Joseba Etxeberria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseba Etxeberria
Joseba etxeberria.jpg
Dati biografici
Nome Joseba Andoni Etxeberria Lizardi
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2010
Carriera
Giovanili
1986-1988
1988-1993
Elgoibar Elgoibar
Real Sociedad Real Sociedad
Squadre di club1
1993-1995 Real Sociedad B Real Sociedad B 29 (16)
1994-1995 Real Sociedad Real Sociedad 7 (4)
1995-2010 Athletic Bilbao Athletic Bilbao 445 (88)
Nazionale
1995
1996-1997
1997-2004
Spagna Spagna U-20
Spagna Spagna U-21
Spagna Spagna
6 (7)
3 (0)
53 (12)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 agosto 2009

Joseba Andoni Etxeberria Lizardi (Elgoibar, 5 settembre 1977) è un ex calciatore spagnolo, di ruolo ala destra.

Ha sempre indossato la maglia numero 17, sia nell'Athletic che in Nazionale (con l'esclusione dei mondiali Under-20 1995 in cui indossava l'11).

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Nasce in una famiglia di tradizione calcistica, essendo suo padre un ex-calciatore. Inizia fin da piccolo a dedicarsi al calcio entrando nelle formazioni dilettanti delle scuole che frequenta. Il suo ruolo iniziale è quello di attaccante.

All'età di 9 anni comincia a giocare in categorie ufficiali e a 11 anni viene notato dalla Real Sociedad. Vista la sua giovanissima età, viene relegato nella squadra Under-12. Qui vince il torneo e si aggiudica il premio come migliore marcatore.[senza fonte]

L'anno successivo passa di categoria. A 14 anni viene convocato per un torneo in Italia Under-15 e vince il titolo di miglior cannoniere. A 15 anni passa nelle giovanili della Real Sociedad B e l'anno seguente, il 10 aprile 1994 debutta con la maglia della Real Sociedad B allo Stadio Anoeta.

La stagione seguente diviene titolare nella Real Sociedad B e gioca 28 partite segnando 9 gol. Durante questa stagione, il 29 gennaio 1995, giunge la prima convocazione con la maglia della Real Sociedad che affrontava in casa l'Espanyol. Joseba cominciò la gara dalla panchina, e all'85' scese in campo debuttando, così, con la maglia della prima squadra.

In prima squadra gioca in tutto 7 partite in campionato (segnando 2 gol) e una partita nella Coppa del Re. Alla fine della stagione, quando arriva il momento di rinnovare il contratto con la società di San Sebastián, interviene l'Athletic Club che paga la clausola rescissoria e si accorda con il padre di Joseba per far passare il figlio in rojiblanco. Il passaggio del giocatore nella squadra di Bilbao costò alla società più di 3 milioni di euro, all'epoca la cifra più alta pagata in Spagna per l'acquisto di un giocatore con meno di 18 anni.[senza fonte]

Con il club rojiblanco debutta nella prima partita di campionato il 3 settembre 1995 (ancora diciassettenne) contro il Racing Santander segnando un gol (l'Athletic vince 4-0). Nella seconda giornata gioca ancora una volta da titolare contro il Real Madrid al Santiago Bernabéu. Joseba è da soli tre giorni maggiorenne e segna un gol anche contro i merengues (l'Athletic vince 2-1). Alla fine della stagione avrà collezionato 33 presenze segnando 7 reti.

Nella sua seconda stagione con l'Athletic viene convocato dalla Nazionale Under-21 e si procura un infortunio che lo terrà fuori dal campo per 54 giorni.[senza fonte] Durante la terza stagione (1997-1998) viene convocato nella Nazionale spagnola nella quale debutta il 19 novembre 1997 contro la Romania. A fine stagione viene incluso nella lista dei convocati per il Mondiale di Francia '98: è il più giovane della formazione.

Finito il Mondiale partecipa con l'Athletic ai preliminari di Champions League, competizione in cui debutta il 12 agosto 1998 a Tblisi contro la Dinamo. Sarà l'unico giocatore rojiblanco a giocare tutte le partite della squadra in questa coppa (8 partite, segnando 2 gol).

Divenuto capitano dell'Athletic dopo l'addio al calcio di Julen Guerrero,[senza fonte] il 1º ottobre 2008 Etxeberria firma un contratto che lo lega con il club basco anche per la stagione 2009-2010. In questa, che sarà l'ultima stagione della carriera, giocherà in forma gratuita.[1][2]

Nella stagione 2008-2009 Exteberria arriva con il suo Athletic Bilbao alla finale di Copa del Rey, perdendola per 4-1.

Attualmente è allenatore delle giovani del Athletic Club

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Gioca il mondiale Under-20 in Qatar e viene convocato nelle partite di qualificazione della Nazionale Under-18.

L'estate del 2000 gioca l'europeo di Belgio e Olanda. È titolare nelle prime due partite ed entra dalla panchina nelle ultime due; inoltre segna anche un gol, decisivo, contro la Slovenia. L'estate del 2002, invece, perde la convocazione per il Mondiale di Giappone e Corea del Sud a causa di un infortunio serio alla spalla destra.[senza fonte] Nel 2004 gioca la fase finale dell'europeo del Portogallo, ma solo le prime due partite (la Spagna viene eliminata alla fase a gironi).

Ha giocato 53 partite con la sua Nazionale segnando 9 gol.

Ha, inoltre, giocato 9 incontri amichevoli segnando 2 reti con la maglia dell'Euskal Selekzioa, la rappresentativa formata da soli giocatori baschi, di cui era il capitano.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Etxeberria jugará gratis en el Athletic Elconfidencial.com
  2. ^ Etxeberria will play for nothing, BBC, 2 ottobre 2008. URL consultato il 3 ottobre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]