
Polonia Polonia 2005 Flag of the Basque Country.svg Paesi Baschi
Bulgaria Bulgaria 2007 POL województwo dolnośląskie flag.svg Bassa Slesia
Croazia Croazia 2009 Flag of Castile and León.svg Castiglia e León
Portogallo Portogallo 2011 Portogallo Braga
Italia Italia 2013 Flag of Veneto.svg Veneto
Europeada[modifica | modifica wikitesto]

La Europeada è un torneo riservato a popolazioni autoctone e minoranze nazionali in Europa ed è organizzato dalla Federal Union of European Nationalities. La prima edizione fu disputata nel 2008 nel Distretto di Surselva, Svizzera.

Nazione ospite Anno Vincitore
Svizzera Svizzera 2008 Flag of South Tyrol.svg Südtirol
Germania Germania 2012 Flag of South Tyrol.svg Südtirol

Altri tornei[modifica | modifica wikitesto]

Alcune squadre non-FIFA giocano in altri tornei, generalmente giocati dalle nazionali membri della FIFA, come CONCACAF Gold Cup, Indian Ocean Games, CECAFA Cup, South Pacific Games, Coupes des Caraibes, Shell Caribbean Cup, CFU Championship e molte altre.

Tornei femminili[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad un discreto numero di tornei minori, gli unici due tornei internazionali femminili sono la coppa del mondo femminile VIVA e gli Island Games. Non esiste ancora alcun un torneo continentale.

Island Games[modifica | modifica wikitesto]

Un torneo femminile negli Island Games è disputato dall'edizione 2001:

Nazione ospite Anno Vincitore
Isola di Man Isola di Man 2001 Fær Øer Fær Øer
Guernsey Guernsey 2003 Fær Øer Fær Øer
Isole Shetland Isole Shetland 2005 Fær Øer Fær Øer
Grecia Rodi 2007 Isole Åland Isole Åland

VIVA Women's World Cup[modifica | modifica wikitesto]

Un torneo femminile della Coppa del mondo femminile VIVA è disputato dall'edizione 2008:

Nazione ospite Anno Vincitore
Lapponia Lapponia 2008 Lapponia Lapponia
Gozo Gozo 2010 Padania Padania

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio