Isola di Man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola di Man
Isola di Man - Bandiera Isola di Man - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Motto: Quocumque Ieceris Stabit
(latino: dovunque l'avrai gettato (il triscele), starà in piedi)
Isola di Man - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Isola di Man
Nome ufficiale Isle of Man
Dipendente da Royal Coat of Arms of the United Kingdom (Variant 2).svg Corona Britannica
Lingue ufficiali inglese, mannese
Capitale Douglas  (26.218 ab. / 2006)
Politica
Status Dipendenza della Corona Britannica
Signore di Man Elisabetta II
Luogotenente Governatore: Adam Wood
Primo Ministro Allan Bell
Superficie
Totale 572 km² (197º)
 % delle acque trascurabile
Popolazione
Totale 80.085 ab. (2010) (201º)
Densità 131,2 ab./km²
Geografia
Continente Europa
Fuso orario UTC 0
Economia
Valuta Sterlina di Man
Varie
TLD .im
Prefisso tel. +44-1624
Sigla autom. GBM
Inno nazionale Inno Nazionale dell'Isola di Man
Inno Reale:
God Save the Queen
Isola di Man - Mappa
 

L'isola di Man (insula Mona in latino), conosciuta anche come Mann (Isle of Man in inglese, Ellan Vannin o Mannin in mannese), è un’isola situata nel Mar d'Irlanda.

Sul piano politico, essa non fa parte del Regno Unito né dell'Unione europea, ma è una Dipendenza della Corona Britannica.

Douglas: la capitale dell'isola, con forte presenza di bandiere mannesi e assenza di Union Jack.

Governo[modifica | modifica sorgente]

Ordinamento amministrativo[modifica | modifica sorgente]

L'isola di Man è una dipendenza della monarchia britannica, ma ha un governo autonomo. Il capo dello Stato è la regina Elisabetta II che ha il titolo di Lord of Man (non esiste la declinazione femminile della carica), ed è rappresentata da un Vice governatore (Lieutenant Governor). Il Regno Unito ha responsabilità per la difesa del territorio e di rappresentanza nei congressi internazionali, mentre il governo locale ha competenza su quasi tutti gli affari di politica interna.

Il Parlamento è chiamato Tynwald e risale al 979 d.C.; è formato da due Camere: la House of Keys, eletta direttamente a suffragio universale e il Consiglio Legislativo, cui appartengono membri eletti dalla House of Keys; esiste anche un Consiglio dei ministri, presieduto da un primo ministro, che attualmente è Allan Bell (2005). Sotto la pressione delle richieste di riforma per la House of Lords della Gran Bretagna, l’apparato governativo dell'isola sta per essere modificato: alcune proposte intendono trasformare il Consiglio Legislativo in una Camera di membri ad elezione diretta.

Relazioni esterne[modifica | modifica sorgente]

Si ritiene, erroneamente, che l'isola di Man appartenga al Regno Unito; secondo la legge britannica non lo è, almeno formalmente, sebbene il Regno Unito si occupi della politica estera e della sua difesa. L'isola, negli anni 1970, ebbe una controversia con la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU), vista la sua riluttanza ad abrogare le leggi sulla fustigazione (punizione corporale per trasgressori maschi); anche la legge sulla sodomia ha resistito a lungo ed è stata modificata solo nei primi anni 1990.

L'isola di Man non è né membro, né aderisce all'Unione Europea; tuttavia, il "Terzo Protocollo" del Treaty of accession of the United Kingdom legittima gli scambi commerciali con quote tariffarie non imposte dall’UE e, insieme ad un accordo con il Regno Unito su tributi ed imposte, favorisce il libero mercato con i paesi del Regno Unito. I residenti non possiedono la cittadinanza mannese, bensì quella britannica; a quelli definiti mannesi, in base al Terzo Protocollo, una dicitura sui loro passaporti impedisce di risiedere o lavorare liberamente nei paesi dell'UE. Questo è un fatto anomalo, poiché il trattato che ha sancito la costituzione dell’UE (ex CEE) stabilisce a chiare lettere che tutti i cittadini degli stati membri sono anche cittadini dell’UE.

I viaggi ed il turismo sull’isola sono regolamentati dalla legislazione locale. I cittadini britannici e della Repubblica d’Irlanda non necessitano di passaporto; quelli dell’UE devono avere una carta d’identità; coloro che provengono da paesi per i quali è necessario un visto d’ingresso nel Regno Unito devono richiedere anche un visto speciale per l’isola di Man, rilasciato da un ente diplomatico britannico. Tutti i non residenti, compresi i cittadini del Regno Unito, devono avere un permesso di lavoro per poter soggiornare a lungo.

Politica[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte dei politici mannesi si candida alle elezioni come indipendente, anziché come rappresentante dei partiti politici, i quali esistono, ma non sono autorevoli come quelli del Regno Unito; le leggi sono approvate in sede parlamentare, ed il Tynwald si evidenzia per l’aspetto meno antagonista rispetto al parlamento britannico. Il partito Mec Vannin promuove l’istituzione di una repubblica sovrana; il Manx Labour Party è indipendente dal Labour Party inglese; un tempo esistevano un partito nazionalista, Manx National Party ed uno comunista, il Manx Communist Party; Celtic League, un gruppo di pressione politica, auspica una maggior cooperazione ed autonomia politica nei paesi di origine celtica. I principali problemi politici riguardano i rapporti con la finanza, i costi e la scarsità di abitazioni, e la questione della lingua mannese. La maggioranza dei membri della House of Keys (19) è indipendente, due sono i rappresentanti del Manx Labour Party e tre quelli della Alliance for Progressive Government.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Suddivisioni dell'Isola di Man.

L'isola di Man è divisa in sei distretti amministrativi chiamati sheading. I sei sheading sono: Ayre, Glenfaba, Garff, Michael, Rushen e Middle. Essi formano la base di alcuni elettorati ed ognuno ha un Coroner, un incarico da non confondere con quello del Coronor for Inquests, ruolo solitamente ricoperto dall'High Bailiff. Una persona può rivestire contemporaneamente la carica di coroner in più di una circoscrizione. Il termine sheading pare sia una parola di origine normanna, e significhi 'base navale': ogni distretto doveva fabbricare un certo numero di navi da guerra; potrebbe anche avere un’origine celtica, ed il suo significato sarebbe 'sesta parte'.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

L'isola di Man - Ramsey, Kirk Michael
L'isola di Man da satellite

L'isola ha una superficie di 572 km² e con i suoi 76.300 abitanti ha una densità di 133 ab/km².[1] È una dipendenza della Corona Britannica e gli enti governativi hanno sede a Douglas (23.500 ab.), la capitale, e nelle città di Onchan 8.650 ab. e Ramsey 6.900 ab.

Lo Snaefell è il monte più alto dell'Isola di Man. La sua altezza è di 621 m (2.036 ft). Un vecchio detto afferma che nelle giornate particolarmente limpide dalla sua cima si possono vedere sei paesi: Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda, l'intera Isola di Man e il Paradiso. La cima è raggiungibile con la ferrovia Snaefell Mountain Railway, il percorso è di circa quattro miglia (6,4 km), che parte da Laxey. Sulla sommità del monte è situato un bar e una antenna per comunicazioni.

L'interno e la costa sono molto simili all'Irlanda occidentale, con zone pietrose disseminate di erica e scogliere suggestive, anche se relativamente basse.

I corsi d'acqua sono di scarsa rilevanza; uno di essi è il Greeba River.

Cregneash, Isle of man

Economia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Economia dell'isola di Man.
House of Keys: una delle camere del Tynwald

Storia[modifica | modifica sorgente]

Leggenda vuole che l'isola sia stata formata dal gigante irlandese Fionn mac Cumhail durante una battaglia a distanza col suo rivale scozzese: il personaggio mitologico avrebbe strappato dal terreno un enorme porzione di terra, formando il Lough Neagh, ma difettando di buona mira, l'avrebbe scagliato nel Mar d'Irlanda formando l'isola.

Dopo una serie di sovrani britannici, l’isola fu invasa dai sassoni e fu poi un avamposto vichingo. Nel 1079 fu colonizzata dai norvegesi e annessa al regno di Norvegia ad opera di Godred Crovan. Divenne poi un dominio scozzese nel 1266, come sancito nel Trattato di Perth e poi, nel XIII secolo, cadde in mano a Edoardo I d'Inghilterra. Nel 1765 passò sotto il controllo della monarchia inglese.

Il Tynwald[modifica | modifica sorgente]

Il parlamento dell’isola, il Tynwald, istituito nel 979 d.C., pur non essendo il più antico del mondo, è sicuramente quello che è in funzione da più tempo, non avendo mai interrotto le proprie attività; sia quello islandese sia quello delle isole Fær Øer vennero istituiti in data anteriore, ma furono temporaneamente aboliti, rispettivamente tra il 1800 ed il 1845 e tra il 1816 ed il 1852. La sede è a Douglas, la capitale, ed oggi è il simbolo dell’unità e dell’indipendenza raggiunta dopo secoli di contese tra vari popoli per il predominio sull’isola.

Il Triskelion[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Triscele.
Targa automobilistica, con il triscele

L’antico emblema dell’Isola di Man conosciuto da secoli è il Triscele - una figura formata da tre gambe piegate, ognuna con uno sperone, che partono da un centro comune. Non esiste un’immagine ufficiale, poiché è raffigurato con diverse varianti sulla stampa di governo, sulle monete, sulle bandiere, sulle pubblicazioni turistiche. È interessante notare che anche l'emblema della Sicilia, il cui parlamento tra l'altro è tra i più antichi al mondo (1097), è un particolare triscele.

Fauna[modifica | modifica sorgente]

L'isola di Man è nota per una particolare razza endemica di gatti, detta appunto gatto dell'Isola di Man o gatto Manx, celebre per la condizione genetica (tra altre caratteristiche peculiari) della mancanza della coda, e della lunghezza delle zampe anteriori che è inferiore alle posteriori.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

L'isola di Man ha un ricco patrimonio culturale, con forti influssi derivanti dalle sue origini celtiche e norvegesi. Attualmente si sta riscoprendo la lingua mannese, molto simile al gaelico scozzese e all'irlandese; l'ultima persona ad averla parlata come lingua madre, Ned Maddrell, è morta nel 1974. L'isola, alla luce del particolare status giuridico, ha un proprio inno.

Sull'isola ha sede Canonical Ltd, una società privata promotrice del software libero (linux) e fondatrice di Ubuntu.

Una classica cabina telefonica inglese ridipinta in verde per il film Svegliati Ned

Il Manx Telecomputer Bus è un'aula scolastica mobile che dal 1998 fa conoscere le ultime innovazioni tecnologiche a più di quaranta scuole presenti sull'isola.

Il successo riscosso dal personaggio di Harry Potter è tale che l'isola di Man ha persino coniato monete con l'effigie del giovane mago: battute in differenti tagli dal 2001, hanno valore legale.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Monumento sullo Snaefell alla TT. La statua è dedicata a Joey Dunlop, morto in gara nel 2000 (non durante il TT dell'isola) e considerato fra i piloti più rappresentativi della manifestazione

Lo sport principale è il cricket, vista l'influenza culturale britannica. Un altro sport praticato sull'isola è il calcio. Il Campionato di calcio è organizzato dalla IoMFA, la federazione calcistica locale. Considerato che la federazione non è membro né dell'UEFA né della FIFA, i campionati si svolgono solamente a livello amatoriale.

Ogni anno si svolge sull'Isola il celebre Tourist Trophy, semplicemente detto TT. Gara pericolosa a causa delle insidie del percorso ma affascinante, è uno degli eventi motociclistici più attesi dell'anno.

Nell'isola di Man è nato inoltre un grande sportivo, Mark Cavendish famoso ciclista mannese noto per le caratteristiche di velocista e pistard.

Nell'isola di Man, esattamente a Douglas, sono nati Barry, Robin e Maurice Gibb, componenti del popolare gruppo di disco music Bee Gees.

Film ambientati nell'isola di Man[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Mann[modifica | modifica sorgente]

  • Il pilota britannico di Formula Uno Nigel Mansell ha vissuto sull'isola di Man assieme alla famiglia prima di trasferirsi negli USA.
  • L'isola ha dato i natali a tre dei fratelli Gibb che, dopo il trasferimento della famiglia in Australia, hanno fondato il gruppo musicale dei Bee Gees.
  • Il musicista Rick Wakeman ha vissuto sull'isola per alcuni anni.
  • Il multimiliardario scrittore scozzese Alan Warner si è trasferito sull'isola nel 1989 e, conducendo una vita spartana e modesta, ha contribuito molto ad opere di bene sia localmente che a livello mondiale.
  • Dall'isola di Man proviene Mark Cavendish, ciclista professionista del team Omega Pharma-Quickstep Cycling Team, vincitore del campionato del mondo su strada 2011.
  • Il celebre showman britannico Jeremy Clarkson vive sull'isola di Man, insieme alla moglie Francis e ai loro tre figli.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Geography | isleofman.com

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]