Burn Notice - Duro a morire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Burn Notice - Duro a morire
Burnnotice.jpeg
Immagine tratta dalla sigla originale della serie
Titolo originale Burn Notice
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2007-2013
Formato serie TV
Genere azione, spionaggio, commedia
Stagioni 7
Episodi 111
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Matt Nix
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Michael J. Wilson, Jason Tracey, Craig S. O'Neill, Mikkel Bondesen
Produttore esecutivo Matt Nix, Mikkel Bondesen, Jeff Freilich
Casa di produzione Fox Television Studios, Fuse Entertainment, Flying Glass of Milk Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 28 giugno 2007
Al 12 settembre 2013
Rete televisiva USA Network
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 17 dicembre 2009
Al 2 giugno 2014
Rete televisiva Cielo (ep. 1-62)
RSI LA1 (ep. 63-111)
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 20 ottobre 2008
Al in corso
Rete televisiva Fox (ep. 1-12, 49-111)
FX (ep. 13-48)
Premi
  • 1 ASCAP Award 2008: Top TV series (John Dickson)
  • 1 Edgar Award 2008: Best television episode teleplay (Matt Nix – episodio: Allo scoperto, prima stagione)
  • 1 ASCAP Award 2009: Top TV series (John Dickson)
  • 1 Gracie Allen Awards 2010: Outstanding female actor in a supporting role in a drama series (Sharon Gless)
  • 1 ASCAP Award 2010: Top TV series (John Dickson)
  • 1 ASCAP Award 2011: Top TV series (John Dickson)
Opere audiovisive correlate
Altre Burn Notice - La caduta di Sam Axe
(EN)
« Spies don't get fired, they get burned. »
(IT)
« Le spie non vengono licenziate, vengono bruciate. »
(Tagline della serie televisiva[1])

Burn Notice - Duro a morire (Burn Notice) è una serie televisiva statunitense creata da Matt Nix, e prodotta dal 2007 al 2013.

La serie si caratterizza per il combinare assieme i generi d'azione e di spionaggio con la commedia,[2][3] e racconta le vicissitudini di Michael Westen, una spia licenziata dai servizi segreti senza apparente motivo, che cerca in tutti i modi di riavere il suo lavoro.

Burn Notice è trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti dal canale via cavo USA Network dal 28 giugno 2007. La messa in onda in lingua italiana avviene invece tra Italia e Svizzera italiana: la serie ha debuttato sul canale satellitare italiano Fox il 20 ottobre 2008, dov'è trasmessa in prima visione italiana (salvo un breve passaggio su FX), ed è in seguito trasmessa in chiaro da Cielo; nella Svizzera italiana la serie è invece trasmessa da RSI LA1, che dalla quarta stagione propone la serie in prima visione in lingua italiana.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Michael Westen, un esperto agente operativo della CIA, scopre improvvisamente di aver ricevuto una burn notice – una notifica di licenziamento –, a cui segue l'immediata espulsione dai servizi segreti. La spia trova rifugio a Miami, sua città natale, ritrovandosi però senza un soldo, senza la minima idea del perché sia stato "bruciato", e perdipiù senza la possibilità di chiedere spiegazioni a qualcuno circa l'accaduto, dato che la stessa agenzia lo mette sotto pedinamento e gli impedisce di lasciare la città.

Apparentemente abbandonato da tutto il mondo delle spie, Michael trova unico aiuto nella sua ex ragazza Fiona Glenanne – una ex volontaria dell'IRA ancora innamorata di lui, dal carattere decisamente irascibile – e nel suo vecchio e fraterno amico Sam Axe – un ex agente operativo che oggi fa la bella vita in Florida, grazie al suo doppio "lavoro" d'informatore per l'FBI e di playboy per ricche signore. Questo periodo di alloggio "forzato" a Miami porta inoltre Michael a rimettersi involontariamente in contatto con la madre Madeline, genitore burbero ma molto apprensivo, con cui ha sempre avuto un rapporto problematico.

Senza più lavoro né soldi, per poter sopravvivere alla giornata Michael decide di guadagnare qualche dollaro iniziando a condurre investigazioni private, mettendo così le sue conoscenze sullo spionaggio al servizio di comuni cittadini, spesso ingenuamente cacciatisi in guai più grandi di loro. Nel frattempo, assieme a Fiona e Sam, con ogni mezzo Michael cerca di scoprire chi e perché ha emanato la sua burn notice.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Il 7 novembre 2012, USA Network ha rinnovato la serie per una settima e ultima stagione di 13 episodi.[4]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV in italiano
Prima stagione 12 2007 2008
Seconda stagione 16 2008-2009 2009
Terza stagione 16 2009-2010 2010
Quarta stagione 18 2010 2011
Quinta stagione 18 2011 2012
Sesta stagione 18 2012 2014
Settima stagione 13 2013 2014

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

  • Michael Westen (stagioni 1-7), interpretato da Jeffrey Donovan, doppiato da Francesco Bulckaen.
    È un agente operativo della CIA che viene misteriosamente "bruciato" – ovvero, licenziato e segnalato come una spia non fidata nonché pericolosa. Ha lavorato per dieci anni nei servizi segreti, prima di venirne espulso senza un valido motivo: in questo lasso di tempo ha acquisito un'enorme esperienza nell'uso di ogni arma da fuoco e da taglio, sviluppando anche una spiccata inventiva con attrezzature elettroniche e una grande capacità d'improvvisazione nelle situazioni più disperate; possiede anche due cinture nere di karate. L'assenza e la freddezza del padre durante i suoi anni da bambino hanno portato Michael a sviluppare una sorta di diffidenza nei confronti della sua famiglia: prova ne è il labile rapporto che lo lega oggi a sua madre Madeline e al fratello minore, Nate, che si caccia spesso in pasticci cui Michael deve sovente porre rimedio. Essendo impossibilitato a spostarsi da Miami, decide di sfruttare questa situazione conducendo investigazioni private; utilizzando il suo bagaglio di conoscenze nello spionaggio, si mette al servizio di gente comune rimasta vittima di truffatori e criminali di ogni tipo, trovando così un modo per finanziarsi e portare avanti quella che è la sua "vera" indagine: scoprire chi lo ha voluto incastrare e cacciare dai servizi segreti. Vive in un vecchio loft, è un assiduo consumatore di yogurt e, data la sua professione, sembra rifuggire da ogni legame duraturo con l'altro sesso.
  • Fiona Glenanne (stagioni 1-7), interpretata da Gabrielle Anwar, doppiata da Sabrina Duranti.
    È l'ex fidanzata di Michael. Irlandese, è stata una volontaria dell'IRA per quattordici anni, abbandonando in seguito l'organizzazione perché non sopportava più che qualcuno le ordinasse sempre cosa fare. Scappata da New York dopo essere entrata in contrasto con alcuni suoi vecchi soci, per il momento vive alla giornata a Miami, cercando di aiutare Michael nelle sue indagini e nutrendo la non troppo segreta speranza di riconquistare il suo cuore; si dimostra infatti molto gelosa verso ogni ragazza che si avvicina a lui. Possiede una vasta esperienza nella preparazione e nell'uso di esplosivi, oltre che in pedinamenti, inseguimenti, utilizzo di armi da fuoco e combattimenti corpo a corpo. Mentre Michael e Sam sono più riflessivi, Fiona è una ragazza molto istintiva, e vorrebbe risolvere la maggior parte dei casi con pallottole ed esplosivi.
  • Sam Axe (stagioni 1-7), interpretato da Bruce Campbell, doppiato da Sergio Di Stefano (stagioni 1-3) e da Saverio Moriones (stagioni 4-7).
    È un ex Navy SEAL ed ex agente del servizio segreto militare. Ormai in pensione, il suo passatempo preferito è bere una birra ghiacciata o un mojito in qualche locale sulla spiaggia di Miami; tuttavia, per foraggiare questo ozioso stile di vita, spende la maggior parte del suo tempo in città come accompagnatore di ricche signore, passando le notti con loro in cambio di cibo e denaro. È inoltre un informatore dell'FBI: essendo vecchi amici, Sam e Michael si accordano per sfruttare la posizione di Sam all'interno dei servizi, tramutandolo in un doppiogiochista. Sam è infatti l'ultimo contatto che lega Michael alla comunità delle spie, nonché uno dei pochi amici disposti ad aiutarlo nella sua ricerca della verità.
  • Madeline Westen (stagioni 1-7), interpretata da Sharon Gless, doppiata da Angiola Baggi.
    È la madre di Michael, vedova, apprensiva, ipocondriaca e fumatrice incallita, alla quale non sembra vero di poter avere di nuovo il suo amato figlio accanto a sé. Sfruttando l'attuale situazione di Michael, bloccato a Miami, cerca in tutti i modi di passare un po' di tempo con lui sperando così di recuperare il tenue rapporto tra di loro, andatosi affievolendo sempre più negli anni a causa della lontananza del primogenito, sempre in giro per il mondo in missione. Non è "totalmente" a conoscenza del passato di Michael nel mondo dello spionaggio, ma spesso lo aiuta, proteggendo i clienti a casa sua o intervenendo in prima persona nei casi.
  • Jesse Porter (stagioni 4-7), interpretato da Coby Bell, doppiato da Francesco Prando.
    È un esperto agente del controspionaggio che Michael ha involontariamente "bruciato" durante le sue indagini private. Successivamente Jesse entra in contatto proprio con lui, a cui chiede aiuto come cliente – ignorando però il ruolo di Michael nel suo licenziamento –, e presto si unisce al team assieme a Fiona e Sam, con cui spera di trovare e uccidere i responsabili del suo allontanamento dai servizi segreti. Dopo aver scoperto che era stato Michael a "bruciarlo", medita di vendicarsi, ma nonostante ciò continua a malincuore a lavorare con la squadra, tanto che alla fine, anche grazie agli interventi di Madeline, Jesse e Michael diventano amici.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Citazioni di altre opere[modifica | modifica sorgente]

A detta di molti critici, in Burn Notice - Duro a morire è possibile intravedere e riconoscere caratteristiche ed elementi di vecchi film e serie televisive, soprattutto degli anni ottanta,[5][6] che Burn Notice si diverte a citare, a volte anche deridendoli:

  • 007: abbigliamento ed esperienza sul campo del protagonista
  • Magnum, P.I.: voce narrante, investigazioni private.
  • MacGyver: capacità d'improvvisazione con mezzi e attrezzature.
  • Jarod il camaleonte: voce narrante, agente tutto-fare, aiutare i deboli.
  • A-Team: in ogni episodio i "clienti" di Michael sono persone comuni che sono state raggirate dalla criminalità.
  • Miami Vice: location.
  • 24: uso dello split screen.

Citazioni e parodie[modifica | modifica sorgente]

Inside joke[modifica | modifica sorgente]

Saltuariamente sono presenti nella serie alcuni casi di inside joke riferiti a precedenti interpretazioni dei protagonisti:

Trasmissione internazionale[modifica | modifica sorgente]

Matt Nix, creatore di Burn Notice, al San Diego Comic-Con International del 2010.
Ripresa di un'esplosione sul set della serie, con protagonisti Michael e Sam.

Burn Notice è trasmesso nei seguenti paesi:

Opere correlate[modifica | modifica sorgente]

Film TV[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Burn Notice - La caduta di Sam Axe.

Dopo essere stato annunciato nel luglio 2010 durante il San Diego Comic-Con International,[9] nel 2011 è stato realizzato il film per la televisione Burn Notice - La caduta di Sam Axe.[10] Questo film TV, incentrato sul personaggio di Sam Axe, è un prequel di Burn Notice in quanto racconta la vita di Sam ai tempi del suo servizio nei Navy SEAL, e svela anche cosa l'ha spinto a stabilirsi a Miami; inoltre il film TV fa da introduzione agli eventi della quinta stagione della serie TV. L'attore Jeffrey Donovan ha diretto il film TV ed è apparso in un piccolo cameo,[11] mentre il resto del cast è formato da Chandra West (Donna, l'interesse amoroso di Sam), RonReaco Lee (il medico da campo Ben Delaney), Kiele Sanchez (un volontario umanitario che non si fida di Axe) e John Diehl (il comandante di Sam, l'ammiraglio Lawrence). Le riprese del film si sono svolte nel gennaio 2011 a Bogotá, in Colombia.[12]

Libri[modifica | modifica sorgente]

A partire dal 2008 la casa editrice Signet Books ha pubblicato una serie di romanzi ispirati a Burn Notice, scritti da Tod Goldberg:

  • The Fix: 5 agosto 2008
  • The End Game: 5 maggio 2009
  • The Giveaway: 6 luglio 2010
  • The Reformed: 4 gennaio 2011
  • The Bad Beat: 5 luglio 2011

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

Nella versione originale in lingua inglese di Burn Notice, nell'episodio pilota Fiona Glenanne ostenta uno spiccato accento irlandese, che poi perde già nel corso del secondo episodio; anche Michael Westen nota questo cambiamento, e quando glielo fa notare ottiene in risposta «sono a Miami ora, non posso parlare come un leprechaun, non credi?». Nell'edizione in lingua italiana, invece, non si notano cambiamenti nel linguaggio di Fiona, e il doppiaggio ha trasformato l'originale incomprensione linguistica in un cambiamento "di stile" riferito al suo abbigliamento (cosa che anch'essa avviene); così, quando Michael nota il cambiamento di vestiario di Fiona, ottiene in risposta «sono a Miami ora, ma se vuoi posso vestirmi come una vecchia irlandese».

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) "Burn Notice" poster, movieposterdb.com. · Frasi da Burn Notice - Duro a morire, mymovies.it.
  2. ^ (EN) Brian Lowry, Burn Notice Review in variety.com, 20 giugno 2007.
  3. ^ Duro a morire: su Fox lo spionaggio incontra l'umorismo in tvblog.it, 20 ottobre 2008.
  4. ^ (EN) Nellie Andreeva, Done Deal: USA's 'Burn Notice' Renewed For Seventh Season With 13-Episode Order in deadline.com, 7 novembre 2012. URL consultato il 31 maggio 2013.
  5. ^ Burn Notice. Una spy story attuale con influenze anni ‘80. in moob.it, 26 luglio 2009.
  6. ^ Duro a morire: Burn Notice da stasera su Fox in televisionando.it, 20 ottobre 2008.
  7. ^ (EN) Allison Waldman, Cagney and Lacey reunite on first Burn Notice of 2010 in aoltv.com, 25 dicembre 2009.
  8. ^ (EN) A Pretender reunion on Burn Notice, 30 agosto 2011.
  9. ^ Burn Notice, arriva il film prequel in tvblog.it, 23 luglio 2010. URL consultato il 24 aprile 2011.
  10. ^ (EN) Bill Gorman, "Burn Notice: The Fall Of Sam Axe" Premieres Sunday , April 17 On USA Network in tvbythenumbers.zap2it.com, 11 febbraio 2011. URL consultato il 24 aprile 2011.
  11. ^ (EN) Natalie Abrams, Jeffrey Donovan to Direct Burn Notice's Sam Axe Prequel in tvguide.com, 30 novembre 2010. URL consultato il 24 aprile 2011.
  12. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Exclusive: Burn Notice Prequel Rounds Out Cast in tvline.com, 31 gennaio 2011. URL consultato il 24 aprile 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione