Dirty Dancing 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dirty Dancing 2
Titolo originale Dirty Dancing: Havana Nights
Paese di produzione USA
Anno 2004
Durata 86 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, sentimentale
Regia Guy Ferland
Soggetto Kate Guzinger, Peter Sagal
Sceneggiatura Victoria Arch, Boaz Yakin
Casa di produzione Lions Gate Films, Artisan Entertainment, Miramax Films
Distribuzione (Italia) Compagnia Distribuzione Internazionale
Fotografia Anthony B. Richmond
Montaggio Luis Colina, Scott Richter
Effetti speciali Charlie Bonilla
Musiche Heitor Pereira
Scenografia Hugo Luczyc-Wyhowski
Costumi Isis Mussenden
Interpreti e personaggi

Dirty Dancing 2 (Dirty Dancing: Havana Nights) è un film del 2004 di Guy Ferland, interpretato da Romola Garai e Diego Luna.

La pellicola è una "rivisitazione" di Dirty Dancing - Balli proibiti del 1987, ma non ha legami con esso: Dirty Dancing 2 riutilizza la stessa trama di base, ma ne trasporta l'ambientazione dal Nord dello stato di New York a Cuba, e la retrodata dall'inizio degli anni sessanta alla fine dei cinquanta, nei giorni della rivoluzione di Fidel Castro.

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'Avana, 1958. Durante la rivoluzione comunista guidata da Fidel Castro, una liceale americana, Katey Miller, si trasferisce sull'isola caraibica con la famiglia. Qui incontra il cubano Javier Suarez, cameriere dell'hotel in cui alloggia. Javier è in una difficile situazione economica, così Katey decide di aiutarlo entrando in una competizione di ballo insieme a lui. Il premio consiste in un biglietto per gli Stati Uniti e 5.000 dollari. I due all'inizio hanno qualche problema, lei è molto rigida nei passi, lui è libero, ma il sentimento si infiltra tra di loro. Non vincono la gara, ma il loro amore sboccia in passione, nei giorni in cui l'isola viene liberata. Katie viene però costretta a lasciare Javier e la stessa Cuba dopo una serata di danza e gioia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema