La mia vita è uno zoo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mia vita è uno zoo
La mia vita è uno zoo (2011) Cameron Crowe.png
Matt Damon in una scena del film.
Titolo originale We Bought a Zoo
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2011
Durata 124 min
Colore colori
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere commedia drammatica
Regia Cameron Crowe
Soggetto Benjamin Mee (autore del romanzo)
Sceneggiatura Aline Brosh McKenna, Cameron Crowe
Produttore Julie Yorn, Cameron Crowe, Marc Gordon
Produttore esecutivo Ilona Herzberg
Casa di produzione LBI Entertainment, Vinyl Films
Distribuzione (Italia) 20th Century Fox
Art director Domenic Silvestri
Fotografia Rodrigo Prieto
Montaggio Mark Livolsi
Musiche Jón Þór Birgisson
Scenografia Wayne Shepherd
Costumi Deborah Lynn Scott
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La mia vita è uno zoo (We Bought a Zoo) è un film del 2011 diretto da Cameron Crowe.

È una commedia a tinte drammatiche interpretata da Matt Damon, Thomas Haden Church, Colin Ford, Scarlett Johansson, Desi Lydic, Patrick Fugit, ed Elle Fanning. Il film è basato su un romanzo autobiografico di Benjamin Mee[2], e narra le vicende della sua stessa famiglia, che risparmiò tutta la vita per comprarsi il Dartmoor Zoological Park, uno zoo semi-abbandonato della campagna inglese (comprendente circa 200 animali delle più svariate specie).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Sconvolto dalla morte della moglie, Benjamin Mee decide di rivoluzionare la propria vita e quella dei figli, lasciando il (redditizio) lavoro di reporter e decidendo di cambiare casa. Ma c'è un problema: la casa "ideale" che lui sceglie si trova in un vecchio e decrepito zoo, completo di 200 animali esotici e "lontano 9 miglia dal negozio di alimentari più vicino". La casa, per contratto, può essere acquistata solo da un acquirente che prometta di mantenere attivo lo zoo. Nonostante i numerosi imprevisti (economico-finanziari, di gestione famigliare ed elaborazione del lutto), Ben e i due figli riusciranno con tenacia a rendere presentabile lo zoo, in quella che a tutti gli effetti si tramuta in una sfida che si carica di ben altri significati (il tutto con l'aiuto di una stravagante compagnia di inservienti, capeggiata dal personaggio di Scarlett Johansson).

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

È uscito nelle sale statunitensi il 23 dicembre 2011[3], ed in Italia venerdì 8 giugno 2012[4]. Il trailer italiano del film è stato diffuso il 13 dicembre 2011.[5]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nella scena finale in cui Matt Damon si arrampica sull'albero che ostruisce il passaggio all'ingresso dello zoo il giorno dell'apertura, tra i visitatori, possiamo vedere in fila i veri componenti della famiglia Mee, alle cui vicende la pellicola si ispira: Benjamin Mee, Milo Mee ed Ella Mee (gli ultimi due chiamati rispettivamente Dylan e Rosie nel film).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ We Bought a Zoo (2011), nytimes.com. URL consultato il 30 aprile 2014.
  2. ^ We Bought a Zoo: The Amazing True Story of a Young Family, a Broken Down Zoo, and the 200 Wild Animals That Change Their Lives Forever, amazon.com. URL consultato il 30 aprile 2014.
  3. ^ Cameron Crowe Commits To We Bought A Zoo For Late 2011 Release, cinemablend.com, 17 maggio 2010. URL consultato il 30 aprile 2014.
  4. ^ La mia vita è uno zoo, mymovies.it. URL consultato il 30 aprile 2014.
  5. ^ "La mia vita è uno Zoo", il trailer ufficiale italiano dal film con Matt Damon, screenweek.it. URL consultato il 30 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema