Disney Channel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'edizione italiana di Disney Channel, vedi Disney Channel (Italia).
Disney Channel
Disney Channel 2014 Logo.png
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Lingua inglese
Data di lancio 18 aprile 1983
Editore The Walt Disney Company
Sito www.disneychannel.com
Diffusione
Satellite
Digitale DVB-S, su EchoStar VII a pagamento con Dish Network e DirecTV
Via cavo
Digitale vari provider statunitensi

Disney Channel è un canale televisivo a pagamento, specializzato nella programmazione per bambini, adolescenti e famiglie grazie alle serie televisive ed ai film prodotti dalla casa. Il canale, presente sia sul satellite che sulla TV via cavo, è gestito dalla Disney-ABC Cable Networks Group, una divisione della The Walt Disney Company. Gli studi televisivi della rete vengono ospitati a Burbank, California, negli Stati Uniti. Disney Channel ha cominciato a trasmettere nel formato dell'alta definizione il 19 marzo 2008.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Anni 1977–1983[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi mesi del 1977, Jim Jimirro della Walt Disney Productions avanzò la proposta di creare un canale via cavo con materiale dallo studio. Dal momento che la società era però incentrata sull'Epcot Centre, l'allora presidente della Disney, Card Walker, rifiutò tale proposta. In seguito, la Disney cercò nuovamente nel 1982 di collaudare il progetto, formando una partnership con la piattaforma satellitare Group W, ma non entrambe non giunsero mai a rapporti concreti. Così, alla fine del 1982, finalmente il progetto di Disney Channel iniziava finalmente a prender vita, sotto la buona luce del suo primo presidente Alan Wagner. In seguito la Disney investì la cifra di 11 milioni di dollari su due trasponder di Galaxy 1, e di 20 milioni di dollari sul palinsesto del canale.

Nel 1983, la Walt Disney Productions diede il comunicato ufficiale dell'inizio delle trasmissioni. Disney Channel venne lanciato il 18 aprile 1983 alle ore 07:00 con il programma Good Morning, Mickey!.

La sede principale di Disney Channel.

Nei primi mesi di vita, Disney Channel era un canale premium che offriva i suoi programmi per 18 ore al giorno, dalle 7 del mattino fino all'1 della notte. Il programma che ha dato il via al palinsesto del primo giorno è stato il Mickey Mouse Club. Altre serie televisive trasmesse da Disney Channel nel giorno della sua apertura furono Good Morning, Mickey!, Welcome to Pooh Corner e You and Me Kid.

Nelle prime ore della notte venivano trasmessi alcuni classici come The Adventures of Ozzie and Harriet che sono attualmente listate come Disney Channel Original Series. Il canale ricevette una speciale citazione dal presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan nel 1984. Nel dicembre 1986, Disney Channel iniziò a trasmettere 24 ore al giorno: durante questo periodo trasmise diverse produzioni straniere come Asterix, The Raccoons, e Paddington Bear.

Anni 1983-1997[modifica | modifica wikitesto]

Durante gli anni ottanta, Disney Channel cominciò a trasmettere programmi che più avanti sarebbero diventati dei veri cult nella storia della televisione. Più tardi, nel 1986, la serie televisiva Kids Incorporated divenne un successo fenomenale: le avventure di un gruppo di amici che formano un gruppo pop, destreggiandosi tra vita normale e fama. Durante i suoi nove anni di messa in onda, la serie ha avuto diverse stelle come ospiti speciali, tra cui Martika (che andò nello show col suo vero nome Marta Marrero), gli attori della serie televisiva Cinque in famiglia Scott Wolf e Jennifer Love Hewitt (accreditata a quei tempi come Love Hewitt) e infine Stacy Ferguson (meglio conosciuta come Fergie).

All'inizio del 1989, Disney Channel trasmise per la prima volta in assoluto il The All-New Mickey Mouse Club, che si rivelò un successo incredibile e inaspettato che tenne incollati davanti agli schermi milioni di telespettatori per assistere alle performance dei loro ragazzi preferiti. Ragazzi che, una volta cresciuti, divenirono nientedimeno che delle star a livello mondiale: artisti del calibro di Christina Aguilera, Britney Spears, Justin Timberlake, JC Chasez, Ryan Gosling e Keri Russell.[1]

Anni 1997-2002[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997, Disney Channel decise di cambiare il suo stile grafico e di far cadere l'articolo "The" dal nome della rete (anche se spesso i promo vedevano comparire solo la scritta "Disney" e spesso il "Channel" veniva omesso), e divise quest'ultima in tre blocchi di programmazione: Playhouse Disney, per i bambini piccoli; Vault Disney, per tutti gli appassionati delle serie firmate Disney come Zorro, The Mickey Mouse Club, e Un maggiolino tutto matto; e il blocco più famoso per gli adolescenti, in onda dal pomeriggio fino a tarda sera, chiamato Zoog Disney. In quest'ambito viene introdotto un nuovo logo (che vedeva raffigurato Topolino su una televisione con due orecchie). Sempre in questo periodo vengono introdotte, durante qualsiasi serie, delle piccole pause (non pubblicità commerciali, ma dei promo creati dalla rete).

Dopo il cambio del canale nel 2002, il marchio "Zoog" si fuse insieme a Disney Channel, mentre il blocco Vault Disney scomparve integralmente (per dare una immagine più innovativa al canale).

In questo periodo venne data inoltre molta importanza alle serie originali create da Disney Channel: prima tra tutte Flash Forward nel 1997, continuando poi con i show Il famoso Jett Jackson, So Weird - Storie incredibili, Even Stevens, Kim Possible e Lizzie McGuire che ha portato al successo Hilary Duff, poi divenuta una famosa cantante e attrice.

Anni 2002-2006[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2002, Disney Channel fu nuovamente rimodernato nella grafica, ma anche nei contenuti. Tutte le vecchie serie che appartenevano al blocco Vault Disney vennero tolte dal palinsesto, ed i film invece vennero ridotti ad uno per sera (anziché due). Inoltre si iniziò con la produzione di serie comiche e di cartoni animati, che Disney Channel proponeva durante l'anno (di solito erano due o tre programmi annuali). Il nuovo logo venne introdotto il mese successivo.

Anne Sweeney, una veterana del cavo esecutivo, assunse il controllo della Disney-ABC Television Group nel 2004 e rapidamente portò avanti il progetto di una completa modernizzazione di Disney Channel.[2] La strategia di Sweeny era molto semplice, ma allo stesso tempo molto elaborata: far scoprire e amare nuovi talenti del mondo della musica e della TV agli adolescenti di tutto il paese.

Quindi, mentre inizialmente il target di Disney Channel vedeva protagonisti prevalentemente i bambini e le loro famiglie, il canale iniziò ad avere così tanta popolarità che venne preferito ad altri canali anche dagli adolescenti. Diventarono così molto famose le sue Disney Channel Original Series, e grazie ad esse, Disney Channel è uno dei canali via cavo più visti negli Stati Uniti, con picchi di ascolto che toccano anche i tre milioni di telespettatori (risultati impressionanti per la televisione via cavo).

Nel 2005, Raven divenne la serie più vista di tutti i tempi, la prima Disney Channel Original Series ad andare contro la spietata legge dei 65 episodi (arrivando infatti a 100 episodi) ed anche la prima ad avere uno spin-off (Cory alla Casa Bianca). Sempre nel 2005 inizia la serie televisiva di grande successo Zack e Cody al Grand Hotel.

Nel 2006, il telefilm Hannah Montana fece raggiungere al canale l'apice del successo e contribuì al successo internazionale della sua protagonista, Miley Cyrus.

Nello stesso anno viene proposto anche il Disney Channel Original Movie High School Musical, che ottiene un grande successo in tutto il mondo e contribuisce a lanciare le carriere di giovani attori come Zac Efron, Vanessa Hudgens e Ashley Tisdale. In seguito a tale successo vengono prodotti altri due film, uno per la tv e l'altro per il cinema.

2007-presente[modifica | modifica wikitesto]

Puntando soprattutto alle Disney Channel Original Series e ai Disney Channel Original Movie, Disney Channel è ad oggi il canale per ragazzi più visto negli Stati Uniti.

Il 2007 è stata una grande annata per Disney Channel, premiere di nuovissimi film, High School Musical 2, e Jump In!, il lancio di due nuove serie esclusive; I maghi di Waverly con protagonista Selena Gomez, e la prima serie composta da corti, As the Bell Rings. Il 2007 fu anche la prima volta di uno spin-off Cory alla Casa Bianca.

Il 2008 è invece riconosciuto per la partenza di serie come Phineas e Ferb, Brian O'Brian, e Zack e Cody sul ponte di comando, spin-off di Zack e Cody al Grand Hotel, e di Disney Channel Original Movie come Gli esploratori del tempo, Cheetah Girls: One World[3] e Camp Rock con Demi Lovato e i Jonas Brothers. Sempre nel 2008 debutta su Disney Channel la famosissima telenovela argentina Il mondo di Patty.

Nel 2009, a febbraio Disney Channel ha lanciato la serie Sonny tra le stelle (la prima ad esser girata interamente in alta definizione) con protagonisti Demi Lovato e Sterling Knight; mentre a maggio ha lanciato Jonas con i Jonas Brothers.

I film principali del 2009 sono invece stati: Un papà da salvare con un cast composto da tutti attori provenienti da serie televisive del canale come Emily Osment, David Henrie, Moises Arias, Jason Earles, e Phill Lewis; Pete il galletto con Jason Dolley, Mitchel Musso, Tiffany Thornton e Brian Stepanek; Programma protezione principesse con Demi Lovato e Selena Gomez; l'adattamento della serie I maghi di Waverly nel film Wizards of Waverly Place: The Movie.

Nel 2010 iniziano due nuove serie: A tutto ritmo e Buona fortuna Charlie, che si concludono poi rispettivamente nel 2013 e nel 2014.

Nel 2011 terminano altre tre serie portanti del canale. La prima è Hannah Montana (per l'occasione trasmessa con il nuovo titolo Hannah Montana Forever), Sonny tra le stelle, interrotta bruscamente a causa di problemi di salute della protagonista Demi Lovato e rimpiazzato con So Random!, e Zack e Cody sul ponte di comando. Non mancano nuovi Disney Channel Original Movie come Zack & Cody - Il film, Lemonade Mouth, e Phineas e Ferb The Movie - Nella seconda dimensione, Buona fortuna Charlie - Road Trip Movie. Sempre nel 2011 abbiamo uno dei film Disney Channel Original Movie cioè Sharpay's Fabulous Adventure che vede come protagonista Ashley Tisdale dopo tre anni dalla fine della saga di High School Musical. Nasce la serie A.N.T. Farm - Accademia Nuovi Talenti, una serie composta da tre stagioni che si conclude nel 2014. Sempre nel 2011 viene creata la serie Austin & Ally, che ha avuto e ha ancora molto successo in tutto il mondo. Essa raggiunge le quattro stagioni, facendo così della serie la quinta a raggiungere quella meta nel canale.

Dal 14 maggio 2012 viene trasmesso Dog with a blog, siticom per la famiglia, e la serie TV argentina Violetta, nel 2013, il 19 luglio, viene trasmesso il primo episodio della serie Liv e Maddie, prima della prima TV del DCOM Teen Beach Movie.

L'anno successivo, vengono ideati tre nuovi Disney Channel Original Movie, ossia: Cloud 9, How to Build a Better Boy, Zapped e la nuova serie Girl meets world.

Alta definizione[modifica | modifica wikitesto]

Disney Channel ha iniziato a trasmettere in alta definizione negli Stati Uniti lo scorso 2 aprile 2008 su DirecTV e successivamente il 7 aprile 2008 su Comcast. Anche Toon Disney ha trasmesso in HD[4], fino al giorno della sua chiusura, giornata in cui è partito Disney XD, che sta attualmente trasmettendo i suoi contenuti in HD.

In Europa il primo paese ad avere un canale Disney in alta definizione è stata la Francia con il simulcast di Disney Cinemagic (in onda dall'inizio del 2008) con il nome di Disney Cinemagic HD, lo stesso canale ha iniziato a trasmettere anche in Regno Unito alla fine del medesimo anno, in Portogallo ed in Germania l'anno successivo. Il 1º febbraio 2012 l'alta definizione arriva anche in Italia con il lancio di Disney Channel HD.[5]

Attualmente nel Regno Unito e in Italia, fruibile attraverso la piattaforma Sky e Sky Italia viene trasmesso inoltre Disney XD HD che propone numerosi prodotti del canale come Phineas e Ferb, Kick Chiapposky: Aspirante Stuntman e Zeke e Luther in alta definizione.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Disney Channel Original Movie.

Disney Channel è nota al pubblico per i suoi Disney Channel Original Movie, perché oltre a trasmettere film non prodotti dalla Disney, manda in onda anche pellicole prodotte proprio dal canale stesso. Il primissimo DCOM fu prodotto nel 1997 e fu Northern Lights.

Quello a cui in tutti questi anni il pubblico statunitense ha decretato un grande successo è High School Musical 2 che ha spiazzato con una media di 17 milioni di ascoltatori il film Jump In!. Anche se il DCOM che ha avuto successo in tutto il mondo e forse anche il più pubblicizzato e conosciuto è stato High School Musical il quale ha vinto un Emmy Awards come Film preferito dai ragazzi, 3,5 milioni di copie con la sua colonna sonora e 2 milioni di copie con il DVD. Al secondo posto, tra i noti DCOM, troviamo Camp Rock. Un altro di grande successo del 2011 è Sharpay's Fabulous Adventure.

Oltre a questi prodotti da Disney Channel, la versione statunitense ha mandato in onda anche diversi film che hanno spopolato nelle classifiche cinematografiche come Harry Potter e la pietra filosofale, Harry potter e la camera dei segreti (prodotti dalla Warner Bros.), e i due episodi di Stuart Little della TriStar.

Il canale insomma ha lanciato programmi diventati veri e propri cult cinematografici per i bambini e gli adolescenti di tutto il mondo. Vanno ricordati a tal proposito i due film di successo, High School Musical 3: Senior Year e Hannah Montana: The Movie che sono stati ispirati dai più riusciti prodotti di Disney Channel degli ultimi tempi.

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Disney Channel come trampolino di lancio[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni i vari programmi di Disney Channel hanno rappresentato il trampolino di lancio per molti giovani che successivamente hanno intrapreso carriere di successo nel mondo dello spettacolo.

Il Mickey Mouse Club, programma dei primi anni '90 in cui teenager si esibivano in varie discipline dello spettacolo, ha visto il debutto di famose popstar come Christina Aguilera, Britney Spears e Justin Timberlake. Quest'ultimo prima di esordire come solista ha formato il gruppo musicale 'N Sync insieme a JC Chasez, conosciuto sul set della trasmissione. Dallo stesso show sono usciti anche gli attori Keri Russell e Ryan Gosling.

Nei primi anni 2000 altri giovani hanno ottenuto il successo con film e con serie tv prodotte dalla Disney, tra questi vi sono: Lindsay Lohan, Hilary Duff, Shia LaBeouf, Raven Symonè e Kyle Massey. Successivamente con le nuove Disney Channel Original Series e Disney Channel Original Movie hanno raggiunto il successo: Miley Cyrus, Demi Lovato, Selena Gomez, Jonas Brothers, Zac Efron, Vanessa Hudgens, Ashley Tisdale, Emily Osment, Mitchel Musso, Dylan e Cole Sprouse, Kay Panabaker, Aly & AJ, Brenda Song, Corbin Bleu, Debby Ryan, Meaghan Jette Martin, Bridgit Mendler, Bella Thorne, Zendaya, Jason Dolley e Ross Lynch.

Disney Channel Bumpers[modifica | modifica wikitesto]

I Disney Channel Bumpers sono dei brevissimi spot (solitamente durano 11 secondi) con i protagonisti delle serie di Disney Channel. Il personaggio dice il suo nome e il nome della serie in cui recita e poi dice: "You're Watching Disney Channel!" ("stai guardando Disney Channel" tradotto in italiano), disegnando il logo del canale con una bacchetta luminosa. A parte il Bumpers del logo, che è il più comune, hanno cominciato man mano a diffondersi tanti tipi di Bumpers; ma la maggior parte sono diffusi solo negli Stati Uniti, degli esempi sono quelli estivi o natalizi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ J. Alison Bryant, The Children's Television Community, Lawrence Erlbaum, 7 novembre 2006, p. 149, ISBN 0-8058-4996-3.
  2. ^ Karl Taro Greenfeld, "How Mickey Got His Groove Back," Condé Nast Portfolio, maggio 2008, 126-131 & 150.
  3. ^ Disney Channel/DisneyChannel.com Highlights For 2008. URL consultato il 19 gennaio 2009.
  4. ^ 4 Canali HD da Disney in Disney annuncia il lancio di 4 nuovi canali in alta definizione.
  5. ^ Sky, dal 1º febbraio in arrivo 13 nuovi canali in HD su Pubblicità Italia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]