Max Giusti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Massimiliano "Max" Giusti (Roma, 28 luglio 1968) è un attore, comico, conduttore televisivo, doppiatore ed imitatore italiano.

Riguardo al suo primo affacciarsi al mondo dello spettacolo italiano, egli stesso ha dichiarato che: "La mia carriera di attore ha visto l'alba mentre facevo l'alba all'ex “Fellini”, un locale del quartiere Testaccio che oggi si chiama “Mastroianni”. Piacqui e mi proposero di entrare nella compagnia del locale".

Televisione e Fiction[modifica | modifica sorgente]

Di origini marchigiane da parte di padre (Monterubbiano - FM) e sarde da parte di madre (Norbello - OR), è cresciuto nel quartiere romano di Casetta Mattei intraprendendo da giovanissimo la carriera televisiva. Ha esordito sul piccolo schermo nel 1991 prendendo parte a due programmi di Rai 2, Stasera mi butto e Ricomincio da 2 (quest'ultimo con Raffaella Carrà). Nel 1993 partecipa a Mi raccomando insieme a Massimo Ranieri mentre in seguito prende parte a Mio capitano (1996) ed al programma umoristico Seven show (1998-1999).

È nel 2001 con Stracult, trasmissioni in cui apparvero anche Max Tortora ed Eva Henger, che acquisì molta popolarità. Ottimo imitatore, ha messo in mostra questa qualità in Quelli che il calcio e La grande notte del lunedì sera, accanto a Gene Gnocchi e Simona Ventura.

Nel 2005 presentò Gli isolati, programma satirico basato sul reality show L'isola dei famosi, che ebbe un buon successo di pubblico e di critica. Nell'estate del 2006 conduce con Sabrina Nobile Matinèe, in onda su Rai Due. Sempre nel 2006 è nel cast della fiction della RAI, Raccontami, con la regia di Riccardo Donna e Tiziana Aristarco, dove interpreta il ruolo del maresciallo Mollica.

Nel 2007 ha assunto la conduzione di Stile Libero Max, show che ripropone il format di Libero reso famoso da Teo Mammucari. Ospiti fissi della trasmissione sono la comica Lucia Ocone e il critico musicale, nonché famoso chitarrista della scena rock italiana, Richard Benson.

Nel 2007 entra da coprotagonista nel ruolo dell'Ispettore Raffaele Marchetti nel cast di Distretto di Polizia 7, per la regia di Alessandro Capone e sarà presente anche nell'ottava stagione, in onda dal settembre 2008. Nell'autunno 2008 è in video pure nel cast della seconda stagione della serie Raccontami.

Dal settembre 2008 conduce una delle più importanti e controverse trasmissioni di Raiuno, Affari tuoi, sostituendo il collega Flavio Insinna. Ritorna dal settembre 2009 sempre come conduttore della trasmissione in prima serata Affari tuoi su Raiuno abbinata alla Lotteria Italia 2010. Su Canale 5 è sempre tra i protagonisti della nuova stagione di Distretto di Polizia regia di Alberto Ferrari. Nell'edizione 2009-2010 di Quelli che il calcio, Max non fa parte del cast però quando Affari tuoi non va in onda per la Nazionale italiana di calcio, fa delle comparsate. Nella primavera 2010, avendo dato il posto a Fabrizio Frizzi con Soliti ignoti - Identità nascoste, continua la sua attività di conduttore con lo show Stasera è la tua sera, in onda per quattro giovedì consecutivi in prima serata. Nel giugno 2010, è protagonista, insieme a Fabrizio Frizzi, del varietà Attenti a quei due - La sfida. Conduce dall'8 dicembre 2010 il programma "Il pubblico Da Casa" che si basa esclusivamente sul televoto degli spettatori i quali hanno l'opportunità di scegliere quale siano le categorie di personaggi televisivi "ripescati" nelle teche Rai destinati a vincere la puntata. Dal 13 febbraio 2012 torna a condurre Affari tuoi su Raiuno. Il 2 giugno 2013 conduce la sua ultima puntata del "Gioco dei Pacchi" dopo aver condotto il programma per 5 anni. Detiene il record di pacchi aperti in tutto il mondo (oltre 900).

Dal gennaio 2013 presenta il nuovo varietà di Rai 1 Riusciranno i nostri eroi, affiancato dalle attrici Laura Chiatti e Donatella Finocchiaro, e dallo showman Cristiano Malgioglio.

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Autore e attore di numerose commedie teatrali insieme all'amica e allora sua fidanzata Selvaggia Lucarelli, nel 1994 recitò in Cessate il fuoco per poi proseguire con 30 anni, Come un pesce fuor d'acqua e Il grande sfracello. Nel 2001, al teatro Palatenda di Roma, ebbe l'occasione di lavorare insieme a Dario Fo ed Enrico Montesano in Rassegna Mostrocomico.

Sempre del 2001 è Il GladiAttore mentre l'anno successivo diede vita a Lo scemo del villaggio globale, sul tema della globalizzazione affrontato ovviamente con sarcasmo. Interprete ormai affermato, è stato diretto da Pietro Garinei in Aggiungi un posto a tavola (2002) e Se il tempo fosse un Gambero (2005).

Nel 2008 con lo spettacolo Max Giusti si è esibito al PalaLottomatica di Roma il 16 aprile e il 4 luglio. È in replica il 26 luglio 2008.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera ha avuto uno sbocco anche al cinema, dove ha esordito nel 2000 con la commedia di Carlo Vanzina E adesso sesso; in precedenza aveva fatto parte del cast del film per la televisione Ladri si nasce di Pier Francesco Pingitore e del sequel di quest'ultimo, Ladri si diventa, entrambi in onda su Canale 5.

Nel 2001 ha avuto una parte in Heaven di Tom Tykwer mentre nel 2004 è tornato a generi più congeniali con Le barzellette, ancora di Vanzina. Le sue ultime interpretazioni sul grande schermo sono La fiamma sul ghiaccio, con Raoul Bova e Donatella Finocchiaro, e Nero bifamiliare di Federico Zampaglione. Nel 2010, per la prima volta nella sua carriera, presta la voce ad un personaggio animato, Gru, il protagonista del film della Universal Pictures Cattivissimo me.

Radio[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Imitazioni[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.romagnanoi.it/news/sport/562439/Calcio--Max-Giusti--non.html
  2. ^ Puntata di Soliti ignoti - Identità nascoste dell'08/04/2010.
  3. ^ Concerto per la giornata nazionale della SLA 2010
  4. ^ Concerto per la giornata nazionale della SLA 2010

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]