Entebbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Entebbe
municipalità
Localizzazione
Stato Uganda Uganda
Regione Centrale
Distretto Wakiso
Territorio
Coordinate 0°03′N 32°27′E / 0.05°N 32.45°E0.05; 32.45 (Entebbe)Coordinate: 0°03′N 32°27′E / 0.05°N 32.45°E0.05; 32.45 (Entebbe)
Altitudine 1146 m s.l.m.
Abitanti 115 000 (stima 2009)
Altre informazioni
Prefisso (+256) 041
Fuso orario UTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Uganda
Entebbe

Entebbe è una città dell'Uganda, già capitale del protettorato britannico dell'Uganda fino all'indipendenza nazionale (1962). Si trova su una penisola sulla costa settentrionale del Lago Vittoria, nel Distretto di Wakiso, circa 35 km a sudovest di Kampala. Già capitale amministrativa dell'Uganda in epoca coloniale, Entebbe ospita gli edifici di diverse istituzioni governative, inclusa la residenza del Presidente, e il più grande aeroporto del paese, l'Entebbe International Airport.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In luganda, la parola "entebbe" significa "sede", probabilmente con riferimento all'antica sede di un tribunale presieduto da un capo Baganda. Nel 1893 il luogo fu scelto come base dal commissario coloniale britannico Gerald Portal, che fece di Entebbe un centro amministrativo e commerciale; nella stessa epoca si sviluppò il porto di Port Bell (oggi in disuso come porto commerciale), vicino all'odierna Kampala. Da allora per tutta l'epoca coloniale Entebbe rimase il principale centro amministrativo dell'Uganda. Ancora oggi la città ospita le sedi di alcuni ministeri come quello della salute, dell'immigrazione e del lavoro.

L'aeroporto di Entebbe, iniziato nel 1947, fu teatro nel 1976 di una celebre azione anti-terrorismo (Operazione Entebbe), in cui oltre 100 ostaggi furono liberati dopo che un gruppo di terroristi palestinesi e tedeschi avevano preso il controllo di un aereo Air France.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Entebbe è una cittadina priva di grandi industrie e attività commerciali, e svolge soprattutto la funzione di area residenziale per gli impiegati del governo che lavorano in città o a Kampala. La popolazione è principalmente costituita da neri, con una piccola minoranza di bianchi; le minoranze asiatiche, presenti fino agli anni sessanta, furono espulse nel 1972 per ordine dell'allora presidente Idi Amin.

In occasione del censimento del 2002 la popolazione di Entebbe fu stimata a 90.500 persone.[1] Sulla base del tasso annuo di crescita della popolazione nell'Uganda centrale (circa 3,5%), si stima che la popolazione di Entebbe nel 2009 sia di circa 115.000 persone.

Popolazione di Entebbe (stima)
Anno Popolazione stimata Tasso di crescita
2002 90,500 3.5%
2003 93,668 3.5%
2004 96,946 3.5%
2005 100,339 3.5%
2006 103,851 3.5%
2007 107,486 3.5%
2008 111,248 3.5%
2009 115,142 3.5%

Turismo e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

La posizione prossima all'equatore e l'altitudine (1146 m s.l.m.) fanno sì che la città goda di un ottimo clima, moderatamente caldo per tutto l'arco dell'anno, e per questo motivo la città è meta di turismo nazionale, soprattutto proveniente da Kampala. Il turismo internazionale è invece soprattutto dovuto alla presenza dell'aeroporto. Fra i principali luoghi di interesse della città si possono citare:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Entebbe's Population

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]