SRF 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SRF 1
SRF 1-Logo.svg
Paese Svizzera Svizzera
Nomi precedenti TV DRS (1958-1984)
SF DRS (1984-1997)
SF 1 (1997-2012)
Data di lancio 7 aprile 1953
Editore SRF
Diffusione
Terrestre
Digitale DVB-T in Svizzera e negli Stati confinanti, per un raggio d'alcuni chilometri; presente anche nelle province di Bolzano e di Trento (RAS)
Satellite
Digitale DVB-S, codificata su Hotbird
Via cavo
Digitale UPC Cablecom, in Svizzera
Digitale Swisscom TV, in Svizzera

SRF 1 è la prima televisione svizzera pubblica di lingua tedesca e svizzero tedesca gestita da SRF, ramo della SRG SSR.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'emittente nasce il 7 aprile 1953, e rimane, fino al 1997, l'unica TV pubblica di lingua tedesca (nascerà poi SF zwei). Nel 2005 vengono delineati i ruoli di entrambe le emittenti, trasformando SF1 in un canale generalista per tutte le età.

Il 16 dicembre 2012 SF 1 è diventata SRF 1.[1]

Palinsesto[modifica | modifica sorgente]

Alcuni dei programmi trasmessi su SRF 1:

Notizie e magazine[modifica | modifica sorgente]

  • SRF Tagesschau
  • SRF Meteo
  • SRF 10vor10
  • SRF Schweiz aktuell
  • Rundschau
  • Kassensturz
  • Puls
  • Einstein
  • glanz&gloria
  • Sportpanorama
  • ECO
  • SRF spezial

Discussioni e talk show[modifica | modifica sorgente]

  • Der Club
  • Literaturclub
  • Aeschbacher
  • Arena
  • nachtwach
  • Classe politique
  • Schawinski

Intrattenimento[modifica | modifica sorgente]

  • 5GEGEN5
  • 1 gegen 100
  • Traders
  • Benissimo
  • MusicStar
  • Die grössten Schweizer Hits
  • Samschtig-Jass
  • Edelmais & Co.
  • Giacobbo/Müller: Late-Night-Show
  • Wetten, dass..?
  • Hopp de Bäse
  • Musikantenstadl

Cultura e istruzione[modifica | modifica sorgente]

  • DOK
  • Reporter
  • Horizonte
  • NETZ Natur
  • Sternstunden
  • SRF Wissen MySchool
  • kulturplatz
  • einstein

Serie[modifica | modifica sorgente]

  • Tag und Nacht
  • Wege zum Glück
  • Dienstagsabendkrimi
  • SRF bi de Lüt

L'emittente inoltre trasmette i programmi Cuntrasts e Telesguard della RTR.

Loghi[modifica | modifica sorgente]

Ricezione in Italia[modifica | modifica sorgente]

Con l'introduzione della televisione digitale, tramite la Radiotelevisione Azienda Speciale i programmi sono ricevibili gratuitamente in Alto Adige[2] e, dal giugno 2013, in Trentino.

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]