Il paradiso può attendere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il paradiso può attendere
Paradiso può attendere.jpg
Mr. Jordan, Joe Pendleton e The Escort in scena
Titolo originale Heaven Can Wait
Paese di produzione USA
Anno 1978
Durata 101 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Warren Beatty e Buck Henry
Soggetto Harry Segall dalla commedia Halfway to Heaven
Sceneggiatura Warren Beatty e Elaine May
Produttore Warren Beatty
Casa di produzione Paramount Pictures
Fotografia William A. Fraker
Montaggio Robert C. Jones e Don Zimmerman
Musiche Dave Grusin
Scenografia Paul Sylbert, Edwin O'Donovan e George Gaines
Interpreti e personaggi

Il paradiso può attendere (Heaven Can Wait) è un film di Warren Beatty e Buck Henry del 1978.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Joe Pendleton, campione di football americano, muore in un incidente automobilistico e si ritrova in Paradiso, al cospetto del funzionario Mr. Jordan. Questi, scoprendo che il suo angelo custode ha commesso un errore staccando troppo in fretta l'anima, e che Joe non sarebbe ancora dovuto morire, ordina all'angelo custode di rimettere l'anima nel corpo. Il corpo però è stato cremato e pertanto a Joe viene offerto come alternativa il corpo del ricco capitano d'industria Leo Farnsworth, che sta per essere assassinato dalla moglie. Il patto è che la nuova "sistemazione" sia provvisoria, in attesa di prendere il corpo di qualche altro giocatore di football.

Joe accetta e prende possesso del corpo di Farnsworth prima che esso venga scoperto senza vita, e con le nuove provvisorie sembianze si innamora di Betty, una ambientalista militante venuta dall'Inghilterra per protestare contro una raffineria che proprio Farnsworth voleva costruire: stupisce sia i suoi consiglieri che la donna e gli altri protestanti adattando la sua politica aziendale alle esigenze di questi ultimi. Gli riemerge la passione per il football americano, rintraccia anche il suo vecchio allenatore (confidandogli, dimostrandolo, chi è veramente) affinché porti in forma anche un poco allenato capitano d'industria. All'uopo compra quella che era stata la sua squadra per poterci tornare a giocare in veste di capitàno, scoprendo notevoli difficoltà visto che Farnsworth non aveva mai giocato a football. Contemporaneamente al suo impegno di diventare, anche come Farnsworth, giocatore di football, coltiva la storia d'amore con Betty, alla quale chiede di sposarlo dichiarandosi intenzionato a divorziare dalla moglie.

Quando Farnsworth muore, anche stavolta assassinato, il funzionario celeste gli assegna il corpo di un altro vero giocatore di football, Tom Jarret, e prima che se ne scopra il decesso avvenuto durante un incontro, Joe - Jarret conduce la sua squadra alla vittoria che, per ironia della sorte, accadrà mentre si scopre la morte del neopresidente Farnsworth assassinato. Il protagonista perderà stavolta la memoria di tutto il passato, di entrambe le due precedenti identità, continuerà la sua vita nel corpo del footbollista Tom Jarret, con la memoria di questi riversata nella sua, ma incontra ancora Betty, e per una sorta di destino i due si innamorano ancora, e stavolta la storia tra essi continua. L'unico a conoscere il suo segreto sarà il vecchio allenatore della prima vita.

Premi e Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema