Smart TV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una smart TV

Con smart TV si definisce commercialmente la categoria di apparecchiature elettroniche di consumo che hanno come principale caratteristica l'integrazione di funzioni e di servizi legati a internet, e in particolare al cosiddetto Web 2.0, all'interno di apparecchi televisivi. La stessa locuzione è utilizzata in modo più generico per definire la tendenza alla convergenza tecnologica tra il mondo dei personal computer e quello della televisione.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Questi dispositivi, tramite il collegamento alla rete, offrono la possibilità di usufruire di servizi online tipicamente destinati a normali personal computer, quali navigazione internet, video on demand, Internet TV, multimedialità, servizi in streaming, social network, ecc., mantenendo o potenziando alcune caratteristiche di interattività dei televisori e dei dispositivi collegati messi in commercio dopo la nascita della televisione digitale terrestre e satellitare.

L'appellativo smart (traducibile dalla lingua inglese come "intelligente") è stato utilizzato per questa categoria di dispositivi in analogia a quanto avvenuto nel mondo della telefonia mobile con l'introduzione degli smartphone, cioè telefoni cellulari dotati di avanzate caratteristiche multimediali e interattive.

La tecnologia alla base del concetto di Smart TV può essere integrata all'interno dell'apparecchio televisivo o può essere resa disponibile tramite set-top box, cioè dispositivi esterni destinati ad aumentare le funzionalità dei televisori tradizionali, così come all'interno di lettori di dischi ottici, console di gioco, sistemi televisivi centralizzati.

Piattaforme televisive intelligenti e middleware[modifica | modifica wikitesto]

Tier 1[modifica | modifica wikitesto]

Venditore specifica[modifica | modifica wikitesto]

Middleware[modifica | modifica wikitesto]

Tier 2[modifica | modifica wikitesto]

Inview Technology

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simone Cinelli. Smart TV: scopriamo come LG si muove in un mercato molto competitivo, p.1. Ninja Marketing, 16 maggio 2013.
  2. ^ Roberto Faggiano, Mivar resiste e presenta la sua prima Smart TV Android, DDAY, 2 giugno 2013, p. 1. URL consultato il 3 giugno 2013.
  3. ^ Nicola Zucchini Buriani, Mivar: Smart TV Android da 40 pollici, avmagazine, 3 giugno 2013, p. 1. URL consultato il 3 giugno 2013.
  4. ^ Andrea Splendore, La Mivar, storico marchio italiano di televisori, presenta la sua prima Smart TV Android, il Domani dello Sport, 3 giugno 2013, p. 1. URL consultato il 3 giugno 2013.
  5. ^ [1] Philips NetTV Homepage
  6. ^ [2] Open IPTV Forum Homepage
  7. ^ [3] Samsung 2011 CES Wrap-up: Products for a Smarter Life
  8. ^ The Wonder of Samsung Smart TVs, Samsung.com. URL consultato il 17 gennaio 2012.
  9. ^ http://www.samsungsmarttvchallenge.eu Samsung Smart TV Challenge
  10. ^ settembre 15, 2011, IBC 2011: Smart TV Q&A with iomega’s Olivier D’Eternod, Scoop.intel.com, 15 settembre 2011. URL consultato il 17 gennaio 2012.
  11. ^ Google TV 2.0 gains Honeycomb, Android Market. (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2012).
  12. ^ Canonical outs Ubuntu TV: Brave or stupid?, Extremetech.com, 9 gennaio 2012. URL consultato il 17 gennaio 2012.
  13. ^ Unity-based Ubuntu TV takes on Google TV. (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]