arte (rete televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
arte
Arte logo.svg
Paese Francia Francia
Germania Germania
Lingua francese, tedesco
Tipo generalista
Nomi precedenti La Sept (fino al 1993), La Sept-Arte (fino al 2000)
Data di lancio 30 maggio 1989
Editore Arte France (50%), Arte Deutschland TV GmbH (50%)
Sito www.arte.tv
Diffusione
Terrestre
Digitale DVB-T, FTA in Francia (LCN 7)
in chiaro in Alto Adige e Trentino tramite la RAS
Satellite
Digitale in free to air sui satelliti Hotbird, Astra e Atlantic Bird, disponibile anche in HD
Streaming
Streaming Adobe Flash, gratuito sul sito www.tiscali.it

arte (acronimo di Association Relative à la Télévision Européenne, Associazione Relativa alla Televisione Europea) è un canale culturale franco-tedesco a vocazione europea di servizio pubblico, nato nel 1992 da un trattato fra lo Stato francese ed i Länder tedeschi. Ha succeduto La Sept (Société d'édition de programmes de télévision, Società di edizione di programmi di televisione), lanciata nel maggio 1989. Si tratta di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) i cui due membri sono, in parità: Arte France (France 3, Stato francese, Radio France e INA) e Arte Deutschland (ARD e ZDF).

Storia e funzionamento[modifica | modifica sorgente]

Le trasmissioni di arte sono iniziate il 30 maggio 1992, con emissione esclusivamente via cavo sui territori francesi e tedeschi: ad aprirle è uno spettacolo con la partecipazione di Gérard Depardieu e Peter Ustinov[1]. Lo stesso anno, in seguito alla prevista chiusura di La Cinq, il Conseil supérieur de l'audiovisuel (CSA), su domanda del governo francese, aveva già decretato ufficialmente l'assegnazione ad arte delle frequenze analogiche rimaste vacanti sul quinto canale terrestre nazionale francese. A partire dal 28 settembre 1992, il canale culturale è stato trasmesso su queste frequenze dalle 19:00 alle 1:00, fascia poi estesa fino alle 3:00 dall'11 dicembre 1994, quando condivide con la futura France 5 la rete di trasmissione, fino alla sospensione del sistema analogico da parte della Francia (29 novembre 2011).

arte è associata ad altri canali pubblici europei: RTBF in Belgio, SRG SSR in Svizzera, TVE in Spagna, TVP in Polonia, ORF in Austria, YLE in Finlandia, NPS nei Paesi Bassi, BBC in Gran Bretagna e SVT in Svezia.

arte è diffusa simultaneamente in diverse lingue in tutta Europa dalla sua sede di Strasburgo.

Ricezione in Italia[modifica | modifica sorgente]

Con l'introduzione della televisione digitale, tramite la Radiotelevisione Azienda Speciale i programmi di arte sono ricevibili gratuitamente in Alto Adige[2] e, dal giugno 2013, in Trentino.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ pag.18 de L'Unità del 30/5/1992, vd. Archivio Storico Unità [1].
  2. ^ [www.ras.bz.it]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione