Covert Affairs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Covert Affairs
Covert Affairs - Sigla - Stagione 2.png
Immagine dalla sigla della serie TV (st. 1-3)
Titolo originale Covert Affairs
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2010 – in produzione
Formato serie TV
Genere azione, spionaggio, drammatico
Stagioni 5
Episodi 75
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio Dolby Digital
Crediti
Ideatore Matt Corman, Chris Ord
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzione Universal Cable Productions, Hypnotic Films, Corman Ord
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 13 luglio 2010
Al in corso
Rete televisiva USA Network
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 30 settembre 2012
Al in corso
Rete televisiva Italia 1
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 22 aprile 2011
Al in corso
Rete televisiva Mya (ep. 1-27)
Steel (ep. 28-40)
Premium Action (ep. 41+)
« Single woman. Double life. »
(Tagline della serie televisiva[1][2])

Covert Affairs è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2010.

La serie, di genere spionistico e d'azione, è stata creata da Matt Corman e Chris Ord, ed è interpretata da Piper Perabo. Protagonista è Annie Walker, una giovane recluta della CIA che si ritrova improvvisamente alle prese con la vita da spia.

Covert Affairs è trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti da USA Network dal 13 luglio 2010.[3] In Italia ha debuttato in prima visione pay il 22 aprile 2011, trasmessa dai canali di Mediaset Premium, mentre in chiaro è in onda su Italia 1 dal 30 settembre 2012.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Washington. Annie Walker è una giovane ragazza che, per cercare di dimenticare una scottante delusione amorosa, decide di arruolarsi nella CIA. Un mese prima della fine del suo addestramento, quando è ancora una recluta inesperta ed impreparata sotto molti punti di vista, viene sorprendentemente promossa ad agente operativo sul campo. I suoi superiori motivano questa scelta per via della sua perfetta padronanza con le lingue straniere, ma in realtà la sua promozione è dovuta esclusivamente al fatto che conosce molto bene un pericoloso ricercato a cui l'agenzia sta dando la caccia: Ben Mercer, il suo ex fidanzato, proprio l'uomo che, lasciandola, è stato la causa scatenante che l'ha spinta ad entrare nell'agenzia, e di cui la ragazza ignora il lato criminale. Annie viene tenuta all'oscuro di ciò dai suoi nuovi capi Joan ed Arthur Campbell, i quali contano di "sfruttare" Annie a sua insaputa per arrivare a Ben. Per aiutarla nella sua nuova vita da spia, l'agenzia le affianca Auggie Anderson, un agente che ha perso l'uso della vista in missione, il quale fa da guida ad Annie in un mondo dove è guardata con diffidenza, e dove deve ancora dimostrare le sue qualità.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 11 2010 2011
Seconda stagione 16 2011 2012
Terza stagione 16 2012 2013
Quarta stagione 16 2013 2014
Quinta stagione 16 2014 inedita

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Anne Catherine "Annie" Walker (stagioni 1-in corso), interpretata da Piper Perabo, doppiata da Federica De Bortoli.
    È la protagonista della serie. Annie è una giovane recluta della CIA, improvvisamente promossa in campo operativo al fine di contribuire alla cattura del suo ex fidanzato, la cui rottura della relazione era stato il motivo che l'aveva spinta ad arruolarsi nell'agenzia. Parla sette lingue, cosa che le permette di affrontare missioni in ogni parte del mondo. Vive a casa della sorella maggiore Danielle, con cui si trova spesso in disaccordo sulle scelte di vita, ma a cui alla fine vuole molto bene. Si trova in difficoltà quando deve mentire agli altri sul suo lavoro, ma per motivi di segretezza deve far credere a tutti di lavorare per lo Smithsonian Museum. È carina, intelligente ed ironica, ma consapevole del fatto che ha ancora molto da imparare nel lavoro di spia.
  • August "Auggie" Anderson (stagioni 1-in corso), interpretato da Christopher Gorham, doppiato da Francesco Pezzulli.
    È un agente speciale dell'intelligence della CIA. Ex soldato delle forze speciali statunitensi, è rimasto non vedente nel corso di una missione durante la guerra d'Iraq. Nonostante l'handicap, Auggie è diventato il miglior tecnico informatico della CIA. Si muove all'interno dell'edificio con uno speciale bastone elettronico, e grazie alla sua simpatia si trova molto a suo agio con tutti i colleghi. È il mentore di Annie, guidandola nel suo nuovo lavoro e spiegandole i meccanismi dell'agenzia.
  • Joan Campbell (stagioni 1-in corso), interpretata da Kari Matchett, doppiata da Giuppy Izzo.
    È un alto ufficiale che dirige la Domestic Protection Division, una sezione segreta dell'agenzia dedicata alla protezione nazionale. È il supervisore di Annie. Ha difficoltà a separare il lavoro dalla vita privata.
  • Danielle Brooks (stagioni 1-2, ricorrente 3-in corso), interpretata da Anne Dudek, doppiata da Barbara De Bortoli.
    È la sorella maggiore di Annie, sposata e con due figli. Non conosce il vero lavoro di Annie. Fa di tutto per farle incontrare l'uomo dei suoi sogni. Lei e suo marito in seguito a una crisi matrimoniale si lasciano, inoltre viene a conoscenza del vero lavoro di Annie alla CIA.
  • Jai Wilcox (stagioni 1-2, guest 3), interpretato da Sendhil Ramamurthy, doppiato da Francesco Venditti.
    È un ufficiale della CIA, molto preparato ma anche molto ambizioso. La sua famiglia ha una lunga tradizione all'interno dell'agenzia. Viene ucciso in un misterioso attentato.
  • Arthur Campbell (stagioni 2-5, ricorrente 1), interpretato da Peter Gallagher, doppiato da Stefano Benassi.
    È il direttore del National Clandestine Service, l'autorità che controlla tutte le attività clandestine della CIA. È sposato con Joan Campbell.
  • Calder Michaels (stagioni 4-in corso), interpretato da Hill Harper, doppiato da Vittorio Guerrieri.
    È un agente della CIA che Annie conosce in Colombia. Grazie all'aiuto di Henry Wilcox ottiene una promozione come capo del DPD. Inizialmente Annie, Joan e Auggie non erano sicuri della fedeltà di Michael, ma successivamente riesce a guadagnarsi la loro fiducia e il loro rispetto.
  • Ryan McQuaid (stagioni 5-in corso), interpretato da Nicholas Bishop.
    È un ex membro del Navy SEAL a capo della McQuaid Security, una società di sicurezza privata.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Ben Mercer (stagioni 1-2), interpretato da Eion Bailey, doppiato da Giorgio Borghetti.
    È l'ex fidanzato di Annie, un ex agente della CIA che ha "tradito" l'agenzia, ed è perciò ricercato. In seguito si scopre che Ben non è un traditore, lui e Anne decidono di non continuare la loro relazione, e Ben riprende il suo lavoro all'agenzia.
  • Henry Wilcox (stagioni 1-4), interpretato da Gregory Itzin, doppiato da Enzo Avolio.
    È l'ex direttore del National Clandestine Service. È il padre di Jai. Ha ancora una forte influenza nelle decisioni della CIA. In seguito si scoprirà che Henry tradisce l'agenzia, Annie lo ucciderà nel finale della quarta stagione.
  • Liza Hearn (stagioni 1-3), interpretata da Emmanuelle Vaugier, doppiata da Stella Musy.
    È una giornalista d'inchiesta, che prova a mettere i bastoni tra le ruote al lavoro di Arthur Campbell cercando di pubblicare alcuni articoli su comportamenti scorretti da parte dell'agenzia.
  • Michael Brooks (stagioni 1-in corso), interpretato da Evan Sabba.
    È il marito di Danielle e il cognato di Annie.
  • Eyal Lavin (stagioni 1-in corso), interpretato da Oded Fehr, doppiato da Pasquale Anselmo.
    È un agente operativo israeliano del Mossad, che occasionalmente si ritrova a collaborare con Annie nelle sue missioni, i due dimostrano di provare una certa attrazione l'uno per l'altro.
  • Parker (stagioni 2-in corso), interpretata da Devin Kelley, doppiata da Ilaria Latini.
    È la sorella minore di un ex compagno d'armi di Auggie, morto nella guerra d'Iraq. I due iniziano una difficile relazione sentimentale; Auggie gli propone di sposarlo, ma lei lo lascia.
  • Lena Smith (stagione 3), interpretata da Sarah Clarke, doppiata da Sabrina Duranti.
    È una esperta agente operativa, uno dei nomi più famosi dell'agenzia, che inizialmente fa da mentore ad Annie nelle sue nuove missioni. Dopo varie vicissitudini si scopre che in realtà Lena è una traditrice, verrà uccisa da Annie.
  • Simon (stagione 3), interpretato da Richard Coyle, doppiato da Niseem Onorato.
    È un uomo d'affari inglese, sospettato di essere in realtà una spia russa dell'FSB, sospetto che poi si è confermato vero. Alla fine verrà ucciso da Lena Smith.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo di Covert Affairs è iniziato a partire dal luglio 2008.[4] L'episodio pilota è stato scritto da Matt Corman e Chris Ord. Il casting per la serie è iniziato nel giugno 2009: Piper Perabo è stata la prima a far parte del cast, all'inizio di luglio 2009, nel ruolo principale dell'agente della CIA Annie Walker.[5] Alla fine di luglio 2009 è stato ingaggiato Christopher Gorham.[6] Poco dopo USA Network ha dato il suo assenso allo script del pilot.

Ai primi di agosto 2009, Tim Matheson ha firmato per dirigere l'episodio pilota della durata di 90 minuti.[7] (poi ridotti a 75 minuti). In seguito vennero fatti ulteriori annunci sul cast: Anne Dudek, Kari Matchett e Peter Gallagher si sono uniti alla produzione tra agosto e settembre 2009.

Le riprese dell'episodio pilota sono iniziate a Toronto (dove viene girata tutta la serie[8]) nel settembre 2009. Del cast del pilot fanno parte anche Eric Lively ed Eion Bailey, destinati ad avere ruoli ricorrenti nel corso della serie (Lively lascerà però la serie dopo l'episodio pilota). Nel gennaio 2010 il pilot ha avuto l'approvazione del network, che ha dato il via libera alla produzione degli 11 episodi che compongono la prima stagione.[9] Nella primavera del 2010 è stato aggiunto un nuovo membro del cast, Sendhil Ramamurthy[10] (ingaggiato dopo la cancellazione di Heroes), mentre in ottobre è stata scritturata Emmanuelle Vaugier come personaggio ricorrente.[11]

Tra i produttori esecutivi della serie figurano David Bartis, Doug Liman, Jonathan Glassner e James Parriott.[3]

Ancora prima della fine della prima stagione, la serie è stata rinnovata per una seconda stagione[12][13] composta da 16 episodi,[14] che ha debuttato negli Stati Uniti il 7 giugno 2011.[15]

Il 15 settembre 2011 è stato confermato il rinnovo di Covert Affairs per un'ulteriore terza stagione di 16 episodi,[16] in onda in patria dal 10 luglio 2012.[17] La terza stagione introduce alcune novità nel cast della serie, tra cui il passaggio di Anne Dudek da regular a recurring, e l'arrivo di Sarah Clarke e Richard Coyle, rispettivamente nei panni di Lena Smith, famosa agente operativa che prende Annie sotto la sua ala,[18] e di Simon, un misterioso uomo d'affari inglese sospettato di essere una spia dell'FSB.[19]

Il 25 settembre 2012 la serie è stata nuovamente rinnovata per una quarta stagione, sempre da 16 episodi,[20] trasmessa da USA Network dal 16 luglio 2013.[21] Il 3 ottobre dello stesso anno la serie è stata rinnovata per una quinta stagione, anche questa composta da 16 episodi,[22] che verrà trasmessa sempre da USA Network dal 24 giugno 2014.

Ad eccezione dell'episodio pilota, tutti i titoli originali degli episodi sono anche titoli di canzoni: quelli della prima stagione prendono il nome da brani dei Led Zeppelin, quelli della seconda da canzoni dei R.E.M.,[23][24] quelli della terza da brani di David Bowie, e quelli della quarta da canzoni dei Pixies.[25]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La canzone che accompagna la sigla nelle prime tre stagioni della serie è Can You Save Me dei Power; dalla quarta stagione, tale sequenza è stata eliminata.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Grazie al ruolo di Annie Walker, Piper Perabo ha ricevuto la candidatura come miglior attrice in una serie drammatica alla cerimonia dei Golden Globe 2011.

Pubblico[modifica | modifica wikitesto]

La prima stagione di Covert Affairs ha avuto negli Stati Uniti d'America una media di 6.698.000 telespettatori, facendone la seconda nuova serie TV più vista della stagione 2010 sulla televisione via cavo, dietro soltanto a Rizzoli & Isles. In particolare, la serie è stata in assoluto la più vista nella fascia d'età 18/49 con 2.806.000 spettatori, e la seconda nella fascia 25/54 con un pubblico di 3.036.000.[26]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

In Internet la prima stagione della serie ha ottenuto dal sito web Metacritic una valutazione di 64/100, ed un punteggio degli utenti di 6,8/10,[27] mentre i lettori di TV.com le hanno assegnato una valutazione di 7,8/10.[28] Dopo la visione dell'episodio pilota, IGN ha recensito la serie con un 7,0/10, sottolineando però in negativo la costruzione dei personaggi, e la mancanza di un certo tono scanzonato che è invece possibile ritrovare in altre serie TV di USA Network.[29].

Per quanto riguarda la carta stampata, Brian Lowry di Variety ha criticato chi ha liquidato Covert Affairs come «un altro Alias», poiché a suo dire «lo show fa un uso intelligente dello status di [recluta] della Walker. [...] Lei è ansiosa di [mettersi in gioco], ma non è immune dalla paura, e non sempre è pienamente in grado di gestire le minacce che [le si parano davanti]».[30] Mary McNamara del Los Angeles Times l'ha trovata distante da altre produzioni di USA Network come Burn Notice - Duro a morire e White Collar, ma l'ha definita «veloce, divertente e altrettanto affascinante», ed ha trovato la protagonista Piper Perabo «molto interessante».[31]

In Italia, Aldo Grasso del Corriere della Sera ha posto l'accento, non senza un velo di delusione, sul «processo di "soapizzazione"» che lo spionaggio subisce in Covert Affairs, dato che «il punto di vista della protagonista femminile tinge tutto di rosa e anche il racconto dei retroscena del funzionamento della macchina dell'intelligence vira presto verso la descrizione degli intrecci di coppia tra gli agenti segreti».[32]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Gracie Allen Awards
    • Miglior attrice protagonista a Piper Perabo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Covert Affairs" poster, movieposterdb.com. URL consultato il 19 novembre 2010.
  2. ^ (EN) Taglines for "Covert Affairs", imdb.com. URL consultato il 19 novembre 2010.
  3. ^ a b (EN) Covert Affairs TV Series – Production Information, usanetwork.com. URL consultato il 16 luglio 2010.
  4. ^ (EN) USA Network Announces New Cast of Characters on its Development Slate in thefutoncritic.com. URL consultato il 16 luglio 2010.
  5. ^ (EN) Development Update: Thursday, July 2 in thefutoncritic.com. URL consultato il 16 luglio 2010.
  6. ^ (EN) 'Affairs' in order with Christopher Gorham in hollywoodreporter.com, 29 luglio 2009. URL consultato il 19 settembre 2011.
  7. ^ (EN) USA greenlights 'Covert Affairs' in hollywoodreporter.com, 13 ottobre 2010. URL consultato il 19 settembre 2011.
  8. ^ (EN) Filming locations for "Covert Affairs", imdb.com. URL consultato il 19 novembre 2010.
  9. ^ (EN) USA Network Picks-Up “Covert Affairs” in tvbythenumbers.com. URL consultato il 16 luglio 2010.
  10. ^ (EN) 'Heroes' actor cast in new USA series in hollywoodreporter.com, 13 ottobre 2010. URL consultato il 19 settembre 2011.
  11. ^ (EN) Etan Vlessing, Emmanuelle Vaugier cast in 'Covert Affairs' in hollywoodreporter.com, 14 ottobre 2010. URL consultato il 6 giugno 2011.
  12. ^ (EN) Jon Weisman, USA renews 'Covert Affairs' in variety.com, 19 agosto 2010. URL consultato il 10 febbraio 2011.
  13. ^ Sonja Della Ragione, Covert Affairs rinnovato per una seconda stagione in movieplayer.it, 20 agosto 2010. URL consultato il 20 agosto 2010.
  14. ^ (EN) Showatch – Covert Affairs, thefutoncritic.com. URL consultato il 2 agosto 2011.
  15. ^ (EN) Bill Gorman, “White Collar” And “Covert Affairs” Return To USA This Summer With All-New Episodes On Tuesday, June 7 in tvbythenumbers.zap2it.com, 17 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2011.
  16. ^ (EN) Vlada Gelman, USA Renews Covert Affairs, Royal Pains and Necessary Roughness in tvline.com, 15 settembre 2011. URL consultato il 3 ottobre 2011.
  17. ^ (EN) Vlada Gelman, Covert Affairs Season 3 Preview: New Attitude, New Boss, New Love and a Devastating Loss in tvline.com, 9 luglio 2012. URL consultato il 20 luglio 2012.
  18. ^ (EN) Joyce Eng, Exclusive: 24's Sarah Clarke Replaces Rebecca Creskoff on Covert Affairs in tvguide.com, 10 aprile 2012. URL consultato il 20 luglio 2012.
  19. ^ (EN) Joyce Eng, Covert Affairs Exclusive: Meet Annie's New Assignment — a KGB Spy! in tvguide.com, 3 aprile 2012. URL consultato il 20 luglio 2012.
  20. ^ (EN) Nellie Andreeva, USA’s ‘Royal Pains’, ‘White Collar’ & ‘Covert Affairs’ Renewed in deadline.com, 25 settembre 2012.
  21. ^ (EN) Sara Bidel, USA Network Sets Summer Series Premiere Dates for 'Graceland', 'Suits', 'Royal Pains', 'Burn Notice' & More in tvbythenumbers.zap2it.com, 3 aprile 2013.
  22. ^ (EN) USA Network Renews COVERT AFFAIRS For Fifth Season in SEAT42F, 3 ottobre 2013. URL consultato l'8 giugno 2014.
  23. ^ Covert Affairs – Curiosità, mymovies.it. URL consultato il 28 aprile 2011.
  24. ^ (EN) Lena Lamoray, Interview with Chris Gorham in lenalamoray.com, 16 agosto 2010. URL consultato il 23 marzo 2012.
  25. ^ (EN) Matt Roush, Ask Matt: Game of Thrones, Rectify, Orphan Black, Americans, Following, Good Wife in tvguide.com, 6 maggio 2013.
  26. ^ (EN) Bill Gorman, 'Covert Affairs,' 'Rizzoli & Isles,' 'The Closer,' 'Jersey Shore,' & 'Deadliest Catch' Lead Cable Series Ratings In 2010 Q3 in tvbythenumbers.zap2it.com, 30 settembre 2010. URL consultato il 6 giugno 2011.
  27. ^ (EN) Covert Affairs: Season 1, metacritic.com. URL consultato il 6 giugno 2011.
  28. ^ (EN) Covert Affairs Show Reviews, TV.com. URL consultato il 19 settembre 2011.
  29. ^ (EN) Jonah Krakow, Covert Affairs: "Pilot" Review in uk.tv.ign.com, 12 luglio 2010. URL consultato il 6 giugno 2011.
  30. ^ (EN) Brian Lowry, Covert Affairs in variety.com, 9 luglio 2010. URL consultato il 6 giugno 2011.
  31. ^ (EN) Mary McNamara, Television review: 'Covert Affairs' in articles.latimes.com, 13 luglio 2010. URL consultato il 6 giugno 2011.
  32. ^ Aldo Grasso, Lo spionaggio in versione soap in corriere.it, 28 maggio 2011. URL consultato il 6 giugno 2011.
  33. ^ (EN) The 68th Annual Golden Globe Awards Nominations, goldenglobes.org, 14 dicembre 2010. URL consultato il 28 aprile 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione