Aaron Paul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aaron Paul nel 2012

Aaron Paul Sturtevant, noto come Aaron Paul (Emmett, 27 agosto 1979), è un attore statunitense, noto per il ruolo di Jesse Pinkman nella serie televisiva Breaking Bad, per il quale ha vinto due Emmy Award, nel 2010 e nel 2012.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Paul nacque a Emmett, Idaho, è il figlio di Darla Haynes e di Robert Sturtevant, un ministro battista. Paul è il più giovane di 5 fratelli, e nacque prematuro di un mese nel bagno dei suoi genitori.  Ha origini inglesi, tedesche e scozzesi. L'attore frequentò la Centennial High School a Boise, Idaho, diplomandosi un anno in anticipo nel 1998. Dopo il diploma andò a Los Angels con sua madre guidando la sua Toyota Corolla dell' '82 e con 6000 dollari in tasca. Prima di diventare famoso apparve in un episodio di The Price Is Right il 3 gennaio del 2000 e vinse una mano, ma perse il gioco con una offerta eccessiva (era sotto di soli 132 dollari). Lavorò anche come assistente agli Universal Studios di Hollywood, California.

Nel 2001, Paul si fidanzò con Samaire Armstrong, con la quale, poco tempo prima quell'anno, aveva lavorato in un episodio di  The X-Files. Dal Marzo del 2009 all'Aprile del 2010 fu fidanzato con Jessica Lowndes. Infine si fidanzò con Lauren Corinne Parsekian a Parigi il 1º Gennaio 2012. I due si conobbero al Coachella Music Festival a Indio, California, e iniziarono ad uscire un anno dopo allo stesso festival. Si sposarono il 26 maggio 2013 in un parco dei divertimenti a Malibù con un matrimonio a tema Parigi degli anni '20, con la musica dei Foster the People e di John Mayer. Paul spedì un'e-mail all'intera lista degli ospiti con la canzone “Beauty” dei the Shivers e chiese ad ognuno di imparare le parole in modo che potessero cantarla tutti in coro durante la cerimonia.

Nel 2013, Aaron e Parsekian aiutarono, donando $1.8 milioni, la Kind Campaign, una organizzazione no-profit anti-bullismo. I vincitori del contest avrebbero vinto un viaggio all'Hollywood Forever Cemetery per vedere la proiezione dell'episodio finale di Breaking Bad. Durante una cerimonia al famoso Teatro egiziano di Boise,il governatore Butch Otter dichiarò il 1º Ottobre "Aaron Paul Sturtevant Day".

Paul è noto per essere molto gentile e accogliente con i suoi fan. Nel Settembre del 2013 la sua fama per aver partecipato a The Price is Right tornò quando un fan di Breaking Bad , Jarod "Brice" Evans, voleva partecipare a The Price is Right dopo che Paul gli avesse fatto da coach. I due si erano già incontrati due volte a Los Angeles prima che Evans pianificò di partecipare al The Price is Right. Alla seconda occasione Paul parlò circa 15 minuti con Evans fuori dal LACMA durante una mostra su Stanley Kubrick. L'intero incontro fu documentato dal giornale Nylon Guys e da un video su YouTube pubblicato da The Price is Right, che Paul condivise sul suo profilo Twitter. L'evento inspirò Evans a formare una band chiamata Jesse and the Pinkmen come omaggio all'aiuto e alla gentilezza di Paul.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1996 Paul andò a Los Angeles, California per la competizione "The International Modeling and Talent Association". Si classificò secondo e firmò un contratto con un manager. Nel 2002 è protagonista nel videoclip di Thoughtless, brano musicale della band nu metal Korn, e in White trash beautiful degli Everlast.Paul recitò nei film Whatever It Takes (2000), Help! I'm a Fish (2001), K-PAX (2001), National Lampoon's Van Wilder (2002), Bad Girls From Valley High (2005), Choking Man(2006),  Mission: Impossible III (2006), and The Last House on the Left (2009). Interpretò  "Weird Al" Yankovic nel film del 2010 Funny or Die short Weird: The Al Yankovic Story,e apparve in varie serie televisive come: The Guardian, CSI: Crime Scene Investigation, CSI: Miami, ER, Sleeper Cell, Veronica Mars, The X-Files,  Ghost WhispererCriminal MindsBones, and 3rd Rock from the Sun.

Paul diventò famoso interpretando il ruolo di Scott Quittman in Big Love apparendo 14 volte in questa serie televisiva. Nel 2008 cominciò a recitare la parte di Jesse Pinkman nella serie tv della AMC Breaking Bad. Il suo personaggio originariamente doveva morire durante la quinta stagione, ma dopo aver visto il feeling che c'era tra Paul e l'attore principale Bryan Cranston, il produttore Vince Gilligan cambiò idea e modificò il piano originario per salvare il personaggio. Intanto Paul ebbe una audizione senza successo per il ruolo del figlio più vecchio Francis in Malcolm in the Middle. Il suo ruolo in Breaking Bad gli è valso la vittoria di due premi Emmy, nel 2010 e nel 2012, come miglior attore non protagonista in una serie drammatica.

Paul recitò nel film Smashed, che fu una delle selezioni ufficiali per il Sundance Film Festival del 2012. Nell' Ottobre del 2012 fu intervistato dalla ESPN; parlò della sua esperienza d'infanzia come fan di Boise State Broncos, e discusse come fu una grande sfida ritrarre un tossicodipendente di metanfetamina in Breaking Bad. Durante il 2012 e il 2013 apparve in Tron: Uprising, dando voce al personaggio chiamato Cyrus.

Nel Settembre 2013, apparve nella canzone di Zen Freeman, "Dance Bitch". Fece una apparizione a sorpresa alla trentanovesima stagione Saturday Night Live debuttando come"nipote metanfetamina", un parente del personaggio "zio ubriaco" di Bobby Moynihan. Nel 2014 Paul reciterà in Need for Speed nei panni di un galeotto che partecipa a gare automobilistiche che si vendica di un socio in affari diventato ricco. Nel 2014 reciterà anche in Exodus, interpretando Joshua, un profeta ebreo. Nel Dicembre 2013, la Netflix annunciò che Paul avrà due serie animate sue chiamate BoJack Horseman: A Tale of Fear e Loathing and Animals la cui premiere è fissata nel 2014.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Aaron Paul al Toronto International Film Festival nel settembre 2010

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Premi e candidature[modifica | modifica sorgente]

Golden Globe[modifica | modifica sorgente]

  • 2014 - Nomination Miglior attore non protagonista in una serie per Breaking Bad

Premio Emmy[modifica | modifica sorgente]

  • 2009 - Nomination Migliore attore non protagonista in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2010 - Migliore attore non protagonista in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2012 - Migliore attore non protagonista in una serie drammatica per Breaking Bad
  • 2013 - Nomination Migliore attore non protagonista in una serie drammatica per Breaking Bad

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 63828997 LCCN: no2008130488