La scomparsa di Alice Creed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La scomparsa di Alice Creed
La scomparsa di Alice Creed.jpg
Gemma Arterton in una scena del film
Titolo originale The Disappearance of Alice Creed
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2009
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35:1
Genere thriller
Regia J Blakeson
Sceneggiatura J Blakeson
Produttore Adrian Sturges, Andrew Fingret (co-produttore)
Produttore esecutivo Steve Christian, Marc Samuelson
Casa di produzione CinemaNX, Isle of Man Film
Distribuzione (Italia) Mikado Film
Fotografia Philipp Blaubach
Montaggio Mark Eckersley
Effetti speciali Graham Hills
Musiche Marc Canham
Scenografia Ricky Eyres
Costumi Julian Day
Trucco Sarita Allison
Interpreti e personaggi

La scomparsa di Alice Creed (The Disappearance of Alice Creed) è un film del 2009 scritto e diretto da J Blakeson. L'attrice Gemma Arterton interpreta la protagonista Alice Creed, una ragazza rapita da due ex-detenuti.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Due uomini, un ventenne di nome Danny e un quarantenne di nome Vic, entrambi ex-detenuti, insonorizzano completamente un appartamento trasformandolo in una prigione. Quindi si preparano a rapire, allo scopo di ottenere un riscatto, Alice Creed, figlia di un ricco uomo d'affari. Riescono a sequestrare la ragazza e a condurla nell'appartamento, dove viene rinchiusa in una stanza e legata ad un letto, ma, pur avendo pianificato tutto nei minimi dettagli, Danny e Vic dovranno fare i conti con un'inaspettata reazione della ragazza che fa vacillare i loro piani. La ragazza, infatti, si dimostra tutt'altro che arrendevole, cercando in tutti i modi di non farsi sopraffare dai rapitori.[1]

Alice, infatti, in seguito a un susseguirsi di eventi scopre l'identità dei due sequestratori, che le si sono sempre presentati con un passamontagna: ha infatti una relazione con Danny che le propone di fingersi spaventata per poi, alla fine di tutto, scappare coi soldi del riscatto pagato dal padre col quale Alice ha un pessimo rapporto. Danny ha però anche una relazione con Vic e grazie al suo ascendente su di lui l'ha convinto a rapire proprio Alice. Pian piano l'intrigo viene meno e i due rapitori si uccidono a vicenda, mentre Alice riesce finalmente a fuggire.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Per J Blakeson, che ha diretto e scritto il film, la pellicola rappresenta la sua prima esperienza come regista di un lungometraggio. In precedenza, infatti, ha diretto solo un cortometraggio e ha collaborato alla produzione di altri film solo come autore. La produzione del film si è avviata nel settembre del 2008, quando la CinemaNX diede il compito a Blakeson di realizzare un film con un budget limitato.[2] Così il neoregista ebbe l'idea di realizzare un thriller, ispirato a film come In linea con l'assassino e Panic Room, in cui la maggior parte delle scene sarebbero state girate in un unico luogo e i personaggi sarebbero stati solo tre, proprio a causa del budget ridotto affidatogli.[3] La fase di casting non durò a lungo, Gemma Arterton fu scelta in pochissimo tempo: in un'intervista Blakeson dichiarò che gli sono bastati venti secondi di audizione per capire che lei era perfetta per quel ruolo.[3] Anche l'interprete di Vic fu trovato velocemente, solo per quello di Danny occorse qualche giorno in più.[3]

Definita la trama e completato il cast, nel febbraio del 2009 iniziarono le riprese, svolte interamente nell'Isola di Man, nel Mar d'Irlanda.[2][4]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu presentato per la prima volta al Toronto International Film Festival il 12 settembre 2009. Il 24 ottobre dello stesso anno fu presentato anche al London Film Festival. Nel Regno Unito, paese di origine del film, la pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche dal 30 aprile 2010. L'università di Southampton dieci giorni prima aveva ospitato l'anteprima mondiale, aggiudicandosi una campagna promozionale svolta sul social network Facebook.[5] In Italia è stata distribuita dal 5 novembre 2010.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Incassi[modifica | modifica sorgente]

Nel Regno Unito il film ha incassato 142.324 sterline nel fine settimana d'apertura e 384.956 sterline nel primo mese di distribuzione nelle sale.[6]

Critica[modifica | modifica sorgente]

La pellicola ha ricevuto riscontri molto positivi dalla critica. Il quotidiano britannico Daily Mail in proposito ha scritto che si tratta della «migliore performance fino a oggi» di Gemma Arterton.[7] Anche il The Times ha lodato l'interpretazione dell'attrice, definendola «sorprendentemente grintosa». Inoltre il quotidiano ha definito la pellicola «un ingegnoso thriller britannico» e «uno dei film britannici più originali dell'anno».[8] Il The Daily Mirror invece l'ha definita «un nuovo film crime teso e sorprendente, con una performance mozzafiato di Gemma Arterton».[9] «Uno spettacolo pirotecnico di grande recitazione» è stato invece il giudizio del The Guardian.[10] Una buona valutazione per il debutto di Blakeson come regista è arrivata anche dalla rivista statunitense The Hollywood Reporter, che ha definito il film «teso, superbamente eseguito e costantemente avvincente», esprimendo anche un ottimo giudizio sui tre interpreti.[11]

Nel 2009 il film ha ottenuto una nomination per il premio Raindance ai British Independent Film Awards.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Trama del film su Mymovies
  2. ^ a b (EN) TIFF ‘09 - J. Blakeson: “Writing Didn’t Cost Anything, so I Started Writing”. URL consultato il 18-7-2010.
  3. ^ a b c (EN) J Blakeson interview. URL consultato il 18-7-2010.
  4. ^ The Disappearance of Alice Creed (2009). URL consultato il 18-7-2010.
  5. ^ (EN) Southampton students win UK premiere of Gemma Arterton's latest film for their local cinema. URL consultato il 18-7-2010.
  6. ^ Box office / incassi per The Disappearance of Alice Creed (2009). URL consultato il 18-7-2010.
  7. ^ (EN) Gemma Arterton's journey from home to Hollywood and back again. URL consultato il 18-7-2010.
  8. ^ (EN) Gemma Arterton: The Bond girl done good. URL consultato il 18-7-2010.
  9. ^ (EN) Film Review: The Disappearance of Alice Creed. URL consultato il 18-7-2010.
  10. ^ (EN) The Disappearance of Alice Creed. URL consultato il 18-7-2010.
  11. ^ (EN) The Disappearance of Alice Creed -- Film Review. URL consultato il 18-7-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema