Sui generis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo duo argentino, vedi Sui Generis.

Sui generis (letteralmente: di un genere suo proprio) è una locuzione latina in uso nella lingua italiana.

Viene usata per indicare l'atipicità di un soggetto[1] o comunque dell'argomento trattato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fodor. pp, 74: "l'idea è che le proprietà delle lingue naturali sono più o meno 'sui generis'; in particolare, frasi, descrizioni strutturali e simili, sono prodotti 'atipici' dell'attività mentale umana".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Jerry A. Fodor. La mente non funziona così. Editori Laterza. Bari. 2004. ISBN 8842074276

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina