Commedia drammatica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La commedia drammatica o più raramente drammedia[1], è una tipologia di commedia in cui ad una trama di argomento drammatico sono mescolati elementi propri del genere comico e romantico, per questo motivo è considerata affine alla commedia romantica.

Esempi di questo sottogenere sono: Voglia di tenerezza (1983), Parenti, amici e tanti guai (1989) e Train de vie (1998).

Le origini del genere sono da ricercarsi nella tragicommedia teatrale molto in voga presso gli antichi greci. La differenza sostanziale tra la tragicommedia e la drammedia è sullo spessore della trama: nella prima solitamente finisce con il sacrificio e la morte dell'eroe protagonista o la distruzione di un centro importante necessari alla conclusione della trama, nella seconda viene affrontata la vita dell'uomo medio e delle sue difficoltà nella riuscita lavorativa e privata ma quasi sempre concludendosi con il lieto fine che vede il protagonista avere successo nelle scelte intraprese.[2]

In campo letterario le opere seriocomiche traggono le radici nel XIX secolo nei testi degli autori Anton Chekhov, George Bernard Shaw e Henrik Ibsen, primi scrittori a mescolare commedia e dramma.[3][4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dictionary.com: seriocomedy
  2. ^ (EN) David L. Simpson, Comedy and Tragedy, Condor.Depaul.edu, 1998.
  3. ^ Victor Emeljanow, Anton Chekhov, ISBN 0-415-15951-2.
  4. ^ Peter Conrad, Cassell's History of English Literature, Sterling Publishing, 2006, ISBN 0-304-36821-0.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema